10 fatti sull'Erasmus che 5 minuti fa non conoscevate | Blog Erasmus Spagna
Advertise here

10 fatti sull'Erasmus che 5 minuti fa non conoscevate

Che cosa sapete dell'Erasmus plus oltre al fatto che è il programma di mobilità per studiare all'estero? Continuate a leggere se volete conoscere i fatti più interessanti sull'Erasmus.

1. Come si suol dire, iniziamo dal principio. Chi era Erasmus?

In questo elenco ti raccontiamo tutto su Erasmus, sì, perché si fa riferimento a una persona. E che persona, non si è fatto mancare nulla!

  • È stato filosofo, teologo, sacerdote, filologo, professore e scrittore del Rinascimento nordico. Erasmo da Rotterdam: oggi il famoso programma Erasmus+ è conosciuto col suo nome.
  • Erasmo da Rotterdam è la versione italiana del suo nome vero, ma sapete che in realtà si chiamava Desiderius Erasmus? Si tratta della stessa persona, perché Desiderius Erasmus van Rotterdam è il suo nome in olandese che è quasi uguale alla versione latina, Desiderius Erasmus Roterodamus.
  • Condivise il nome con un personaggio importante nella storia vissuto diversi secoli dopo, sapreste dire chi era Erasmus Darwin? È stato né più né meno che il nonno paterno di Charles Darwin. Sì, avete letto bene, il grande Darwin! Aveva già dentro di sé il gene scientifico, perché suo nonno si dedicava, tra le altre cose, alla ricerca scientifica, anche se, purtroppo, non riuscì mai a brevettare nulla.
  • Bene, ora vi starete chiedendo perché si chiama proprio Erasmus il programma Erasmus+. Il nome ufficiale del programma Erasmus è European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, un po' lungo, non trovate? Per accorciarlo provarono con l'acronimo Erasmus che coincide con il nome di Erasmo da Rotterdam e li è piaciuto.

2. Quando è stato creato l'Erasmus?

  • Ha gli stessi anni di Erasmo da Rotterdam?

    No, neanche lontanamente, è stato creato nel 1987.

  • Quando è iniziato l'Erasmus in Spagna?

    Proprio quando è stato istituito, nel 1987.

  • Quando termina l'Erasmus?

    Il programma Erasmus+ ha compiuto 33 anni nel giugno 2020 e non vi dovete preoccupare perché è ancora lì, nonostante il duro periodo che stiamo vivendo a causa della pandemia, la Commissione Europea sta facendo tutto il possibile per garantire che possa continuare a tenersi. Ora gli studenti seguono un modello semipresenziale, ovvero all'inizio partecipano al programma da remoto e poi lo combinano con una mobilità fisica all'estero. Se siete interessati a leggere di più su questo argomento, nel seguente articolo troverete maggiori informazioni su come il Covid ha inciso sull'Erasmus e come sarà l'Erasmus durante il Covid.

3. Cos'è l'Erasmus?

Prima di entrare nei dettagli, iniziamo a descrivere l'idea di cosa significa Erasmus. Erasmus plus è una mobilità per studenti all'estero, cioè è un'opportunità per trascorrere metà semestre o l'intero anno accademico in un'università di un altro stato membro dell'Unione Europea.

E com'è andare in Erasmus?

Andare in Erasmus è vincere sotto ogni punto di vista; socialmente, accademicamente, mentalmente, spiritualmente, culturalmente; è una delle esperienze più complete in un periodo relativamente breve, sì, perché volerà via e vorrete prolungare questa esperienza il più possibile. È ricchezza nel senso letterale del termine e vi accompagnerà per sempre in un modo o nell'altro; per gli amici che vi farete e che diventeranno la vostra famiglia; per il luogo che nel giro di poco tempo chiamerete casa e che sarà davvero la vostra seconda casa; per il cibo che assaggerete e che vorrete ricreare; per le numerose esperienze che vi faranno crescere e non essere più gli stessi, ma una versione migliore di voi stessi; per le persone che incontrerete e che vi faranno vedere le cose in modo diverso e grazie a ciò imparerete a giudicare di meno e a capire di più.

4. Il programma Erasmus: i dati più importanti

Che cos'è il programma Erasmus ed Erasmus Plus e in cosa si differenziano?

Erasmus+ è definito dalla Commissione Europea come il programma che fa parte dell'Unione Europea che mira a promuovere aspetti come l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport in Europa.

Nel corso del tempo il programma educativo Erasmus, che in origine era rivolto solo agli studenti universitari, si è evoluto in Erasmus+ e oggi possono partecipare studenti di laurea magistrale, insegnanti, studenti di formazione professionale, e, infine, è stato incorporato anche il progetto tirocini Erasmus, volontariato, animatori giovanili e si è fuso con il programma Erasmus Mundus; che è lo stesso del programma Erasmus con i progetti Erasmus plus che abbiamo appena elencato, ma in questo caso le porte sono aperte agli studenti di tutto il mondo.

Forse siete rimasti col cruccio di non essere andati in Erasmus durante il vostro corso di laurea e pensate di aver perso l'opportunità di diventare studenti Erasmus... Be', lasciate che vi dica che non è così perché potete sempre fare domanda per una laurea magistrale Erasmus Mundus.

Sì, e proprio come quando fate domanda per qualsiasi progetto del programma europeo Erasmus, potete richiedere le borse di studio Erasmus, perché c'è anche la borsa di studio EMJM (Erasmus Mundus Joint Masters) che viene assegnata ai migliori studenti che fanno domanda.

5. Chi può andare in Erasmus?

Se state pensando di partecipare al programma Erasmus, ma non siete ancora sicuri che questa grande opportunità sia alla vostra portata o meno, vi daremo alcune informazioni che speriamo possano risolvere i vostri dubbi.

  • Come fare domanda per l'Erasmus? I requisiti minimi sono cinque:
  1. È necessario essere cittadino dell'Unione Europea o di uno dei Paesi che partecipano al programma.
  2. Essere studente di una istituzione di educazione superiore, laurea, laurea magistrale o dottorato.
  3. Aver superato il primo anno di questi studi.
  4. Deve esserci un accordo tra l'università di provenienza e di arrivo.
  5. Non aver ricevuto nessuna borsa di studio Erasmus della durata di più di 12 mesi in precedenza.
  • Quando andare in Erasmus?

Ogni persona è diversa e deve scegliere quello che è meglio per sé, però la maggior parte degli studenti devono rispettare due fattori fondamentali che sono: il livello linguistico del Paese in cui vogliono andare a seconda dell'Università e il numero di crediti superati, di solito viene richiesto un minimo di 60 CFU approvati prima di iscriversi. Se siete interessati a quando fare domanda per l'Erasmus, forse questo articolo può aiutarvi.

6. Chi finanzia l'Erasmus?

Il programma Erasmus+ è finanziato dalla Commissione europea, dall'Agenzia esecutiva europea per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura e da alcune agenzie nazionali.

Tuttavia, se l'importo di questa borsa di studio non vi soddisfa, ci sono anche le borse di studio Erasmus della banca Santander. In questo articolo, Alicia lo spiega abbastanza bene.

7. Sapevate che secondo le statistiche Erasmus, la Spagna è il Paese preferito come meta Erasmus?

I dati e le cifre del programma Erasmus+ in Spagna 2018 mostrano che 34 775 studenti hanno fatto l'Erasmus in Spagna e che circa 31 090 spagnoli hanno viaggiato in un Paese straniero per fare questa esperienza.

8. Sapreste riconoscere il logo Erasmus+?

Il programma Erasmus+ è rappresentato graficamente così.

9. Sapete quali sono le migliori destinazioni Erasmus?

Alcune delle città più popolari per andare in Erasmus sono Bologna, Praga (Repubblica Ceca), Groninga (Paesi Bassi), Coimbra (Portogallo), Cracovia (Polonia), ecc.

Se non siete ancora sicuri, vi consiglio di approfondire con noi quali sono le migliori destinazioni Erasmus nell'era post-COVID.

Se state pensando sempre di più di andare in Erasmus, nel seguente articolo troverete informazioni dettagliate passo dopo passo su come richiedere una borsa di studio Erasmus.

10. Perché dovrei andare in Erasmus?

Perché nonostante abbia molti più lati positivi che negativi, non tutto è roseo, e l'Erasmus significa anche affrontare le paure e ricominciare da zero fuori dalla propria zona di comfort, ecco perché se avete l'opportunità di andare in Erasmus, approfittatene perché sarà al 100% una di quelle decisioni che non vi pentirete di aver preso.

E non dimenticatevi che...

Se state cercando un alloggio, noi possiamo aiutarvi! Erasmusu vi permette di scegliere tra spaziose stanze in appartamenti condivisi, monolocali, residenze universitarie e appartamenti perché possiate trovare il vostro alloggio perfetto ancora prima di arrivare in città.

Se vi è piaciuto questo articolo, non dimenticate di seguirci su Facebook, Twitter e Instagram!


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!