Advertise here

Cosa bisogna sapere prima di arrivare a Vienna | Guida di Vienna

  1. Cosa bisogna sapere prima di arrivare a Vienna
  2. Come raggiungere Vienna nel miglior modo possibile
  3. Alloggi a Vienna: le opzioni migliori
  4. Cosa c'è da vedere a Vienna
  5. Mezzi di trasporto a Vienna
  6. Mangiare a Vienna
  7. Uscire di sera a Vienna
  8. Vienna e dintorni: quali città sono assolutamente da non perdere

"Vienna, solo tu Vienna, come mi conosci tu, nessuno".

Così canta Falco, uno dei più grandi musicisti che Vienna abbia mai conosciuto. Potete essere certi che ogni viennese con cui parlerete, sarà innamorato della sua città. Quando una persona viene da Vienna, si hanno diversi motivi per essere orgogliosi delle proprie origini, e anche chi vive qui può ritenersi davvero fortunato.

Ma ci sono delle cose che bisogna sapere sulla capitale austriaca prima di vivere qui.

1. Posizione geografica

Vienna non si trova, a differenza di quanto pensano in molti, sulle montagne. Spesso infatti si crede che la città sia in alta montagna, ma non è così. Ciò significa che non potete pensare di venire qui e di sciare tutti i giorni, perché purtroppo vi trovate nel posto sbagliato. La montagna più vicina infatti è il Semmerig, che comunque è a un'ora da Vienna. La città e i suoi dintorni (in particolare la regione della Bassa Austria) sono dei territori piuttosto collinari e lo testimoniano i numerosi vigneti a sud di Vienna. Le montagne vere e proprie non si trovano nei paraggi.

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte Vista del centro città con il duomo di Santo Stefano.

In ogni caso la posizione della città è molto strategica, soprattutto per visitare gli altri Paesi europei. Ad esempio Graz e Salisburgo si trovano a sole tre ore d'auto da Vienna (con il treno ci si impiega un'ora in più). Anche Monaco non è poi molto distante: sia in macchina, sia in treno il tempo di percorrenza è di circa 4 ore. Verso est in 60 minuti si raggiunge Bratislava, in due ore si è a Budapest e per arrivare a Praga ci vogliono quattro ore. Anche l'Italia non è poi troppo lontana da Vienna: Trieste si raggiunge in circa cinque ore e Venezia in sei.

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte Vienna può essere vista come un collegamento tra l'Est e l'Ovest.

2. Preparare la valigia

Il tempo a Vienna cambia spesso e non solo da una stagione all'altra. Negli ultimi anni è così un po' in tutta Europa. Ma a Vienna in inverno si raggiungono i -10° (non succede troppo spesso, ma a volte sì), e in estate ci possono essere anche 40°. Anche la pioggia è una garanzia qui, ma nessun problema: dopo il brutto tempo torna sempre il sole. Se state pensando di venire a Vienna in estate, mettete nella valigia anche un costume, in quanto in città ci sono diverse piscine, parchi acquatici e una piscina all'aria aperta direttamente sul Danubio perfetta per chi ha voglia di stare in mezzo alla natura.

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte Da qualche parte, in città...

Il tempo è piuttosto strano, e fa sempre quello che vuole. Per questo è importante portarsi sempre dietro un k-way e vestirsi "a cipolla". Questo perché Vienna è una classica città del Centro Europa, dove può fare molto caldo di giorno, ma fresco (se non freddo) di sera.

3. La lingua

Non tutti conoscono il tedesco, la lingua ufficiale dell'Austria. Ma anche se doveste essere tra i pochi che lo sanno parlare, mi spiace dirvi che a Vienna si parla un dialetto un po' diverso. Alcuni infatti dicono che se già in Germania si possono avere numerosi problemi di comunicazione, in Austria potrebbe essere ancora peggio. A differenza del resto del Paese però, a Vienna il dialetto è poco parlato, anche se la lingua qui è ben lontana dal tedesco ufficiale. Molti giovani oggi non parlano più il dialetto viennese, ma negli ultimi anni è nata una sorta di slang che usa molte espressioni derivanti dall'"antico" dialetto e parole tedesche storpiate. Ma all'università non dovreste avere molti problemi (sempre che i vostri compagni vengano da Vienna)! Già nei locali, nella metro e anche alla TV potrete però sentire che spesso la gente parla una lingua che non è per nulla simile al tedesco ufficiale. Ma nessun problema, ci farete l'abitudine! Lo so che ora starete pensando: "non vengo a Vienna per imparare il dialetto, ma per studiare tedesco! ", ma vedrete che nel giro di un mese questa non sarà più una preoccupazione. Infatti in poco tempo imparerete sia il tedesco, sia il viennese! Perfetto, no?!

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte Ecco un libro che vi consiglio prima di venire a Vienna.

4. I viennesi

I viennesi sono un popolo unico, e non solo per quanto riguarda la lingua. Ovviamente io sono di parte, perché sono nata qui, ma cercherò di essere il più oggettiva possibile. Quasi sicuramente all'inizio non vi faranno una bella impressione. Infatti a volte può sembrare che si credano migliori degli altri (in Austria sono chiamati "i viennesi arroganti"), ma sono semplicemente orgogliosi della loro meravigliosa città. E questo non ha nulla a che fare con l'arroganza. Inoltre i viennesi possono anche essere un po' asociali a volte. Nei luoghi pubblici sembra infatti che cerchino di evitare un contatto con le altre persone e che facciano fatica a parlare. Fate attenzione quindi a rivolgere la parola a degli sconosciuti nella metro: potrebbero prendervi per pazzi.

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte Ecco qui un paio di vocaboli che potrebbero esservi utili.

Ma questo è solo il primo impatto: i viennesi non sono poi così freddi e duri. In realtà amiamo divertirci. Ci piace uscire a bere un bicchiere di vino o di birra e siamo anche delle persone spiritose. Il problema è che non tutti capiscono l'umorismo viennese. O almeno, non tutti lo trovano divertente. Ma vedrete che prima o poi finirà per conquistare anche voi!

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Hier die offizielle Definition von Wiener Schmäh. Per chi conosce il tedesco ecco qui la definizione ufficiale del "Wiener Schmäh", l'umorismo viennese.

Quindi siate clementi con noi e non giudicate le persone dal primo incontro. In una città straniera è sempre difficile all'inizio trovare dei punti di contatto con un nuovo popolo e sicuramente i classici viennesi "Grantscherm" (termine che indica delle persone fredde e burbere) non sono certo d'aiuto. Ma vi prometto che più ci conoscerete, più ci amerete.

5. Vienna è sempre Vienna

Questo ultimo punto è particolarmente importante: non siete in Austria, siete a Vienna. Ovvio, Vienna è la capitale dell'Austria, ma è indipendente dal resto del Paese (non in senso politico, ma culturale). Forse se i viennesi sono così poco amati è perché semplicemente Vienna è diversa da tutto il resto!

was-man-wissen-muss-bevor-man-wien-kommt

Fonte La visione del mondo dei viennesi.


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!