Top 20 dei luoghi da non perdere a Parigi – Cosa fare a Parigi?

  1. Consigli per studiare a Parigi– Andare a studiare a Parigi
  2. Quanto costa vivere a Parigi
  3. Come arrivare a Parigi - Arrivare a Parigi in auto, treno, aereo o pullman
  4. Quartieri di Parigi - Scoprite i quartieri e i distretti di Parigi
  5. Alloggi per studenti a Parigi– Consigli, suggerimenti e trucchi
  6. Uscire a Parigi – Guida alle discoteche, bar e clubs a Parigi
  7. Dove mangiare a Parigi? - La gastronomia francese a Parigi
  8. Trasporti a Parigi – Spostarsi a Parigi
  9. Top 20 dei luoghi da non perdere a Parigi – Cosa fare a Parigi?
  10. Escursioni di un giorno da Parigi– Posti da vedere attorno a Parigi
  11. Festival a Parigi– Feste a Parigi e giorni festivi
  12. Visitare Parigi in 3 giorni – Cosa vedere a Parigi in 3 giorni?

Parigi è piena di attrazioni turistiche. Infatti, considerata da molti come la città più bella del mondo, i monumenti da vedere sono tanti e spesso impressionanti. La famosa Torre Eiffel, l'Arco di Trionfo... Ci sono anche parchi, musei, viali interminabili, edifici religiosi, piazze con un carattere molto storico... Non troverete il tempo di annoiarvi a Parigi, e visitare la città è un piacere che sembra non finire mai perché c'è davvero tanto da vedere. Ci vuole tempo, ma ne vale la pena. È un vero piacere andare in giro e passeggiare da un quartiere all'altro. E per approfittarne, è meglio conoscere le buone offerte e soprattutto gli sconti che si possono ottenere per ogni visita.

Sappiate che avendo meno di 26 anni, molte di loro sono gratuite se siete cittadini dell'Unione Europea per esempio. Ecco a voi delle informazioni utili per scoprire al meglio la Ville lumière.

Siete pronti? Allora facciamo un piccolo tour con questa top 20 delle attrazioni turistiche della capitale!

I posti da vedere assolutamente

La Torre Eiffel

È sicuramente il monumento più emblematico di Parigi, nonché il simbolo numero 1. Con i suoi 324 metri di altezza, è il monumento più alto del cielo di Parigi. In estate (da metà giugno a inizio settembre), la Torre Eiffel apre tra le 9 e le 00:45. Attenzione però! L'ultimo accesso alla cima è alle 23 e a mezzanotte per i primi due piani. Il resto dell'anno, rimane aperta dalle 9:30 alle 23:45 in ascensore e fino alle 18:30 dalle scale. Anche in questo caso, l'ultimo accesso alla cima è 1 ora e 15 minuti prima della chiusura, e 45 minuti prima per i primi due piani. L'orario di apertura è esteso fino a mezzanotte nei week-end di Pasqua e durante le vacanze di primavera. È importante sapere che per arrivare in cima a piedi, bisogna salire non meno di 1665 gradini!

Per quanto riguarda le tariffe, ci sono più opzioni: ingresso di 7 € per arrivare al secondo piano con le scale (5 € per i 12-24 anni) e 11€ in ascensore (8,50 € per i 12-24 anni). Raggiungere la cima, costerà 17 € (14.50 € per i 12-24 anni).

Per arrivarci, potete scendere alla stazione Bir-Hakeim sulla linea 6, o Trocadero (linea 6 e 9). Vi consiglio piuttosto di scendere a Trocadero, per il semplice fatto che dall'uscita della stazione della metropolitana avrete una vista mozzafiato sulla Torre Eiffel e rimarrete a bocca aperta fino ad arrivare ai piedi della stessa. Con il treno urbano invece, ossia la RER, basterà prendere la linea C e scendere alla stazione Champ de Mars - Tour Eiffel.

Les Champs-Elysées

Come perdersi il viale più bello del mondo? Quasi due chilometri emblematici tra la Place de la Concorde e l'Arco di Trionfo di negozi (soprattutto di lusso) e buoni ristoranti. Vi sarà utile sapere che ogni prima domenica del mese, potete andare in bicicletta sugli Champs-Elysées, dal momento che il viale sarà riservato a ciclisti e pedoni. È un'ottima opportunità per fare una passeggiata e godersi questo momento speciale. Ci sono anche alcuni importanti musei, come il Palais de la Découverte, lo spazio culturale Louis Vuitton e il Grand e Petit Palais. Ogni anno, gli Champs-Elysées accolgono l'arrivo del Tour de France, uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo. È anche una zona popolare per gli amanti delle feste parigine chic, con stabilimenti come il Lido e il Queen. Molte persone che imparano il francese conoscono questa celebre canzone sugli Champs-Elysées di Jos Dassin.

Quattro stazioni della metropolitana e della RER conducono verso gli Champs-Elysées: Champs-Elysées Clémenceau, George V, Charles de Gaulle-Etoile e Frankin D. Roosevelt. E se si risale il viale, si arriva alla Place de l'Etoile e al famoso...

Arco di Trionfo

L'Arco di Trionfo! Si iniziò a costruire nel XIX secolo: nel 1806 per essere precisi. Edificato sotto l'egida di Napoleone I, venne terminato 30 anni più tardi. Volle costruirlo perché disse ai suoi soldati dopo la battaglia di Austerlitz: "Tornerete alle vostre case solo sotto gli archi di trionfo". Oggi, e dall'11 novembre 1920, ospita la Tomba del Milite Ignoto. Si tratta, come il proprio nome indica, di un soldato anonimo che non è mai stato identificato la cui nazionalità era francese; la tomba rappresenta i caduti durante la Prima Guerra mondiale. Inoltre, c'è una fiamma commemorativa che viene ravvivata tutte le sere su questa tomba altamente simbolica.

Si può salire sulla sommità dell'Arco di Trionfo. Il costo è di 12 euro, ma il biglietto è gratuito per i minori di 18 anni e per i giovani dai 18 ai 26 anni che sono cittadini dell'UE. È aperto tutti i giorni. Più precisamente: dal 1 aprile al 30 settembre tra le 10 e le 23 e dal 1 ottobre al 31 marzo dalle 10 alle 22:30; l'ultimo accesso è 45 minuti prima della chiusura. Potrete godere di un panorama mozzafiato sugli Champs-Elysée, la place de l'Étoile e tutta Parigi! Si può anche vedere una mostra fotografica molto interessante sui soldati sconosciuti.

Notre-Dame de Paris

Costruita nel XIII secolo e il XV secolo, la Cattedrale di Notre-Dame di Parigi è uno dei simboli della Francia. Fu restaurata nel XIX secolo dopo aver subito ingenti danni durante la Rivoluzione francese. Ubicata nella parte orientale dell'île de la Cité, è accessibile tramite la fermata della metropolitana Cité.

La Cattedrale è aperta tutti i giorni tra le 7:45 e le 18:45 in settimana, e fino alle 19:15 il fine settimana. Il Tesoro può essere visitato dalle 9.30 alle 18.00, anche tutti i giorni. La visita libera è gratuita, ma c'è anche la possibilità di una visita guidata al costo di 10€. Ma come per l'Arco di Trionfo, è gratuito per i minori di 18 anni e per i 18-26enni cittadini dell'UE.

Il Sacro Cuore

La basilica del Sacro Cuore è un altro monumento religioso di enorme importanza a Parigi e in Francia. Posizionato all'altezza di Montmartre, offre un panorama splendido sulla città di Parigi. E quando ci si volta, la vista dell'edificio è altrettanto bella. Si distingue dagli altri monumenti religiosi francesi per il suo colore completamente bianco e il suo stile romanico-bizantino. E l'interno, con il suo enorme soffitto a mosaico e la cripta, è altrettanto magnifico. Il Sacro Cuore è aperto tutti i giorni tra le 6 del mattino e le 22:30. Gli orari del Duomo sono un po' diversi: da maggio a settembre tra le 8:30 e le 20 e tra le 9 e le 17, da ottobre ad aprile. Da notare che il Duomo e la Cripta rimangono chiusi i primi quindici giorni di gennaio.

L'ingresso alla Basilica è gratuito. Invece, per visitare il Duomo, vi costerà 6€, e per la Cripta, 3€. C'è un piccolo sconto se si visitano entrambi, acquistando un biglietto di 8 euro. Il modo migliore per arrivare al Sacro Cuore è quello di fermarsi alla stazione Anvers sulla linea 2 o alla stazione Abbesses sulla linea 12 e poi camminare o prendere la funicolare, che può essere presa con un biglietto normale.

Musei

Museo del Louvre

Situato nel 1° arrondissement di Parigi, tra la rue de Rivoli e le rive della Senna, il Museo del Louvre è davvero enorme. È semplicemente il più grande museo d'arte e il più visitato al mondo con non meno di nove milioni di visitatori all'anno. Quindi è quasi impossibile visitarlo tutto e apprezzare ognuna delle 35.000 opere esposte. Tuttavia, bisogna notare che il Louvre possiede non meno di 460.000 opere. E naturalmente è d'obbligo vedere la più famosa di tutte, la Gioconda di Leonardo da Vinci (conosciuta anche come il ritratto di Monna Lisa). Tra le altre opere più celebri, possiamo citare la Venere di Milo e il Codice di Hammurabi. Si tratta essenzialmente dell'opera d'arte più visitata al mondo nel XXI secolo con oltre 20.000 visitatori ogni giorno. Nel Louvre si possono trovare opere d'arte religiosa cristiana e islamica, così come opere delle antiche civiltà egizia, greca e romana, ecc.

È impossibile non menzionare la piramide di vetro sul cortile di Napoleone, che forma il tetto della sala principale del museo. Questa piramide, inaugurata solo nel 1989 ossia più di 200 anni dopo l'apertura del Museo e commissionata dall'allora presidente francese François Mitterrand, è diventata rapidamente un vero simbolo del Museo del Louvre; ora la gente non può pensare al Louvre in altro modo che con l'immagine di questa piramide in mente. È stato progettato da Ieoh Ming Pei, un architetto cinese-americano.

Il prezzo di un biglietto normale è di 15 € in loco e 17 € online e comprende l'accesso alle collezioni permanenti e alle mostre temporanee. Tuttavia, per i minori di 18 anni e i 18-26 anni dell'Unione Europea, la visita è gratuita. Per tutti gli altri, esiste anche la possibilità di andarci gratuitamente ogni prima domenica del mese tra ottobre e marzo così come il 14 luglio e per gli under 26 tutti i venerdì sera a partire dalle 18.

Per quanto riguarda gli orari, il Museo del Louvre apre il lunedì, il giovedì, il sabato e la domenica tra le 9 e le 17:45 e il mercoledì e il venerdì dalle 9 alle 21:45. È chiuso il martedì.

Per arrivarci in metro, bisogna scendere alla stazione della metropolitana Louvre-Rivoli sulla linea 1 oppure a Pyramides (linea 7 e 14).

Museo d’Orsay

Il Museo d'Orsay si trova vicino al Museo del Louvre, ma dall'altra parte della Senna, sulla riva sinistra, più precisamente nel distretto 7. È visitato per la sua vasta gamma di arte impressionista. Questo museo ha la particolarità di possedere opere d'arte occidentale realizzate tra il 1848 e il 1914. Tra le sue opere più note, possiamo citare "La Piccola danzatrice di quattordici anni" di Edgar Degas, "L’Origine del mondo" di Gustave Courbet o ancora "Giocatori di carte" di Paul Cézanne.

Il Museo d'Orsay è aperto dal martedì alla domenica tra le 9 e le 18; il giovedì fino alle 21 e 45 per la visita notturna. È chiuso il lunedì. Se volete fare una visita di gruppo dovete per forza prenotare. L'ingresso al Museo è sempre gratuito la prima domenica del mese per gli under 26 cittadini dell'Unione Europea. La tariffa normale è di 12 euro, e c'è una tariffa ridotta di 9 euro per gli extracomunitari dai 18 ai 25 anni; il Museo è aperto a tutti dalle 16.45 il martedì, il mercoledì, il venerdì e la domenica e invece il giovedì dalle 18.00. Per arrivarci in metro al Museo d'Orsay, potete prendere la linea 12 e scendere a Solferino oppure la Rer C fino alla stazione Museo d'Orsay.

Le Grand Palais

Un altro vero emblema di Parigi. Il Grand Palais è situato a sinistra degli Champs-Elysées verso l'inizio del viale in direzione contraria. È la sede di numerose mostre e ospita anche fiere su temi specifici. È diviso in tre parti principali. C'è il Palais de la Découverte, dedicato al tema della scienza con, per esempio, un planetario; le Gallerie Nazionali in cui vengono organizzate grandi mostre su importanti eventi storici nel mondo dell'arte, o su artisti molto famosi come Renoir o Picasso. Infine, l'ultima parte è la Navata che è un'ariosa volta di cristallo, con dimensioni impressionanti di 45 m di altezza e 240 m di lunghezza. In inverno, all'interno della Navata c'è una grande pista di pattinaggio che tra l'altro ospita numerose mostre ed eventi specifici come, ad esempio, i concerti durante il festival della musica.

L’ingresso al Grand Palais è gratuito, ma generalmente bisogna pagare qualcosa per assistere alle mostre e il prezzo varia a seconda di quale si tratta. Spesso ci sono tariffe ridotte soprattutto per coloro che hanno tra i 16 e i 25 anni. Invece per una visita guidata, vi costerà 13 €.

Se volete prendere la metropolitana, scendete alla stazione della metro Franklin D. Roosevelt che troverete sulla linea 1, 9 e 13, oppure Champs-Elysées-Clémenceau prendendo la Rer C.

Museo Nazionale di storia naturale di Francia

Il Museo Nazionale della storia naturale di Francia ha un doppio ruolo: la ricerca storica della cultura scientifica naturalista e la sua diffusione presso il grande pubblico. Più che un Museo, è un luogo diviso in più dipartimenti all'interno della stessa sede, quella del Giardino botanico (jardin des Plantes de Paris), ma anche in altri luoghi della capitale e nel resto del Paese. Per fare un esempio possiamo menzionare le grandi serre del giardino botanico che ospitano piante importate dall'estero da alcuni scientifici; la Grande Galerie de l'Évolution che mostra l'evoluzione delle speci attraverso il tempo; il Parco Zoologico di Parigi (o zoo di Vincennes) che si trova nel bois de Vincennes (parco pubblico ubicato a est di Parigi) il cui obiettivo è osservare il comportamento degli animali e il Museo dell'Uomo che occupa buona parte del Palazzo Chaillot.

Per accedervi, ci sono più opzioni se scegliete di prendere la metropolitana: le stazioni Gare d’Austerlitz (linea 5 e Rer C), Censier-Daubenton (linea 7) o Jussieu (linea 10). È aperto tutti i giorni dalle 7:30 alle 20 tra aprile e settembre e dalle 8 alle 17:30 tra ottobre e marzo.

La maggior parte dei dipartimenti sono accessibili gratuitamente. Al contrario, per l'itinerario del Giardino delle Serre bisognerà pagare 7 €. Gli under 25 scolarizzati usufruiscono di una tariffa ridotta. Per maggiori informazioni riguardo orari, ingresso e prezzi degli altri dipartimenti, visitate il sito web ufficiale del Museo.

Centro Pompidou

Il Centro Georges Pompidou (in francese conosciuto anche come "Beaubourg") è un centro nazionale d’arte e di cultura contemporanea con uno stile molto particolare, con tubi colorati che ricoprono le facciate esterne del centro. Si trova nel distretto numero 4 di Parigi, nel quartiere di Saint-Merri. La vista panoramica di tutta Parigi dal tetto dell'edificio è impressionante. È diviso cronologicamente in due parti distinte: il periodo moderno (1905 - 1960) con artisti come Henri Matisse o Pablo Picasso e il periodo contemporaneo (1960 a oggi) attraverso Andy Warhol per esempio. Oltre a questi due spazi, al Centro Pompidou vengono organizzate anche delle mostre temporanee

La stazione della metropolitana più vicina è Rambuteau (linea 11), ma si può scendere a Châtelet o a Hôtel de Ville.

Potete acquistare un biglietto al costo di 14 € che comprende l'ingresso al museo, le mostre e la vista panoramica. Per vedere solamente il panorama, bisogna pagare 5 €. Per i cittadini dell'Unione Europea under 26 e per tutti gli under 18, l'ingresso è completamente gratuito. Come numerosi dei monumenti di Parigi, ogni prima domenica del mese, l'ingresso è gratuito per tutti. Il Centro Pompidou è aperto tutti i giorni eccetto il martedì, dalle 11 alle 21 e il giovedì fino alle 23 per la visita notturna (per le mostre nelle gallerie 1 e 2).

Città della Scienza e dell'Industria

La città della Scienza e dell'Industria è dedicata particolarmente ai più giovani con aree espressamente realizzate per i 2-7 anni e i 5-12 anni; si tratta di un ottimo luogo per capire i fenomeni scientifici in maniera ludica e partecipativa. Oltre ai bambini, anche gli adulti imparano molto in questo posto. Vi divertirete e imparerete tanto sulla scienza e sull'industria attraverso numerosi esperimenti, che ricordano lo spirito del programma televisivo francese "C'est pas sorcier", nonché "Non è magia" nell'edizione italiana, con gli amici Fred e Jamy.

L'ingresso nello stabilimento è gratuito ma per vedere le mostre si deve pagare. Il costo della tariffa intera è di 12 € e di 9 € quella ridotta (dai 2 ai 25 anni in particolare) per le mostre Explora, e lo stesso prezzo per la mostra Géode. La città delle Scienze e dell'Industria è aperta dal martedì al sabato tra le 10 e le 18 e la domenica dalle 10 alle 19; è chiusa il lunedì. È situata nel Parc de la Villette, nel distretto 19. È servita dalla linea 7 della metropolitana: stazione Porte de la Villette

I parchi

Il giardino delle Tuileries

Questo enorme giardino in stile francese, è un luogo ideale per una passeggiata nel cuore di Parigi. Situato tra il Museo del Louvre alla Place de la Concorde, è lo spazio perfetto per una pausa da un programma di visite turistiche o da una settimana pesante per i parigini. Ci sono statue di scultori famosi come Rodin, Giacometti e Maillol. E Claude Monet non è da meno, visto che alcuni dei suoi pezzi sono conservati nel Museo dell'Orangerie situato nella parte sud-ovest del parco.

Cosa c'è di più piacevole che fare un picnic sul prato dei giardini delle Tuileries? Si può fare tra le 7 e le 21 durante la stagione estiva (da marzo a settembre) e tra le 7:30 e le 19:30 in inverno (da ottobre a febbraio). L'ingresso al parco è gratuito. Per arrivarci: stazione della metropolitana Tuileries (linea 1) oppure Concorde (linea 1, 8 e 12).

Giardini del Lussemburgo

Nei Giardini di Lussemburgo, c'è sempre qualcosa da fare: tennis, scacchi, barca telecomandata, attività per bambini, visite alle serre, alveari, mostre, concerti... Non c'è davvero tempo per annoiarsi in questi 22,5 ettari di polmone verde! Chiamati "Luco" dai parigini, i Giardini del Lussemburgo sono un must sia per gli abitanti della capitale che per i turisti.

Non ci pensate due volte e regalatevi un momento di relax sotto il sole sdraiati sull'erba, o per esempio durante l'autunno, nelle sedie ai piedi dello stagno. Il Parco è aperto dipendendo dalla la stagione tra le 7:30 e le 21:30 o tra le 8:15 e le 16:30; è anche possibile fare una visita guidata ogni primo mercoledì del mese tra aprile e ottobre alle 9:30 davanti all'Osservatorio. Potete arrivarci scendendo alla stazione della metro Odéon (linea 4 e 10), Mabillon (linea 10) e Saint-Germain-des-Prés (linea 4) o stazione Luxembourg-Sénat con la Rer B.

Il parc des Buttes-Chaumont

Il parc des Buttes-Chaumont non è affatto come gli altri. In realtà, non si tratta del parco più piatto del mondo. Con pendii che salgono e scendono dappertutto, offre delle belle viste sulla capitale. Inoltre, è colmo di attrazioni sorprendenti, come il ponte sospeso, i torrenti o le grotte. Magari non è il posto ideale per giocare a calcio, ma una bella passeggiata vi sorprenderà.

Per raggiungere questo amato giardino pubblico all'inglese, situato a nord-est di Parigi nel cuore del distretto numero 19, vi potete fermare alla stazione della metro Buttes-Chaumont attraverso la linea 7 bis. Il parc Buttes-Chaumont è aperto durante l'estate tra le 7 e le 22 e in inverno tra le 7 e le 20.

Il Giardino Botanico

Il Giardino botanico, "Jardin des Plantes " in francese, grande circa quanto i parchi precedentemente menzionati (23 ettari), ospita numerose varietà di piante provenienti da tutto il mondo dal momento che si dedica alla ricerca in materia e alla diffusione di questa conoscenza e patrimonio verso il grande pubblico.

Per maggiori informazioni, riguardate la sezione circa il Museo Nazionale di storia naturale di Francia.

Hotel des Invalides

L’hôtel royal des Invalides è stato costruito verso la fine del XVII secolo su incarico del re Luigi XIV. Il Re Sole desiderava assicurare aiuto e assistenza ai soldati anziani o invalidi delle sue armate. Per questo motivo ritenne necessario costruire questo edificio. E il ruolo dell'Hôtel des Invalides si svolge ancora oggi, ospitando gli invalidi. C'è anche la cattedrale Saint-Louis des Invalides e la chiesa di Dôme, così come i musei dell'Esercito, dell'Ordine della Liberazione e dei Piani di Soccorso. L'intero sito è stato restaurato negli anni '80 per restituirgli il suo antico splendore. Oggi Les Invalides sono conosciuti particolarmente per essere il luogo che ospita la tomba di Napoleone I.

Lo stabilimento è aperto tutti i giorni da aprile a settembre tra le 7:30 e le 19 (e fino alle 21 il martedì sera per la visita notturna) e dalle 10 alle 17 il resto dell'anno. Gli orari dettagliati delle chiese e dei musei li potete trovare qui.

Il biglietto d'ingresso è di 11 € al prezzo intero e a 9 € tariffa ridotta (per tutti a partire dalle 17) e comprende l'ingresso alla tomba di Napoleone, all'Historial Charles de Gaulle, al Museo dell'Esercito, al Museo dell'Ordine della Liberazione e il Museo des plans-reliefs (dei modelli militari). L'ingresso è gratuito per gli under 26 cittadini dell'UE. Per arrivarci vi sono varie stazioni della metropolitana che servono questa zona: Invalides, Tour Maubourg o Varenne.

La Bastille e l’Opéra

Place de la Bastille è naturalmente famosa per la presa della Bastiglia, che mise fine all'Ancien Régime il 14 luglio 1789. Ma in realtà, la Colonna di Luglio che spicca al centro della Piazza commemora i martiri delle rivoluzioni del 1830 e del 1848. All'epoca, la Bastiglia era una fortezza che a volte veniva usata come prigione ed era un vero simbolo di potere. Oggi, Piazza della Bastiglia è il cuore di un quartiere molto animato e pieno di vita, dove ogni sera si ritrovano i giovani attirati dai numerosi locali (non troppo cari) che vi si trovano.

Per arrivare in questa Piazza, c'è una stazione della metro che si chiama proprio Bastille. Nelle vicinanze, si trova una delle due sale dell'Opera di Parigi ( (l’altra- le Palais Garnier - si trova un po' più lontano). L'Opera di Parigi nel suo insieme è una meraviglia architettonica da non perdere. Per ulteriori informazioni circa le visite e gli orari, date uno sguardo qui.

Il Palazzo Borbone (Assemblea nazionale)

Il Palazzo Borbone è la sede dell'Assemblea nazionale: la camera dei deputati francesi che si riuniscono molto regolarmente per discutere la legislazione francese. Sono 577 i deputati eletti dai cittadini, di ogni ramo politico che dibattono e votano circa un centinaio di nuove leggi ogni anno. Il ruolo del'Assemblea nazionale è anche quello di avere un centro controllo sul governo, essendo quest'ultimo responsabile nei confronti della Camera dei Deputati. Per raggiungere il Palazzo potete fermarvi alla stazione della metro Assemblée nationale, ma sappiate che le visite individuali sono sospese. I deputati sono autorizzati a invitare gruppi di 50 persone al massimo.

Piazza della Repubblica

Piazza della Repubblica è spesso il punto di arrivo delle manifestazioni dei cittadini, con o senza scopo politico. Migliaia di persone si sono riunite lì, per esempio, dopo gli attacchi di Parigi nel gennaio e novembre 2015. È stato anche il luogo in cui il movimento sociale Nuit Debout di Parigi si è riunito per diverse settimane. È anche una grande stazione della metropolitana dato che son 5 le linee che si incrociano, rendendo République una vera e propria stazione di trasferimento. A République si trova la statua della Marianne, un monumento di circa 25 metri di altezza se si conta la base, è stata costruita nel 1883 ed è opera dei fratelli Morice: Charles si occupò della base e Leopold della statua di bronzo.

La torre di Montparnasse

La Torre Montparnasse è il grattacielo più alto della città di Parigi con i suoi 210 metri. Fino al 2011 e alla fine della costruzione de La Tour First nel quartiere de La Défense (231 metri di altezza), era la torre più alta di Francia. È possibile salire in cima a questa torre - al 56° piano - e godere di una splendida vista panoramica a 360 gradi su tutta la città di Parigi!

Di fatto, al prezzo di15 € per gli adulti e 12 € per gli studenti e per i giovani dai 16 ai 20 anni, si potrà prendere l'ascensore più veloce d'Europa che in meno di 40 secondi (38 esattamente) vi porterà a 196 metri di altezza. È anche possibile salire sulla terrazza per godere della vista esterna. Magnifico di giorno e splendido di notte, andare in cima alla Torre Montparnasse vale assolutamente la pena!


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!