Sant Sadurnì d'Anoia


  - 2 opinions

Modernism in Sant Sadurnì d'Anoia

Published by Emanuele Benetti — 7 years ago

Something has already been said about Sant Sadurnì d'Anoia when dealing with the experience in the Codorniu cellars to see how cava was produced. Anyway, cava is not the only reason for which this village, located 30 kilometres far from Vilanova i la Geltrù, is worth visiting. A walking tour for the centre, indeed, will reveal a series of really precious Modernist buildings.

modernism-sant-sadurni-danoia-2198b348aa

Benefiting from the privileges of a favourable geographic position, Sant Sadurnì gradually earned a prominent position during the second half of the 19th century. At the beginning of the 20th century, the local administration could reap the benefits of the thriving production of cava: the florid economic situation allowed the rich landowners to embellish the urban fabric of Sant Sadurnì. Most of the Modernist buildings which you can admire nowadays date back to that florid period, when the popular architectonic style which was adorning Barcelona was brought to this corner of the Penedès county by great artist as Puig i Cadafalch.

modernism-sant-sadurni-danoia-c19cb026f2

Plaça del Ajuntament is probably the best place to start your walking tour. The town hall itself is a fine example of Modernist building, but a stroll for the surrounding streets (carrer Raval, carrer Josep Rovira, carrer Sant Antoni, carrer de la Diputació) will allow you to contemplate several other examples of fine architecture. To say the truth, most of the edifices in the centre of Sant Sadurnì are characterized by a peculiar and rather eclectic style, whose elements are not exactly typical of Modernism. Anyway, the fine facade of casa Lluis Mestres or the amazing stained glass windows of casa Calixtus will detain you for a few minutes of admiration.

modernism-sant-sadurni-danoia-4c215ceeb5

Of a rather different period and style is the main church, the Romanic esglesia de San Benet d'Espiells, dating back to the 10th century and representing the most interesting landmark of the oldest part of the village. Back to the centre, though , it may be underlined that the surroundings of Plaça del Ajuntament are clustered by very inviting shops, offering a typical souvenir based on the cava tradition or a delicious snack. Finally, it is worth adding that during the first weekend of October Sant Sadurnì is enlivened by a gastronomic festival called Cavatast, in which the specialties of the local cuisine, and of course a wide varieties of cava, usually tickle the palates of visitors and local people.

Photo gallery


Modernismo a Sant Sadurnì d'Anoia

Published by Emanuele Benetti — 7 years ago

Riguardo a Sant Sadurnì d'Anoia, qualcosa è già stato detto nell'ambito dell'esperienza alle cantine Codorniu per vedere i luoghi di produzione del cava. Ad ogni modo, il cava non è l'unico motivo di interesse per cui questo paese, situato a una trentina di kilometri da Vilanova i la Geltrù, vale la pena di essere visto. Una passeggiata per il centro, infatti, vi rivelerà una serie di graziosi edifici modernisti.

Beneficiando dei privilegi di una posizione geografica favorevole, Sant Sadurnì si è guadagnata progressivamente una posizione di rilievo nel corso della seconda metà dl XIX secolo. Al principio del XX secolo l'amministrazione cominciò a raccogliere i frutti della fiorente produzione di cava: la florida situazione economica permise ai ricchi proprietari terrieri di abbellire il tessuto urbano di Sant Sadurnì. La maggior parte degli edifici modernisti che si possono ammirare oggi risalgono infatti proprio a quel periodo felice, quando tale stile architettonico, che spopolava a Barcellona, fu portato in questo angolo della zona del Penedès  da un grande artista come Puig i Cadafalch.

Plaça del Ajuntamentè probabilmente il miglior punto per cominciare la vostra visita a piedi. Lo stesso municipio è un buon esempio di edificio modernista, ma due passi nelle vie circostanti (carrer Raval, carrer Josep Rovira, carrer Sant Antoni, carrer de la Diputació) vi permetteranno di contemplare numerosi altri esempi di bell'architettura. A dire la verità, la maggior parte degli edifici del centro di Sant Sadurnì sono caratterizzati da uno stile peculiare e assai eclettico, i cui elementi non sono del tutto caratteristici del modernismo. Ad ogni buon conto, la bella facciata di casa Lluis Mestres o le meravigliose vetrate di casa Calixtus vi intratterranno in contemplazione per qualche minuto.

Di un periodo (e di uno stile) assai differente è invece la chiesa principale, la romanica pieve di San Benet d'Espiells, risalente al X secolo. Consiste nel monumento più interessante della parte antica del paese. Tornando a parlare del centro, invece, può essere utile sottolineare come i dintorni diPlaça del Ajuntamentsono popolati di negozi molto invitanti, dove è possibile trovare spuntini deliziosi o un souvenir tipico basato sulla tradizione del cava. Infine, vale la pena di aggiungere che nel corso del primo finesettimana di ottobre Sant Sadurnì si anima per un festival gastronomico chiamato Cavatast, nel quale le specialità della cucina locale, e naturalmente una vasta gamma di cava, sono solite deliziare il palato dei visitatori e degli abitanti del luogo.


Rate and comment about this place!

Do you know Sant Sadurnì d'Anoia? Share your opinion about this place.


Don’t have an account? Sign up.

Wait a moment, please

Run hamsters! Run!