Advertise here

Clivo di Scauro


  - 1 opinioni

Clivo di Scauro, un vicolo nascosto

Tradotto da Cristiana Lungo — 11 mesi fa

Testo originale di Gaia Rosato

Sebbene sia così vicino ad uno dei posti più turistici di Roma, la sensazione che si prova è quella di essere molto lontani dal centro di Roma per quanto è silenzioso, calmo, così differente dalle zone turistiche Romane. Questa strada è antica, forse è del VI secolo e, le sue origini apparterrebbero alla famiglia Aemilia Scauri, probabilmente a Marcus Aemilius Scaurus.

La maggiore attrazione di questo vicolo è la presenza degli archi in mattone sovrastanti, che creano una bella prospettiva ed atmosfera, ottime per le fotografie! Non è molto frequentato, e le poche persone che si incontrano sono suore ed anziani che visitano la vicina Chiesa.

Clivo di Scauro, un vicolo nascostoClivo di Scauro, un vicolo nascosto

Camminando lungo la stradina, si arriva vicino a Circo Massimo, ma prima di giungervi, sulla sinistra, c’è una bella Chiesa in cima ad una scalinata: San Gregorio al Celio. Qui, oltre a visitare l’antico patio di ingresso, si ammira un bel panorama sul lato alberato del Colle Palatino.

Clivo di Scauro, un vicolo nascostoClivo di Scauro, un vicolo nascosto

Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Lascia un commento riguardo questo luogo!

Conosci Clivo di Scauro? Condividi la tua opinione su questo luogo.

Lascia un commento riguardo questo luogo!

Altri luoghi in questa città


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!