Come ha inciso il covid sull'Erasmus? Scopri come sarà l'Erasmus in tempi di covid

Quest'ultimo anno ha sconvolto i piani per molti di noi, in più Erasmus e coronavirus si sono rivelati del tutto incompatibili. Tuttavia, questo 2021 sarà diverso, muoveremo mari e monti per far sì che tu non debba rinunciare al tuo Erasmus nel periodo del covid!

Il grande dubbio di quest'anno: cosa succederà con il covid e l'Erasmus 2021?

Il COVID-19 si è fatto strada nelle nostre vite senza preavviso, e questo ci ha impedito di realizzare molti dei programmi che avevamo in mente. Tuttavia, un anno dopo l'inizio della pandemia, siamo già in grado di comprendere e convivere come società con questa situazione, tutto sommato.

È possibile che tu stia frequentando l'ultimo anno di università e che per te non sia un'opzione posticipare l'Erasmus per colpa del coronavirus al prossimo semestre, potrebbe essere l'unica opportunità che ti è rimasta per vivere questa grande esperienza internazionale. Ti capiamo; ecco perché ti incoraggiamo a lottare per il tuo sogno e vogliamo aiutarti a realizzarlo.

Sia che tu abbia fatto domanda per lo scambio Erasmus nonostante il coronavirus, o se stai pensando di fare domanda per l'Erasmus 2021-2022, a Erasmusu abbiamo raccolto tutte le informazioni di cui potresti aver bisogno per non farti trovare impreparato prima del grande passo.

Come ha inciso il covid sull'Erasmus? Scopri come sarà l'Erasmus nel tempo del covid

Cosa succede alle borse di studio Erasmus colpite dal covid?

Di fronte all'inaspettata pandemia che ha scosso le nostre vite a febbraio 2020, molti studenti universitari che avevano pianificato di viaggiare verso le loro nuove mete nel secondo quadrimestre sono dovuti tornare a casa prima del previsto.

Nonostante in estate la situazione sembrava essere migliorata, molti studenti sono stati costretti ad annullare i loro progetti Erasmus 2020/21 a causa dell'arrivo della seconda ondata e della grande incognita delle università, che non sapevano bene come affrontare la situazione.

Tuttavia, se abbiamo imparato qualcosa in questo periodo, è che dobbiamo saperci adattare e reinventare di fronte alle avversità. In più, non esiste tempesta in grado di spegnere lo spirito e la fiamma di un Erasmus!

Sarebbe una pazzia pianificare il mio Erasmus 2021/22?

Prima ti avrei risposto di sì, ma grazie al SEPIE, al Ministero dell'Istruzione Erasmus+ e ai costanti aggiornamenti sulle piattaforme di tutte le università del mondo, possiamo rimanere aggiornati su tutto ciò che accade in relazione al coronavirus e all'Erasmus 2021.

Attualmente, se la situazione sanitaria lo permette, la maggior parte delle destinazioni Erasmus ha approvato una modalità di studio mista, che consiste nel frequentare sia in modalità presenziale che a distanza, per evitare il sovraffollamento nelle istituzioni. Bisognerebbe analizzare ogni caso singolarmente, e tutto dipende da come evolve la situazione d'ora in avanti, ma non possiamo starcene con le mani in mano ad aspettare; dobbiamo impegnarci!

Ogni studente dovrebbe vivere l'esperienza Erasmus, dato che acquisirai conoscenze ma anche valori. É un'esperienza che ti accompagnerà per tutta la vita, o almeno questo è quello che afferma Martha Rojas al grido di “Once Erasmus, Always Erasmus!”.

Le ultime notizie Erasmus: coronavirus ed Erasmus, il grande dilemma degli studenti

Oggi, tenendo in considerazione le restrizioni dei paesi e le misure di sicurezza come il lavoro e la scuola a distanza, è importante informarsi bene su dove possiamo fare il nostro Erasmus.

Leggerai in molti titoli "Erasmus online a causa del coronavirus", ed è vero che molte istituzioni e università per l'anno 2020/2021 hanno deciso di optare per la modalità online o, nel migliore dei casi, per la modalità semi presenziale. Questo condizionerà tutti gli studenti allo stesso modo, sia che tu stia facendo l'Erasmus ma anche se sei nella tua città.

Tieni a mente che l'Erasmus, che sia presenziale, semi presenziale o online, offre comunque l'opportunità di frequentare un anno accademico in un'università straniera, che darà un tocco in più al tuo CV. Quindi, se hai qualche dubbio se ottenere la tua borsa studio Erasmus o posticipare il tutto a un altro anno, pensa solo che non puoi avere il controllo su cosa potrebbe accadere domani, ma puoi farlo oggi!

Anche se mancano ancora molti processi e decisioni da definire per prendere in mano i rispettivi programmi, si sta pianificando il finanziamento di programmi semi presenziali, visto lo scalpore che ha suscitato la mancanza di finanziamento per la modalità online, non avendo previsto gli stessi costi.

Le opportunità esistono per essere colte, quindi iniziamo ad aggiornarci sulla situazione in cui si trovano le diverse destinazioni Erasmus che ricevono o inviano sempre più studenti ogni anno e risolviamo questi dubbi che hai per la testa.

Come ha inciso il covid sull'Erasmus? Scopri come sarà l'Erasmus nel tempo del covid

Situazione attuale dell'Erasmus in Italia con il covid

L'Italia è una delle mete più acclamate tra gli studenti Erasmus, soprattutto tra quelli spagnoli. Gli aperitivi, i vini e l'allegria dei suoi abitanti rendono l'Italia un paese invidiabile.

Attualmente, per poter viaggiare in Italia, ti faranno compilare l'autodichiarazione all'ingresso del territorio italiano e ti richiederanno un test antigenico fatto entro le 48 ore prima del tuo viaggio. In base a dove vai, se in una zona rossa, zona arancione o zona gialla, ci saranno delle restrizioni diverse.

Se stai cercando un alloggio a Bologna, tieni a mente che in questo momento si trova in zona gialla, quindi potrai spostarti per la città e visitare i luoghi che più ti interessano dalle 5 del mattino fino alle 22. Hai tutta la giornata! Lo stesso accade se preferisci la capitale romana e stai cercando un alloggio a Roma.

Uscirai sicuramente con il resto degli studenti che partecipano all'Erasmus Bologna durante il covid o che vivranno con te la tappa Erasmus coronavirus Sapienza, alla fin fine è una situazione eccezionale.

Tieni in considerazione che queste restrizioni possono cambiare da una settimana all'altra, quindi, bisogna ascoltare i mezzi di comunicazione!

Situazione attuale dell'Erasmus in Polonia con il covid

Se stai pensando di far parte del gruppo di studenti Erasmus durante il covid in Polonia, considera che dovrai fare la quarantena appena arrivi, dato che questa è una delle misure che ha adottato il paese. Non per molto, in fin dei conti, cos'è qualche giorno paragonato ai mesi in cui vivrai lì? Guardando il lato positivo, così conoscerai a fondo i tuoi nuovi coinquilini! Ma non preoccuparti, potrai evitare la quarantena presentando il risultato negativo di un test PCR o un certificato che attesta di essere stato vaccinato contro il COVID-19.

Se non hai ancora trovato il tuo alloggio a Cracovia, sei fortunato, perché su Erasmusu abbiamo il meglio del meglio! Approfittane ora che la situazione in Polonia sta migliorando per prenotare il tuo alloggio e assicurarti di trascorrere i migliori mesi del tuo Erasmus in una città bella come Cracovia.

Situazione attuale dell'Erasmus in Spagna con il covid

Come in tutti i paesi, anche la Spagna ha le proprie restrizioni in base alla regione in cui ti trovi. Prima di tutto, controlla sempre i passi da seguire per poter entrare nel territorio spagnolo; per esempio, i passeggeri che arrivano in nave o aereo, dovranno compilare il formulario FCS, il nuovo Formulario di Controllo Sanitario. Una volta inviato, otterrai il codice QR con cui potrai viaggiare dall'aeroporto.

Approfondendo un po', se ti interessa il nuovo Erasmus Barcellona durante il covid, devi sapere che si può stare sulla terrazza dei bar fino alle cinque del pomeriggio, perfetto per goderti il bel tempo del capoluogo catalano. Non rimanere senza il tuo alloggio a Barcellona e vai a preparare le valigie!

Invece, se sei fun del sud e ti interessa conoscere le ultime restrizioni dell'Erasmus a Granada durante il covid, devi sapere che hanno esteso il limite delle riunioni sociali e che, attualmente, i bar sono aperti fino alle nove e mezza di sera. Approfitta di questa opportunità e mettiti alla ricerca del tuo alloggio a Granada.

Infine, le notizie riguardanti l'Erasmus a Valencia con il covid e l'Erasmus a Madrid con il covid indicano che, come praticamente in tutta Spagna, stanno iniziando ad attenuare le restrizioni. Trova il tuo alloggio a Madrid e richiedi il tuo Erasmus UCM durante il covid.

Situazione attuale dell'Erasmus in Francia con il covid

Puoi smettere di cercare, perché abbiamo raccolto tutto ciò che devi sapere sull'Erasmus a Parigi con il coronavirus, quindi leggi attentamente! Adesso, per viaggiare in Francia avrai solo bisogno di un test PCR con risultato negativo fatto entro le 72 ore prima del tuo viaggio, oltre ai soliti documenti.

Una volta sistemato nel tuo alloggio a Parigi o in qualunque meravigliosa città francese, devi sapere che, adesso, c'è il coprifuoco dalle sei del pomeriggio. Per questo, gli studenti sono diventati più mattinieri che mai per approfittare al massimo del proprio soggiorno nella capitale della moda.

Ricordati che queste misure cambiano in base a come si evolve la situazione a livello nazionale, quindi ti raccomandiamo di rimanere aggiornato sui cambiamenti annunciati dal governo in termini di restrizioni.

Situazione attuale dell'Erasmus in Germania con il covid

In caso stessi pensando di alloggiare a Berlino o in qualsiasi altra città tedesca, devi sapere che per entrare in Germania, devi compilare una registrazione digitale dei viaggiatori, e anche presentare un test negativo COVID-19 o un certificato medico in cui si affermi la negatività e se provieni da una zona di rischio. Se provieni da una zona di rischio, come nel caso della Spagna, per esempio, dovrai fare anche una quarantena.

Per quanto riguarda la Germania, le restrizioni che ha stabilito il governo tedesco sono un po' più severe rispetto agli altri paesi. Tuttavia, dopo aver trascorso molti mesi con i negozi chiusi e con limitazioni di mobilità, d'ora in avanti è in programma un allentamento delle restrizioni per gradi. La situazione promette bene!

Situazione attuale dell'Erasmus con il covid in Portogallo

Se hai già dato un'occhiata a qualche alloggio a Coímbra o a un alloggio a Porto, non aspettare oltre e prenotalo. Smetti di cercare le notizie sull'Erasmus a Porto con il covid, te le riassumiamo noi. Attualmente, non ci sono restrizioni di frontiera con il Portogallo, anche se dovrai aspettare un po' di più se vuoi uscire a bere. In Portogallo c'è ancora lo stato d'allarme e, quindi, anche il confinamento domiciliare, tranne per alcune eccezioni. Tuttavia, nel mese di marzo verranno considerate altre misure e si spera che la situazione si stabilisca dopo la terza ondata.

Ma non temere, perché ci sono molti programmi che ti aspettano per quando sarà possibile uscire tranquillamente, come delle passeggiate, l'esercizio all'aria aperta... Che ne dici di scoprire i migliori panorami di Porto? Hai un'infinità di opzioni, quindi rimanere seduto a casa ad aspettare non è una di queste!

Situazione dell'Erasmus nel Regno Unito con il coronavirus

È certo che, se stai pensando di fare il tuo Erasmus a Londra nel periodo covid, il virus è la minore delle tue preoccupazioni. La Brexit ha messo tutto sottosopra e, a partire da adesso, l'Inghilterra si distacca dall'Europa, motivo per cui si distaccherà anche dall'Erasmus.

Prima di metterti le mani nei capelli, non preoccuparti, perché questo sarà un problema solo per gli studenti del Regno Unito, e se fai parte di questi, ti conforterà sapere che hanno già messo in marcia un programma di mobilità che sostituirà l'Erasmus+: il nuovo programma di scambio Turing Scheme. Sappiamo che non ci sono molte informazioni a riguardo, per questo abbiamo selezionato per te tutte le notizie che possono servirti circa il nuovo programma.

Una volta che hai deciso di partecipare, ti manca solo trovare dove vivere, che non è poco! Su Erasmusu troverai ogni tipo di alloggio ovunque tu voglia andare, da alloggi a Londra fino ad alloggi a Leeds. A prescindere da quale sarà la tua nuova meta, noi di aiuteremo a trovare la tua casa ideale.

Programma Erasmus: altre mete per il tuo Erasmus

L'elenco dei paesi Erasmus potrebbe continuare senza mai finire. Ci sono ancora delle questioni che conosciamo poco, come l'Erasmus in Canada con il coronavirus, o l'Erasmus in Svezia nel periodo coronavirus, ma se visiti le piattaforme delle istituzioni e dei rispettivi governi potrai chiarire i tuoi dubbi sulle restrizioni che hanno stabilito questi paesi.

Consigli da tenere a mente per combattere il covid in Erasmus

Bisogna prendersi cura della propria salute, ma anche del denaro. Per questo, abbiamo deciso di prepararti un elenco di consigli che ti saranno utili quando parteciperai a Erasmus Mobility con il covid:

  • Stipula un'assicurazione di viaggio. Così facendo, se ti cancellano il volo perché la situazione peggiora o se decidi di tirarti indietro per qualsiasi imprevisto, potrai restituire o sostituire il biglietto e non perderai i tuoi soldi.
  • Cerca un alloggio in siti sicuri. Date le circostanze, è importante cercare un alloggio che puoi disdire in caso succedesse qualcosa. Su Erasmusu troverai sia appartamenti condivisi che interi alloggi, devi solo cercare!
  • Controlla costantemente le restrizioni della tua destinazione. La situazione cambia spesso, e vengono sia imposte restrizioni maggiori o minori. Per questo, ti consigliamo di stare attento/a ai cambiamenti del momento per poter approfittare fino all'ultimo secondo della tua permanenza nella tua nuova meta Erasmus.
  • Posticipa le feste da 200 persone al prossimo anno. Ci sono mille modi per divertirsi e anche mille giochi divertenti da fare a casa con gli amici. Non ti annoierai!
  • Tira fuori il tuo lato più selvaggio ed esplora la natura. Se abbiamo appreso qualcosa da questo ultimo anno, è che a volte è necessario staccare dalle feste ed entrare più in contatto con madre natura. Ci sono mille posti in cui scappare per respirare dell'aria pulita che desideriamo tanto al giorno d'oggi.

Come ha inciso il covid sull'Erasmus? Scopri come sarà l'Erasmus nel tempo del covid

Non farti frenare da niente, vivi il tuo Erasmus durante il covid

Finché la situazione non si stabilizzerà, ci sono ancora questioni che non sono del tutto chiare. Ma una cosa certa è che sia che tu faccia l'Erasmus a Budapest o l'Erasmus a Rotterdam, ci sarà anche il covid, e bisogna proteggersi. Ci tocca fare i genitori e ricordarti che si può vivere ugualmente un'esperienza Erasmus indimenticabile essendo responsabile, prenditi cura di te! Inoltre, sappiamo tutti che una festa normale e ordinaria può trasformarsi in un Erasmus covid test party; quindi evitala, anche se con dispiacere.

L'Erasmus e il COVID-19 non hanno motivo di battersi a duello, possono convivere. È il momento di dimostrare a te stesso la tua voglia di vivere questa esperienza e mettere fine a questo periodo di dubbi e incertezze. Insegui il tuo sogno, vai in Erasmus!


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!