Dolci tipici in Francia | Blog Erasmus Francia

Dolci tipici in Francia

Ciao a tutti, viaggatori Erasmus!

Avrei tante cose da raccontarvi sul mio soggiorno Erasmus in Francia, paese incantevole, molto affascinante e con una bellissima cultura.

Come già sapete, uno dei punti forti della tradizione francese è la sua gastronomia. La cucina francese è una tra le migliori al mondo, e in occasione del mio Erasmus ho avuto la fortuna di scoprirne alcuni piatti tipici.

Oggi voglio cominciare da qualcosa che sicuramente piace a tutti, e che è molto rinomato nella cultura francese: i dolci.

La pasticceria e la panetteria francesi sono stimate ovunque nel mondo, e nel caso facciate un soggiorno in questo paese vi renderete conto dell'incredibile quantità di ottimi dolci che si trovano in ogni angolo di questo paese.

Vi parlerò quindi di alcune specialità che non potete perdervi, qualora veniate in Francia.

I macarons

I macarons sono uno dei dolci francesi più tipici, conosciuti e desiderati in tutto il mondo.

Questi biscotti appartengono sia alla tradizione francese che a quella italiana, anche se la ricetta cambia leggermente da un paese all'altro.

Fonte

Sono preparati con albume d'uovo, mandorla tritata, zucchero e zucchero a velo. Questo dolce nasce nella corte francese del XVI secolo, anche se è solo a partire dal XIX secolo che vengono elaborati nella loro forma attuale, ossia sovrapposti due a due e uniti al centro da un ripieno. I macarons si presentano sotto differenti gusti, e le loro tinte sgargianti rendono multicolori le vetrine, le confezioni e i vassoi.

Fonte

I croissant

Se c'è un dolce che ci viene in mente appena pensiamo alla Francia, questo è sicuramente il croissant, fatto con un impasto di pasta sfoglia e burro molto particolare. A seconda delle regioni, in italiano viene più comunemente chiamato brioche o cornetto, anche se impropriamente, in quanto trattasi di ricette diverse tra loro.

Fonte

Tuttavia, la vera origine di questa specialità è austriaca, più precisamente di Vienna. Si pensa che tutto iniziò con la celebrazione, verso la fine del XVII secolo, della vittoria militare della città sugli ottomani, e per questo la famosa forma del croissant rimanderebbe alla mezzaluna che rappresenta i turchi.

In seguito fu la Francia che lo rese popolare, diffondendone la ricetta e facendone una delle colazioni più tipiche del proprio paese. Ad ogni modo, pur sapendo che il croissant non è propriamente francese, dovete comunque provarlo quando andrete in Francia, in quanto fa parte della cultura nazionale.

Fonte


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!