Advertise here

Budapest


  - 1 opinioni

Budapest e tanto divertimento!

Pubblicato da Lara duardo — 4 mesi fa

Salve a tutti! Oggi vi parlerò della bellissima città di Budapest che ho visitato con un gruppo di amici. È stato un viaggio ricco di divertimento e spero che questo articolo possainvogliarvi a visitare la città!

° Io ed i miei amici siamo partiti dall’aeroporto di London Stansted ed atterrati a quello di Budapest, con partenza e ritorno rispettivamente il 18 e 23 marzo. Abbiamo pernottato presso The Hive Party Hostel, situato a “Pest”. Per chi infatti non lo sapesse la città è data dall’unione di due diverse aree, Buda e Pest, rispettivamente a ovest e ad est del Danubio. L’ostello si è rivelato carino ed accogliente, con un cortile interno dove la sera organizzavano serate e piccoli concerti. L’aspetto esterno era abbastanza trasandato, ma l’interno delle stanze era molto confortevole e pulito, con i bagni in camera. Avendo prenotato le camere in gruppo eravamo sicuri di non trovarci con estranei e, perciò, il pernottamento è stato tranquillo. La posizione era ottima: vicino vi erano la fermata della metro e il Gozsdu-udvar, un complesso di edifici che ospita al mattino un mercato con numerosi oggetti vintage, gioielli e oggetti di significato storico, in particolare del legame con la Russia, e alla sera bar e ristoranti con cibo e musica, perfetto per i diversi gusti.

budapest-divertimento-f1b6627b502d08a078

budapest-divertimento-728d3e3bd506c132e8

° Lì vicino c’è uno dei ristoranti in cui ho mangiato più spesso, il Drum Cafe Budapest. Lo consiglio altamente, il cibo era buono ed i prezzi molto bassi! Una cosa di cui vi renderete subito conto è che i prezzi a Budapest sono molto più bassi di quelli dell’Inghilterra e dell’Italia (ovviamente tutto in fiorini ungheresi per chi non lo sapesse!). Diversi posti mostrano il prezzo sia in fiorini che in euro, per chi non sapesse o non potesse calcolarlo. Tra le diverse specialità culinarie che ho avuto modo di provare lì ci sono: gulasch, una minestra di cipolla, paprica, carne, patate ed altre verdure; galuska, tipici gnocchetti ungheresi (potete trovarli simili altrove, ma sotto diverso nome) che si trovano spesso accompagnati dal pollo alla paprica. La paprica è una spezia molto diffusa nel paese ed è utilizzata in numerose ricette. La si può facilmente trovare nei negozi di souvenir per turisti venduta in graziosi sacchetti. Ed infine il lángos, un grande gnocco fritto (molto più simile ad una focaccia fritta) mangiato con aglio, panna acida e formaggio. Per strada si possono trovare diversi stand che vendono la kurtoskalacs, un dolce conosciuto anche come “torta a camino” per la sua forma a spirale. Questo viene ricoperto con cioccolata, cannella, vaniglia e molto altro. Avete solo l'imbarazzo della scelta! Infine, per concludere il nostro accenno allatipica cucina ungherese, non va dimenticato il Tokaj, un vino tipico che si può trovare con diverse proprietà. Poiché volevo qualcosa da assaporare senza ubriacarmi, io presi un Tokaj bianco e dolce. Tutti questi piatti e specialità erano ottimi e li consiglio altamente. La mia preferita? Forse il langos, sebbene non proprio leggero ;)

budapest-divertimento-0a655d5c0c936d4547

-galuska

budapest-divertimento-a61fde959a8d6024bb

- kurtoskalacs

° Per quanto riguarda il nostro itinerario, il primo giorno abbiamo fatto una passeggiata attraverso la città e sul Danubio. Abbiamo visto il Parlamento dall’esterno (ricordate che bisogna prenotare in anticipo se si vuole visitare anche l’interno e questo noi lo abbiamo imparato a nostre spese XD) e la Basilica di Santo Stefano. Quest’ultima, semplice ed elegante all’esterno e riccamente decorata all’interno, conserva le reliquie di Santo Stefano, primo re dell’Ungheria. Camminando sulle sponde del Danubio, vedrete il memoriale “Scarpe sulla Rive del Danubio”, che, come dice la parola stessa, è costituito da semplici scarpe, a ricordo del massacro dei cittadini ebrei che venivano legati, uccisi e gettati nel fiume. Sono rimasta colpita dal fatto che le scarpe non fossero vuote, bensì coperte da oggetti vari come elastici per capelli. Mi sono chiesta se ciò avesse un significato particolare o se semplicemente si trattasse di noncuranza e maleducazione. Se sapete qualcosa al riguardo fatemi sapere! Infine, è certamente da visitare la Piazza degli Eroi. Qui si trovano due importanti edifici: il Museo delle belle arti e la Galleria d’arte Mucsarnok. Al centro della piazza vi è il Monumento del Millenario: sulla cima di una colonna è posta la statua statua dell’Arcangelo Gabriele, che regge sulla mano destra la corona di Santo Stefano. Alla base della colonna vi sono le statue di sette cavalieri, i capi delle tribù che fondarono il paese.

budapest-divertimento-4e92191538b698ee6c- il Parlamento

budapest-divertimento-58f7f91549a75c04a8

- Scarpe sulla Rive del Danubio

- Budapesè rinomata per i suoi bagni, numerosi, conosciuti in tutto il mondo, in cui si recano per qualche ora di riposo i turisti, ma anche i cittadini stessi. Con i miei amici abbiamo deciso di recarci in uno dei centri più popolari, i Bagni Széchenyi. La giornata era perfetta: il cielo azzurro, non faceva né troppo caldo né troppo freddo. Il centro è piuttosto grande, con piscine di ogni tipo: piscine con acqua calda all’aperto, altre in cui nuotare (obbligatorio indossare la cuffia per capelli in questa!), piscine con acqua calda al chiuso, e saune. Molti turisti non hanno con sé tutto il necessario, perciò si possono comprare molti oggetti come tovaglie e ciabatte alla reception. Ricordo che molti erano i turisti italiani e in molti erano gli studenti in gita scolastica. La città deve essere andata molto di moda quest’anno perché ricordo che subito dopo il mio ritorno molti dei miei amici residenti in altre zone del mondo hanno fatto una vacanza proprio lì! I bagni prendono molto tempo. Io consiglio di prendersi almeno mezza giornata libera se si vuole effettivamente rilassarsi ed apprezzare tutte le vasche con calma.

budapest-divertimento-151988ee6c11665d95

° L’ultimo giorno della visita lo abbiamo dedicato all’altra metà della città, Buda. Qui abbiamo percorso a piedi il Colle Gellert, da cui salendo si può ammirare il panorama sul Danubio e su Pest. In cima al colle si trova la Citadella, ossia la fortezza all’interno del quale è custodito il Castello, la Chiesa di Mattia ed il Bastione dei Pescatori, che prende il nome dalla corporazione dei pescatori che avevano il compito di difenderla. Essa costituita da sette torri rappresentanti le sette tribù sopra citate. La visita alla Citadella è un “must”! È estremamente bella e suggestiva e la vista è perfetta per scattare delle foto alla città. Ci sono diversi negozi sulle strade che vendono perfetti souvenir ungheresi, dai sacchetti di paprika alle magliette cucite a mano dai forti e bei colori. Consiglio un piccolo mercato vicino all’entrata della fortezza che vende tutto ciò a un prezzo leggermente più basso dei singoli negozi!

budapest-divertimento-2344b46c45e4feb635

- Bastione dei Pescatori

budapest-divertimento-2ac79a5c707a27a89e

budapest-divertimento-c664e0dfb085a292a3

° Un’attività che ha poco ha che fare con la città stessa, ma che può essere interessante e che suggerisco, è l' Invisible Exhibition, nella quale i partecipanti sono invitati in delle camere completamente buie in modo da capire meglio il modo in cui i non vedenti percepiscono la realtà ed interagiscono con essa. In questo viaggio interattivo i partecipanti camminano attraverso diversi ambienti, i quali sono pensati per rappresentare gli spazi della nostra vita quotidiana (come le stanza di una casa). C’è inoltre la possibilità (ovviamente per un prezzo maggiore) di sperimentare la cucina al buio! Quindi i partecipanti si siedono a tavola e vengono loro servite diverse portate (tutte molte buone). Tutto sta nell' avere dimestichezza con i bicchieri e le posate! Può essere molto divertente, ma allo stesso tempo frustrante. Pensate che l’esperienza dura solo due o tre orette per noi, mentre ci sono persone che vivono tutta la loro vita così!

° Suggerisco infine di concludere la gita con una su una delle tante navi che attraversano il Danubio. Di sera, con il buio, la città è spettacolare. Illuminata, sembra risplendere come il sole! Se non è ancora estate potrebbe far freddino, perciò c’è la possibilità di stare all’interno della nave ed osservare il paesaggio attraverso i vetri o utilizzare delle coperte che vengono spesso servite dall’equipaggio stesso. C’è inoltre la possibilità di ordinare da mangiare o da bere (un tè o magari una buona cioccolata calda!).

budapest-divertimento-16a83f275783439a61

Galleria foto


Lascia un commento riguardo questo luogo!

Conosci Budapest? Condividi la tua opinione su questo luogo.


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!