Amsterdam (King's Day) | Feste Erasmus Amsterdam

Amsterdam (King's Day)


  - 4 opinioni

Amsterdam. Giorno 1.

Tradotto da Giulia Avola — 4 anni fa

Testo originale di Mireia Ap

Hello, amici!

Oggi voglio parlarvi di quella che, senza dubbio, è una delle migliori città d'Europa, se siete in Erasmus nel nord Europa dovete assolutamente andarci (e più di una volta se necessario). Immagino che già sappiate a che città mi riferisco! Amsterdam

Come vi ho già raccontato nelle precedenti pubblicazioni che ho fatto, dal Belgio (da Bruxelles per la precisione) si può visitare gran parte dell'Europa spendendo la metà di ciò che si spenderebbe viaggiando dalla Spagna. Inoltre, il fatto di trovarsi al centro dell'Europa aiuta, dato che è possibile raggiungere quasi ogni Paese in autobus senza che il viaggio risulti troppo pesante. Flixbus e Megabus sono le due compagnie più economiche di autobus, segnatevelo!

Bene, senza saperlo abbiamo prenotato il viaggio per il fine settimana precedente al famoso "King's Day", che è il 27 aprile. Sembra divertente, ma abbiamo avuto molti problemi per trovare hotel/ostelli in cui alloggiare, era tutto occupato o carissimo. Quindi, se volete stare ad Amsterdam durante quella giornata, perfetto, ma organizzatevi per tempo!

Ci siamo diretti a Bruxelles il 25 aprile con il primo treno. Abbiamo preso Megabus e dopo tre ore (verso l'una circa) eravamo ad Amsterdam. La stazione degli autobus non è in centro, ma c'è un tram che ti porta fino alla piazza della stazione, quindi è molto ben collegato.

A quel punto ti consiglio di comprare un carnet di biglietti che copra 2, 3 o più giorni... quelli che ti servono. La prima cosa che abbiamo fatto è stata mangiare a recarci all'hotel, dato che con lo zaino era abbastanza difficile fare i turisti. Dopodiché, siamo tornati in centro.

Il primo giorno abbiamo visitato le tipiche attrazioni turistiche del centro: la Piazza Dam, il Begijnhof, le chiese più popolari, e abbiamo passeggiato per i canali. Il quartiere a luci rosse l'abbiamo lasciato per ultimo. Alle 18. 00 noi ragazze avevamo riservato la visita alla casa di Anne Frank. Quindi ci siamo dirette lì. I ragazzi, nel frattempo, ci hanno precedute al coffee shop.

Senza dubbio, la casa di Anna Frank è la visita più consigliata da fare ad Amsterdam dal mio punto di vista. C'è così tanta storia dietro... e tanta ingiustizia. Non potete non andarci. Ma vi consiglio di prenotare l'orario di visita in internet che costa solo 50 centesimi in più e vi evita le lunghe code.

Finita la visita del museo, abbiamo raggiunto i ragazzi, che erano già "contenti". Se volete andare al coffee shop, vi consiglio quelli della catena Bulldog. Si trovano ovunque e a quanto pare sono i più famosi, dato che erano pieni di gente. A dire il vero è stata una serata da 10. Mi sono divertita un sacco e ci sono state tantissime risate... forse più del necessario, ma andava bene così! Siamo usciti dal coffee shop verso le 2 del mattino e ci siamo messi a cercare qualche festa. Non vi consiglio di passare di notte nel quartiere a luci rosse (è lì che si trovava il coffee shop in cui siamo andati). Ci sono 40 persone ad ogni angolo che cercano di venderti droga e non sono pochi i tentativi di furto. Quindi siamo scappati come abbiamo potuto da questa zona e siamo finiti in un posto di cui non ricordo il nome e che comunque non vi consiglierei. Ci siamo divertiti ma non abbiamo azzaccato la festa quella sera.

Siamo tornati all'hotel verso le 5 del mattino, e così si conclude il primo giorno. Il secondo e il terzo giorno (King's Day) ve li racconterò nelle prossime pubblicazioni :)

A presto!

Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Amsterdam (Giorno 2)

Tradotto da Giulia Avola — 4 anni fa

Testo originale di Mireia Ap

Ciao di nuovo!

Continuo a raccontarvi il nostro viaggio ad Amsterdam. Secondo giorno. Sveglia impostata per le 7. 45 del mattino. Morti di sonno, ma il primo che doveva andare a farsi la doccia doveva svegliarsi. Siamo usciti dall'hotel alle 9 e ci siamo diretti in centro.

La prima cosa che abbiamo fatto è stata andare a vedere il mercato dei fiorni (l'indirizzo è Singel e l'orario è dalle 9 alle 17. 30). Bellissimo davvero! Ci è voluto un bel po' di tempo, dato che è una via abbastaza stretta per la quantità di gente che c'è, e l'entrare e uscire dalle bancarelle di tulipani non è un compito facile. Vi consilgio di comprare mentre siete qui i souvenirs. Oltre a tutti i tipi di fiori, dall'altro lato della strada ci sono negozi famosi che un tempo erano conosciuti come "tutto a 100". Troverete i tipici cartelli con le biciclette, tazze, felpe... ecc. Inoltre se vi piace il formaggio o volete portare questo prodotto a qualcuno, questa via è piena di negozi che lo vendono. È davvero un inferno per chi, come me, ne odia l'odore, ma se vi piace, amerete questo posto, dato che la maggior parte dei negozi offre anche assaggi da provare.

La seconda fermata è stata al famoso "I AMSTERDAM". Non puoi lasciare la città senza aver fatto mille e una foto lì. Abbiamo passato un bel po' di tempo lì, verso l'ora di pranzo. Come voi, ci saranno tante altre persone che vogliono posare vicino alle lettere e che, evidentemente, non si faranno solo una foto. Quindi, dato che nessuno fa la fila, fatevi furbi e fatevi avanti appena qualcuno scente, perché altrimenti rischiate di stare lì un'ora aspettando di poter fare una foto.

Lì vicino si trova il museo di Van Gogh. Non posso dirvi com'è perché non ci siamo entrati, ma se vi piace l'arte è una tappa obbligatoria, immagino. L'entrata costa 16 euro e la fila era lunghissima. A 15-20 minuti si trova il museo della birra Heineken. Chi non ha presente Heineken experience, eh? Il prezzo è lo stesso, e lì sì che siamo entrati. Assolutamente consigliato! È una visita molto dinamica e vi regalano anche due birre (o di più se partecipate ai giochi e date la risposta esatta! ).

A quel punto restavano poche cose da vedere. Potete visitare Amsterdam in due giorni tranquillamente. Chiaramente la città ha il suo fascino e viene voglia di restare a passeggiare per le sue vie. Abbiamo discusso su come passare l'ora che rimaneva ai nostri amici prima di dover prendere l'autobus di ritorno, se passeggiando per i canali o andando al Vondelpark, il parco più grande della città che non avevamo ancora visto. Abbiamo optato per la seconda opzione, dato che non era nemmeno lontano. È stato un giro abbastanza rapido, ma è bastato per dire che è un posto bellissimo.

Verso le cinque ci siamo diretti alla stazione centrale dove i miei amici dovevano prendere il tram che li portasse all'autobus per rientrare a Bruxelles. Io e la mia amica, poi, abbiamo raggiunto un suo amico che stava facendo l'Erasmus lì. Siamo stati per un po' nella residenza e poi siamo andati al coffee shop di nuovo. Siamo tornati a casa presto dato che il giorno dopo era King's Day e prometteva bene (quindi non perdetevi la prossima pubblicazione che parlerà proprio di questo! )

E fin qui le cose turistiche... spero che vi possa servire per organizzare il viaggio, dato che gli orari di andata e ritorno con Megabus di solito non cambiano, avrete le stesse ore a dispozione.

Alla prossima!

Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Amsterdam (King's Day)

Tradotto da Giulia Avola — 4 anni fa

Testo originale di Mireia Ap

E alla fine, terzo giorno ad Amsterdam, un giorno speciale: il King's Day! E noi, senza saperlo, abbiamo avuto fortuna, immagino... ahah

Prima di raccontarvi cosa abbiamo fatto o come abbiamo passato la giornata, voglio dirvi che se volete visitare Amsterdam, il fine settimana che precede questo giorno, probabilmente non è il momento migliore per farlo, perché c'è molta più gente del solito e immagino che Amsterdam sia già di per sé un luogo molto turistico. Oltre a quanto caro può costare un ostello o un hotel e alla disponibilità. Quindi il mio consiglio è il seguente: andate ad Amsterdam un fine settimana qualsiasi e tornateci solo per il King's Day. Quelli di ESN lo rendono facile (e ad un prezzo economico, se non ricordo male 12 euro andata e ritorno). E non parlo solamente di ESN Leuven, generalmente, in tutte le città che si torvano relativamente vicine ad Amsterdam e da cui si può fare il viaggio in giornata, sarà tra le attività proposte. L'aspetto negativo è che i posti sono limitati e dovete sbrigarvi a comprare le entrate o iscrivervi tramite certi link, ecc.

Bene, ora sì...Cosa si può fare durante questa famosa giornata ad Amsterdam? Innanzitutto indossate qualcosa di arancione... una parrucca, degli occhiali, una maglietta, una collana di fiori... qualsiasi cosa va bene! Abbiamo passato la mattina a Vondelpark.

La gente esce per strada, vendono cose che non usano più o antichità o i propri manicaretti. È bello vedere come tutti si godono questa giornata, come le vie si riempiono di musica e confusione. Abbiamo pranzato con un picnic nel parco e poi siamo andati a vedere com'era l'ambiente sui canali. Fantastico!

Avremmo voluto avere il tempo (e magari anche i soldi sufficienti) per affittare una barca. Se nemmeno voi avrete questa fortuna, è comunque spettacolare passeggiare per i canali e vedere come la gente si diverte in questa giornata. Vi lascio alcune foto perché possiate vederlo voi stessi.

E così è terminato il nostro viaggio ad Amsterdam e la pubblicazione di oggi. Spero di poter ripetere il viaggio quest'anno, e spero possiate farlo anche voi, che sia durante il King's Day o no, perché comunque è una città che offre davvero di tutto.

Vi scriverò molto, molto presto con altri viaggi, questa volta riguardo le bellissime città del Belgio!

Bye.

Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Dam - luogo storico

Tradotto da Giulia Avola — 4 anni fa

Testo originale di Sal ome

Dam - luogo storico

Piazza Dam è la piazza principale di Amsterdam, la capitale dei Paesi Bassi. Molti eventi importanti hanno luogo in questa piazza. Si trova nel centro storico di Amsterdam, vicino alla Centraal Station (stazione centrale). Un tempo lì si trovava una diga sul fiume Amstel.

Dam - luogo storico

Nella Piazza Dam si può vedere il Palazzo Reale che un tempo era il Municipio e successivamente tramutato in residenza reale nel IX secolo, Nieuwe Kerk (chiesa nuova) del XV secolo e il museo delle cere madame Tussauds. C'è anche il Naational Monument (monumento nazionale) un pilastro di pietra bianca, memoriale delle vittime della Seconda Guerra Mondiale.

Dam - luogo storico

Piazza Dam è diventata una delle principali attrazioni turistiche di Amsterdam. E penso che tutti amino i colombi che si radunano nelle piazze, e Piazza dam non fa eccezione! Ci sono molti piccioni e la gente ama farsi foto con loro.

Dam - luogo storico

Dam - luogo storico

Galleria foto



Lascia un commento riguardo questo luogo!

Conosci Amsterdam (King's Day)? Condividi la tua opinione su questo luogo.


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!