Advertise here

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

  1. Prima di arrivare ad Atene
  2. Come arrivare ad Atene - Arrivare ad Atene in treno, aereo, macchina, nave o autobus
  3. Mezzi pubblici ad Atene - Spostarsi ad Atene
  4. Costo della vita ad Atene
  5. Risparmiare soldi ad Atene - Consigli per vivere ad Atene con un budget da studente
  6. Alloggi per studenti ad Atene - I migliori suggerimenti e consigli
  7. Quartieri di Atene - Le zone principali di Atene
  8. Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici
  9. Dove mangiare ad Atene - I migliori ristoranti ad Atene
  10. Vita notturna ad Atene - Dove uscire la sera ad Atene
  11. Cosa fare ad Atene
  12. Le 10 attrazioni da non perdere ad Atene
  13. I 10 migliori festival ad Atene
  14. Spiagge di Atene - Le migliori spiagge ad Atene
  15. Gite in giornata da Atene - Posti da visitare ed escursioni intorno ad Atene
  16. Atene in 3 giorni - Cosa vedere ad Atene in 3 giorni

La ricchezza gastronomica della Grecia è concentrata in un immenso bouquet di sapori naturali e aromi. La collocazione del paese ha avuto una grande influenza sulla varietà di cibo e ingredienti dei suoi piatti tradizionali. La gastronomia greca vanta di una lunga storia di più di 4000 anni, con caratteristiche particolari basate sulla qualità pura e unica dei prodotti del territorio greco. In realtà si pensa che Archestrato sia stato l'uomo che ha scritto il primo libro di ricette nella storia, nel 330 A. C.

La tradizione nutrizionale greca si basa sulla dieta mediterranea e sui suoi alti valori nutrizionali. Negli anni dozzine di ricerche scientifiche hanno evidenziato un effetto positivo sulla salute, la bellezza e la longevità se si segue una dieta greca bilanciata. In più, la cultura culinaria greca ha aggiunto tradizionalmente un aspetto sociale estroverso ai pasti, combinando la soddisfazione del gusto con l'intrattenimento e la comunicazione tra le persone, facendo sopravvivere l'eco dei banchetti antichi e dei simposi.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Una tipica colazione greca consiste in qualsiasi tipo di caffè e del cibo come dei toast, una torta tradizionale o del pane con miele e tahina. Mentre ci si affretta ad andare al lavoro, o quando si passa la giornata fuori casa, i greci normalmente preferiscono comprare un “koulouri Thessalonikis”: un tipo di pane a forma di anello con il sesamo, si paragona al brezel tedesco o ai bagel ebraici. Questa è per eccellenza la colazione greca da strada, che costa meno di un euro. Di solito si vende dalla mattina presto in tutti i posti pubblici o in panetteria dato che i venditori cercano di guadagnare grazie agli spuntini notturni di chi è andato a fare baldoria e sta tornando a casa e a chiunque sia uscito di casa senza aver fatto colazione e vuole mangiare qualcosa di veloce e salutare.

In Grecia non ci sono orari rigidi per il pranzo. Normalmente puoi sederti a tavola dalle 14 alle 17, a seconda del periodo dell'anno. Per esempio, nei giorni lavorativi, le persone di solito mangiano verso le 14, ma in vacanza si può pranzare anche fino alle 17 o addirittura le 18. Si cena circa alle 20-21, anche se l'orario varia se il giorno dopo è lavorativo o no. Per esempio, le persone tendono a cenare più tardi nei week end.

Antipasti

Puoi sempre trovare una lunga lista di antipasti nei menù dei ristoranti, la gente ama stuzzicare qualcosa mentre aspetta il piatto principale.

Patatine fritte con salse come quella tzatziki (yogurt con cetriolo e aglio) o tirokafteri (salsa piccante al formaggio), fava (un purè simile all'hummus con fagioli gialli), melitzanosalata (una salsa di melanzane) o delle insalate, queste sono le scelte più comuni.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Gli antipasti vengono sempre serviti con del pane, che le persone normalmente pucciano nell'olio d'oliva dell'insalata greca mentre assaporano la cipolla, il pomodoro e il formaggio feta per gustare tutto al meglio. Questa azione in greco si chiama “papara”, e significa inzuppare nell'olio d'oliva. Scegliamo sempre un'insalata tra gli antipasti, le più famose sono l'insalata greca tradizionale - conosciuta in tutto il mondo e si prepara con pomodoro, cetriolo, cipolla, olive, peperoni verdi e formaggio feta - la lattuga verde o mista (con carote e cavolo) o anche il Dakos cretese fatto con pomodori a dadini, formaggio feta e olio extra vergine d'oliva su una fetta di pane d'orzo bagnato.

La maggior parte degli antipasti consigliati sono fritti, come le crocchette di formaggio, il formaggio saganaki fritto, o polpette di zucchine, carne e pomodoro. I funghi alla griglia con aceto e i dolmadakia (foglie d'uva greche stufate con riso) sono altre opzioni comuni molto saporite. Non perderti le torte greche tradizionali fatte in casa, ti faranno venire l'acquolina in bocca, e sono fatte con qualsiasi tipo di ingrediente (come le torte al formaggio, torte agli spinaci, al pollo, ai funghi, alla carne e anche alla crema) e hanno sempre un sapore delizioso!

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Piatti principali

Moussaka: probabilmente è la specialità greca più conosciuta. Consiste in 4 strati di ingredienti, lo strato più basso di patate fritte e un altro di melanzane fritte. Oltre a questo, c'è carne macinata in salsa di pomodoro, il tutto ricoperto da un ultimo strato spesso di besciamella.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Pastitsio: la variante del moussaka, per chi non ama le melanzane. Consiste in uno strato spesso di spaghetti con carne macinata in salsa di pomodoro, ricoperto da uno strato di besciamella.

Gemista: è un altro piatto cotto in forno. Si tratta di un piatto di verdure stufate con riso ed erbe, soprattutto di pomodori, peperoni rossi o verdi, zucchine e melanzane. Le verdure stufate con le patate al forno sono cotte nel succo delle verdure saporite.

Soutzoukakia Smyrneika: una combinazione gustosa di deliziose polpette con salsa di pomodoro con aroma di cumino e cannella, servite tradizionalmente con riso bianco o patate fritte.

Spetzofai: è un piatto tradizionale di Pelio, un gruppo di villaggi greci, che consiste in melanzane fritte, salsa piccante tradizionale e peperoni verdi, il tutto in una salsa di pomodori freschi.

Giouvetsi: è un piatto principalmente invernale fatto con un impasto di farina d'orzo, salsa di pomodoro e pezzi di manzo o agnello cucinati in terracotta per dargli un sapore più intenso.

Frikase: si tratta di un piatto che normalmente si mangia nei giorni freddi invernali. Si prepara con carne stufata di manzo o agnello con verdure verdi e una salsa speciale di succo di limone e uova.

Coniglio Stifado: portato in Grecia dai veneziani, lo stifado è un'altra delle specialità greche più apprezzate e consiste in cipolline caramellate, carne di coniglio e salsa di pomodoro, il tutto lasciato a bollire per ore con delle erbe fin quando non rapprende quel sapore eccezionale.

Papoutsakia: un altro piatto tipico cotto in forno, prende il nome da una scarpa (papoutsi in greco), grazie alla somiglianza con una scarpa. È una melanzana farcita di carne macinata e besciamella.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Agnello alla Souvla: è il piatto pasquale greco. Nella domenica di Pasqua tutte le famiglie greche preparano un agnello intero su un grande spiedo e lo lasciano a cuocere per ore fino a raggiungere la cottura perfetta. Allo stesso tempo, infornano altri tipi di carne nello stesso modo, come la carne di maiale con verdure chiamata kontosouvli, o kokoretsi, che consiste in fegato, polmoni, cuore e budella di agnello. I greci sono talmente ossessionati da questi tipi di carne, ‘tis souvlas’ come li chiamano loro, che li mangiano per tutto l'anno durante le grigliate della domenica o vengono preparati anche nelle taverne a gestione familiare più tradizionali, quindi assicurati di assaggiarne un po'!

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Bourdeto: è originario dell'isola di Corfu ed è il suo piatto più tradizionale, il Bourdeto è una zuppa di pesce con patate e salsa di pomodoro e peperone.

Bakaliaros Skordalia: questo è il piatto che si prepara per celebrare il giorno dell'Annunciazione. È fatto con merluzzo fritto accompagnato da un purè di patate e pane con un retrogusto di aglio.

Soupies me spanaki: un altro piatto di pesce, si tratta di uno stufato di spinaci e seppia.

Dessert

In Grecia c'è una grande tradizione di dolci, quindi nessuno si lascia scappare l'occasione di mangiarne uno. Il dolce è necessario nella dieta di tutti i giorni, e se ne regala sempre uno per ogni occasione, come se qualcuno è malato, se c'è una festa, o a un semplice invito o anche da tenere in casa in caso ci fossero degli ospiti.

Baklava: Baklava è un dolce molto ricco, fatto a strati di pasta fillo con noci tritate o pistacchi e zuccherato, amalgamato con sciroppo e burro. È uno dei dessert più comuni in Grecia, anche se è originario dell'Asia.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Kataifi: il kataifi è una sottile pasta tipo vermicelli usata per fare dei dolci. In Grecia normalmente viene fatto in una forma a nido, farcita di noci a pezzi e affogata nello sciroppo dolce.

Karidopita: è una torta alle noci tradizionale greca cosparsa di sciroppo dolce. Di solito è ricoperta da uno strato di cioccolato tipo ganache, e lo troverai sicuramente nei villaggi tipici o comunque ti viene servita al ristorante alla fine del pasto.

Galaktoboureko: è un basico dolce greco di semolino in pasta fillo e ci si versa sopra lo sciroppo dolce con un leggero sentore di arancia o limone.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Ravani: un'altra prelibatezza del Medio Oriente adottata dalla Grecia, "ravani" è un dolce simile a una torta fatta con semolino e yogurt e poi cotta al forno, infine ricoperta di sciroppo dolce. In genere viene servita con del gelato al kaimaki.

Lokma: questo è dolce molto tradizionale, che le persone erano solite mangiare in passato, e puoi ancora trovare dei posti specializzati in questa ricetta per tutta Atene. I lokma sono frittelle tonde di pasta fritta, tradizionalmente ricoperti di miele e sesamo o di qualsiasi altra crema o condimento, come i biscotti o il cioccolato nero o bianco.

Halva: è la variante di questa tipica ricetta. Normalmente, le halva sono torte di semi di sesamo macinati e addolciti con del miele, anche se oggi si usa più lo zucchero. I migliori halvas in commercio sono originari della Tessaglia e della Macedonia. I greci cucinano le halva anche con la tahina, le noci e sciroppo di zucchero. Il termine halva si usa anche per i budini al semolino, e normalmente vengono serviti dopo il pasto per lasciarti un sapore dolce in bocca.

Tsoureki: normalmente si prepara in vista della Pasqua, ma adesso le pasticcerie lo cucinano tutto l'anno, il tsoureki è un dolce, di pane soffice che viene venduto liscio o ripieno di cioccolato.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Bougatsa: è estremamente famoso nel nord della Grecia e lo si trova in tutte le pasticcerie, dato che di solito i greci lo mangiano per colazione. Di base è una torta (attualmente "bougatsa" è il nome della pasta) ripiena di crema, e viene servita con una spruzzata di cannella e zucchero. Molte persone ci aggiungono il latte al cacao, giusto per essere sicuri di aver tra le mani una perfetta bomba calorica!

Glika tou koutaliou: in Grecia si trova ovunque, dato che gli anziani tendono a produrla molto nei villaggi, e può essere conservata a lungo. La vera traduzione di questo nome è "Dolci al cucchiaio", perché è una composta servita in un cucchiaio ed è estremamente dolce. Normalmente si mangia con un caffè tradizionale greco ed è fatta con qualsiasi tipo di frutta (dato che ce n'è di ogni genere) con uno sciroppo denso. È considerato uno dei dolci più salutari in Grecia, e puoi facilmente trovarlo in ogni negozio come souvenir da portare a casa per la tua famiglia.

Bevande

Vino: il territorio e le isole greche producono vino dai tempi dei tempi. Quindi la Grecia ha una lunga storia di produzione di vini, dagli intesi sapori che hanno iniziato a diventare famosi in tutto il mondo. Le regioni che producono i vini più famosi sono Nemea, Santorini, Macedonia e Creta e le varietà più conosciute sono Assyrtiko, Agiorgitiko, Savatiano, Mavrodafne, e Roditis. Comunque, ad Atene ne puoi trovare di diversi tipi di tutta la Grecia, in base ai tuoi gusti scegli quello che preferisci.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Birra: i greci non solo importano birra ma la producono anche. Negli ultimi dieci anni, sono sbocciati i microbirrifici greci, producendo birre eccellenti di alta qualità, alcune di queste se la giocano con delle birre di qualità internazionali. Ci sono un'infinità di marche, alcune tra le più conosciute sono Mythos, Vergina, Fix, Zeos, Kaiser e Alfa, che puoi scegliere di bere in un giorno di sole mentre ti gusti dei “mezedes” - gli antipasti greci.

Retsina: è un vino bianco infuso con linfa di pino d'Aleppo. Nasce da una tradizione di vinificazione datata fino il secondo secolo A. C. Il vitigno tanto conosciuto Savatiano tratta l'uva bianca più piantata in Grecia, usata principalmente per il vino Retsina, puoi ancora trovare le piantagioni che crescono per tutta Atene e nei dintorni.

Ouzo: forse è il distillato più famoso in Grecia con un sapore di anice, che diventa bianco quando viene mischiato con un po' d'acqua o versato sul ghiaccio. Come da tradizione, l'ouzo si beve come drink di benvenuto ma anche come digestivo dopo cena. È perfetto se abbinato al pesce o alle verdure come il cetriolo con dell'aceto e dei prodotti freschi del giorno.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Tsipouro: Tsipouro si prepara – mediante distillazione – dalla stemfyla (vinaccia). In altre parole, vengono usati i gambi d'uva e i semi d'anice pressati per produrre il nuovo vino. Si chiama strafyla o tsipoura e, a Creta, tsikoudia.

Tsikoudia/Raki: Tsikoudia è parte integrante della tradizione e dell'ospitalità di Creta. In ogni casa c'è una bottiglia pronta per ogni evenienza. Normalmente è composto dal 37% di alcol e alcune volte viene servito freddo. Spesso viene offerto come digestivo dopo un pasto. È diverso dal tsipouro perché è distillato solo con tsikoudia (le vinacce di uva pressata per la vinificazione) senza l'aggiunta di erbe.

Rakomelo/Oinomelo: come suggerisce il nome, rakomelo è una fusione di tsipouro o raki con del miele, e vengono aggiunti diversi sapori come la cannella, cardamomo e altri ancora; di solito si usa solo la cannella. Oinomelo è praticamente la stessa cosa, ma stavolta fatto con vino bollito al posto del raki. Queste due ricette sono davvero popolari tra gli studenti che vogliono socializzare nei bar e farsi qualche shot. Troverai molti posti in centro ad Atene, come il Psirri, in cui vanno i giovani per assaggiare i “mezedes” con degli shot.

Caffè: se ami il caffè, puoi sentirti fortunato, perché ti trovi in una città in cui puoi bere un diverso tipo di caffè quasi ogni giorno. Il caffè non è stato inventato dai greci, ma è grazie a loro che bere il caffè è diventato un hobby a livello nazionale. Ci sono migliaia di posti per bere il caffè in tutta Atene, lo puoi bere seduto o lo puoi portar via e berlo mentre vai a lavoro o vai a fare shopping. Il caffè è adatto a tutte le età e a ogni ora del giorno. Ecco perché lo usano molto per socializzare con le persone e fare nuove amicizie. Ed è per questo che noi ne abbiamo fatto una scienza, con così tanti tipi di caffè non saprai quale scegliere. Ce ne sono di diversi tipi, caldi e freddi, che scoprirai durante il tuo soggiorno ad Atene, ma qui ti parlerò solo dei due caffè greci, giusto per informazione: Il primo è un tradizionale caffè in stile greco, una forte bevanda calda, servita con sopra della schiuma e un trito sul fondo della tazza. Si può bere in tazze diverse, la migliore è quella tradizionale piccola. L'altro è il famoso frappè ghiacciato, la bevanda estiva nazionale greca, fatta con caffè istantaneo Nescafé e acqua, con l'aggiunta di zucchero o latte condensato a seconda dei gusti.

Cucina greca - La gastronomia della Grecia e i piatti tipici

Acqua: normalmente, ad Atene le persone bevono l'acqua direttamente dal rubinetto, o anche dalle sorgenti che si trovano in natura. Viene servita gratuitamente nei ristoranti o nei bar, e puoi anche chiedere al cameriere di riempirti il bicchiere se ne vuoi ancora. In caso stessi mangiando o bevendo un caffè fuori e ti servissero dell'acqua in bottiglia, allora dovrai pagarla ed è probabilmente una trappola per turisti. Quindi fai attenzione: se il cameriere ti chiede se vuoi una bottiglia d'acqua o l'acqua del rubinetto, ordina sempre la seconda se non vuoi pagare per la prima.


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!