Kerlingafjoll | Cosa vedere a Reykjavík
Advertise here

Kerlingafjoll


  - 1 opinioni

Le montagne nascoste di Kerlingafjoll

Pubblicato da Chiara Menghetti

Insieme all’altopiano del Landmannalaugar, le montagne di Kerlingafjoll sono probabilmente lo scenario che più mi ha colpito di tutta l’Islanda.

Si tratta di formazione montuosa collocata nella regione interna dell’Islanda, più o meno nella zona compresa fra i ghiacciai Vatnajokull, (che è anche il più grande d’Europa), e Hofsjokull. 

Le montagne nascoste di Kerlingafjoll

Il suo nome significa letteralmente “montagna della strega”, dal soprannome che è stato attribuito ad una torre di tufo alta 25 metri nella zona meridionale della catena: secondo la leggenda essa sarebbe stata in origine una strega che, non riuscendo a ripararsi in tempo dalla luce del sole, venne trasformata di pietra.

La zona, come tutta l’Islanda, è soggetta ad una intensa attività geotermale, che fa sì che colonne di vapore si innalzino continuamente dalla montagna.

Al lodge dove avevamo dormito (per informazioni più dettagliate consultare il blog), ci avevano fornito una piccola guida, che ci avrebbe aiutato ad orientarci una volta arrivati a Kerlingafjoll. A valle la giornata non era delle migliori, cielo coperto e freddo, ma non era nulla in confronto al tempo che trovammo in cima. 

Le montagne nascoste di Kerlingafjoll

Lasciammo la macchina al parcheggio, ci coprimmo bene con giacconi invernali, giubbotti impermeabili, cappelli, sciarpe e passamontagna e ci incamminammo verso l’inizio del sentiero. La temperatura era di zero gradi (a fine agosto) e la visibilità praticamente nulla. Dall’alto la montagna era del tutto inghiottita da una spessissima coltre di nuvole, era buio come se fosse tarda sera, tirava un vento forte e piovevano goccioline finissime di acqua: non esattamente l’ideale per una passeggiata, anche se fin da subito sapevamo che non sarebbe stata rilassante. 

Una volta arrivati all’inizio del sentiero, invece, ci si presentò uno scenario che ci tolse il fiato, facendoci dimenticare del freddo, della pioggia e del vento

Verso il basso il cielo si liberava dalle nuvole lasciando spazio ai dorsi gialli delle montagne. Tra una montagnetta fangosa e l’altra scorrevano sottili ruscelletti di acqua calda, dai quali si innalzava un vapore denso che saliva verso l’alto, unendosi alla nebbia e alle nuvole. 

I percorsi possibili sono diversi, e corrono dal fondo fino sulle pendici delle montagne che costituiscono il Kerlingafjoll. A parte noi non c’era nessun altro, cosa che ci fu veramente molto gradita dopo aver trascorso i primi giorni al Circolo d’Oro.

Le montagne nascoste di Kerlingafjoll

Decidemmo di incamminarci sul lato destro del sentiero, attraversando a piedi il piccolo ruscello fumante di vapore, avvolto in una nube il cui odore ricordava quello delle uova marce. Purtroppo però, poco dopo aver iniziato a salire, ci rendmmo conto che ill terreno era impraticabile: la pioggia che stava continuando a cadere insieme alla pioggia dei giorni precedenti aveva trasformato il dorso della montagna in un’immenso ammasso di fanghiglia gialla e scivolosissima. I piedi ci affondavano e la salita era decisamente faticosa: nonostante questo riuscii a spingermi piuttosto in alto e di godere di una magnifica vista su tutta la formazione montuosa.

Il vento spingeva la nebbia ed il vapore verso destra e poi verso l’alto, modificando continuamente il paesaggio e rendendo visibili altre parti delle montagne. Il clima, alla fine, non mi disturbava affatto perché la vista era decisamente appagata da quello spettacolo mozzafiato.

Le montagne nascoste di Kerlingafjoll

Kerlingafjoll, anche se quasi sconosciuto, è una località unica al mondo, dove anche le condizioni atmosferiche più proibitive non sono in grado di scalfirne la bellezza.

Quindi se siete in Islanda allontanatevi un po’ dalla Ring Road e da tutte le rotte più convenzionali e passate una giornata a Kerlingafjoll: non ve la dimenticherete di certo!

Galleria foto


Lascia un commento riguardo questo luogo!

Conosci Kerlingafjoll? Condividi la tua opinione su questo luogo.


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!