Advertise here

Esperienza Erasmus a Coimbra (Portogallo), di Yas


Fonte

Perché hai deciso di andare a Coimbra, in Portogallo?

Come meta potevo scegliere Coimbra o Lisbona e, dopo aver raccolto informazioni su internet, ho scelto la prima perché sono sempre stata abituata a vivere in una città piccola. Penso che ciò che ha attirato di più la mia attenzione siano stati tutti i commenti positivi che ho letto sulla città e la sua tradizione accademica di cui si sente tanto parlare.

Quanto dura la tua borsa di studio? Quanti soldi ricevi come aiuto?

Nel mio caso sono rimasta in Portogallo un anno accademico intero ed ho ricevuto la borsa di studio in due rate: la prima a gennaio e la seconda dopo il mio ritorno a casa. Ora come ora non ricordo precisamente l'importo, soprattutto perché sono stata aiutata economicamente da 3 istituzioni diverse (l'università, l'Unione Europea e il Ministero dell'Istruzione spagnolo) ed ognuna di loro ha effettuato il pagamento in maniera separata.

Com'è l'ambiente studentesco di Coimbra?

Riguardo questo argomento potrei stare a scrivere per giorni interi:

l'Università di Coimbra è stata istituita nel 1920 ed è perciò una delle più antiche di tutta l'Europa. Questo, sommato alla qualità dell'insegnamento (soprattutto nell'ambito della ricerca) e al fatto che sia stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità da parte dell'UNESCO fanno sì che quella di Coimbra sia l'università più rinomata del Portogallo. Per questo motivo gli studenti di tutto il paese intraprendono il proprio percorso di studio lì.

Città universitaria per eccellenza = festa in abbondanza. È chiamata la "Salamanca portoghese" quindi potete farvi un'idea di ciò che troverete una volta arrivati lì. I bar vendono shots a 0, 10 €, la birra la regalano praticamente, e si organizzano feste con l'approvazione dell'Università in cui si regala alcool...

In tutto il Portogallo esiste una tradizione secondo la quale si indossa un'uniforme dell'Università, diversa a seconda della regione in cui ci si trova. A Coimbra il marchio distintivo è il mantello (molti lo indossano a lezione tutti i giorni). Per poter mettere l'uniforme devi superare ciò che chiamano "praxe", ossia una specie di iniziazione. Il primo anno dell'università si inizia come "bestia", fino a quando non si viene battezzati come "caloiro" (matricole) un mese dopo l'inizio delle lezioni e durante la "Festa das Latas" (o Latada). Il battesimo lo realizzano o il padrino o la madrina che ti vengono assegnati versandoti sulla testa e tramite una padella l'acqua del fiume Mondego. Da quell'esatto momento si diventa "praxado", e si è obbligati a fare le stupidaggini tipiche delle iniziazioni. C'è da dire che non si deve fare nulla di eccessivamente spietato e che bisogna seguire il "Código da Praxe", un codice che stabilisce cosa può fare o meno la nuova recluta.

La fine dell'iniziazione è segnata dal "o bater da Cabra". Cabra è il nome della torre della Facoltà di Diritto, il simbolo indiscusso della città, perciò si tratta del rintocco delle campane della torre. È in quel momento che si svolge la settimana accademica più importante dell'anno: "La Queima das Fitas".

Nel corso degli anni dell'università si raccolgono dei nastri ("fitas" in portoghese) che vanno inseriti in una specie di cartellina di cuoio ("pasta" in portoghese) che fa parte dell'uniforme e il cui colore corrisponde a quello della facoltà (per medicina sono gialli, per diritto il colore è il rosso, ecc... ) e durante quella settimana vanno bruciati, (uno per i compagni di classe, una per una persona speciale, e così via... ). C'è una sfilata enorme di carri delle diverse facoltà che distribuiscono alcool e cibo gratis. Anche quando ci si laurea è frequente che la propria divisa venga strappata, perciò non c'è da sorprendersi se si vedono studenti quasi nudi girare per strada.

Pensate solo che J. K.Rowling è stata a Coimbra (mi sembra che suo nonno vivesse in Portogallo) ed è lì che ha trovato l'ispirazione per scrivere Harry Potter e ideare le uniformi con i mantelli (quando si arriva a Coimbra si può pensare il contrario e cioè di essere ad Hogwarts). Infatti, ho letto anche che i diversi colori delle case della saga corrispondono a quelli delle principali facoltà dell'Università di Coimbra (anche se riguardo a questo ho dei dubbi perché non sono una fan sfegatata di Harry Potter).

Ad ogni modo, l'ambiente universitario è pazzesco e ti fa provare cosa significhi veramente andare all'università. A proposito di questo, mi stavo dimenticando di parlare delle "Repúblicas", che sono delle specie di confraternite (case gestite dagli stessi studenti). Lì, gli studenti organizzano feste dove regalano sangria e se diventi socio di una delle tantissime confraternite che ci sono in città puoi addirittura andarci a mangiare o a viverci. Per farlo però devi essere invitato da un membro. Io vivevo proprio di fronte ad una República e le feste che facevano erano epiche, soprattutto l'anno scorso dal momento che molte festeggiavano il proprio anniversario.

Consiglieresti la città e l'università di Coimbra ad altri studenti?

Assolutamente! È la migliore destinazione che possa esistere per fare l'Erasmus. Bella città, tanta festa, e tutto molto economico...

Com'è la cucina portoghese?

A me, personalmente, è piaciuta molto. Il "bacalhau" (baccalà) lo cucinano in mille modi diversi e il risotto di "feijão" (fagioli) è diventato uno dei miei piatti preferiti.

Una cosa che ho trovato abbastanza strana è che con ogni tipo di piatto servano riso, da ragazza spagnola ero abituata ad un contorno di patate, perciò per me è stato scioccante.

È stato difficile trovare alloggio a Coimbra?

Per niente. Io avevo chiesto di poter passare una settimana in uno studentato per darmi il tempo di cercare un appartamento e ci ho messo solo due giorni a trovarlo. È ovvio, però, che bisogna essere abbastanza aperti e pronti al fatto che il 90% delle case sono molto vecchie e che probabilmente si vivrà con altre 10 persone. Comunque bisogna portare pazienza e sapere che si riesce sempre a trovare un alloggio decente e ad un buon prezzo.

Quando vedete annunci su internet controllate bene che non ci sia scritto "con senhorio", altrimenti significa che il proprietario di casa vive nello stesso appartamento e che potete scordarvi di organizzare feste.

Quanto costa vivere a Coimbra?

Ci sono cose che costano di più rispetto alla Spagna, ad esempio lo shampoo e i prodotti per il bagno o la carne. Anche fare la spesa al supermercato in generale risulta più costoso perché l'IVA è più alta.

Tuttavia, per mangiare fuori e uscire la sera si spende molto meno. Nelle mense universitarie per esempio, il primo, il secondo, la bevanda, il pane e il dolce costano incredibilmente 2, 40 € (ovviamente non sono piatti prelibati).

Come va con la lingua? Hai frequentato qualche corso organizzato dall'università?

Non conoscevo per niente il portoghese quando sono partita e adesso oltre a parlarlo, lo capisco perfettamente, quasi al livello dello spagnolo. Appena ci fai l'abitudine ti accorgi che non è per niente difficile.

Comunque ho anche frequentato un corso dell'università, che ne organizza di specifici per studenti Erasmus, a titolo gratuito e non sono niente male.

Qual è il modo più facile ed economico per arrivare a Coimbra partendo dalla tua città?

Dalla mia città ho preso un volo per Lisbona e da lì a Coimbra si possono prendere il treno o l'autobus, che ci mettono circa due ore. Secondo me è meglio prendere l'autobus, in primis perché è più economico (costa 12 € con lo sconto studenti) e poi perché offre la connessione wi-fi gratis per tutto il viaggio.

Dove consigli di uscire la sera a Coimbra?

Consiglio di andare nella zona di Praça República al Noites Longas, un bar di musica alternativa, dove i cocktail costano poco, ma sono pessimi. Al Rock Planet e al Pop Fresh. Per bere qualcosa, come una birra, consiglio Tropical, Académico o Cartola.

La zona di Sá da Bandeira in cui si trovano una marea di bar tra cui scegliere. Il bar Erasmus per eccellenza della via è il CCB.

Nella zona di Sé Velha, invece, andate al Bigorna, un altro bar per Erasmus fantastico. Se andate al Packs potrete bere birre ad un buonissimo prezzo, è l'ideale per stare all'aria aperta d'estate perché il bar in sé è minuscolo. Al Cabido dovete assolutamente provare la sangria con assenzio, il cocktail "dragão" e lo shot di uova (di cui non ricordo il nome). Nel bar suonano musica spagnola su richiesta e ci sono tantissimi studenti Erasmus.

NB: l'ambiente è un po' più snob, i cocktail costano di più, ma il locale è grandissimo ed è bello.

Nella zona di Manutenção Militar ci sono lo Shots e il Seven.

Per quanto riguarda la vita notturna: in ogni bar, di solito, c'è la consumazione obbligatoria. Ciò significa che ti danno una tesserina sulla quale i camerieri segnano le consumazioni e alla fine si paga in base a ciò che si ha bevuto. Dovete stare attenti a non perderla, altrimenti dovete pagare 50 € di multa.

E per mangiare a Coimbra? Puoi consigliarci i tuoi ristoranti preferiti?

Ad Atenas fanno la "francesinha" migliore della città, al livello di quelle di Porto, (sandwich portoghese di salsiccia e salumi ricoperto di formaggio fuso e con una salsa di pomodoro). È obbligatorio passare dal O Serenata e al ristorante Zé Manel Dos Ossos (bisogna prenotare, ci sono solo 3 tavoli ed è sempre pieno, ma andare vale veramente la pena). Inoltre è un locale molto caratteristico.

Consiglio il ristorante Italia, anche se caro, in cui si mangia bene e si ha una meravigliosa vista sul fiume Mondego e il Fangas.

Cosa consigli di visitare a Coimbra?

Suggerisco di vedere tutta la zona Alta di Coimbra (Universidad, Sé Velha, Sé Nova), la più antica della città, la Praça República e il Jardín da Sereia. La Baixa (zona storica che si trova sotto la zona alta), il Mondego (fiume), la Quinta das Lágrimas (un giardino che ha fatto da scenario ad una leggenda amorosa) e il Portugal dos Pequeninos (parco a tema con monumenti in miniatura). Ancora da visitare sono il Jardín Botánico (giardino botanico), il Penedo da Saudade (parco con vista sulla città), Conímbriga (il sito archeologico romano meglio conservato di tutta la penisola iberica), la via Quebra Costas e l'Arco de Almedina nel centro della città.

Fonte

Dovete assolutamente andare ad ascoltare il Fado (genere di musica popolare) che a Coimbra è cantato solo dagli uomini vestiti con il mantello dell'uniforme dell'università, che cantano canzoni d'amore e di nostalgia. Per quanto riguarda le settimane universitarie (Latada e Queima das Fitas), voglio anche precisare che cominciano sempre con una serenata, una specie di concerto di Fado di gruppo all'aria aperta. È quasi come una cerimonia solenne, tipo una messa, applaudire è maleducazione e si è soliti invece tossire (corrisponde ad un applauso).

Cosa consiglieresti ai futuri studenti di Coimbra?

Godetevi al massimo questa città fantastica e l'esperienza Erasmus che passerà in un batter d'occhio.


Galleria foto



Condividi la tua esperienza Erasmus su Coimbra!

Se conosci Coimbra come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Coimbra! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!