Advertise here

La pappa al pomodoro

Pubblicato da Chiara Menghetti — 8 mesi fa

Blog: ricette regionali italiane
Tags: Ricette Erasmus

Viva la pappa al pomodoro!

La pappa al pomodoro è uno dei piatti poveri più buoni e semplici della mia regione, si prepara in pochi minuti e, se è davvero buona, si gusta in molto meno. 

E' a base di pomodoro e pane e, dal momento che i pomodori freschi sono quelli più buoni e saporiti, si mangia frequentemente d'estate. E’ un piatto di recupero, per il quale può essere utilizzato del pane raffermo che in alternativa finirebbe nel secchio della spazzatura, ed è un piatto che sazia.

In più, è l’ideale quando non si ha molta voglia di cucinare.

la-pappa-pomodoro-717ac0690e2603354c9af9

Mia nonna prepara ogni anno un’enorme quantità di salsa di pomodoro con i pomodori che raccoglie nell’orto, che è l’ideale per ricavare un’ottima pappa al pomodoro. A casa mia, infatti, si mangia di frequente, ed è veramente molto apprezzata da tutta la famiglia (persino da mia sorella, che non è esattamente un’amante dei pomodori).

Per mia madre poi la pappa al pomodoro è una vera e propria salvezza d’estate, quando preferirebbe trascorrere tutta la mattina a bordo piscina a prendere il sole e riposare. Infatti, non è necessario andare alla ricerca di ingredienti particolari, e si prepara semplicemente con gli ingredienti che ognuno ha in casa, soprattutto d’estate: pomodori, pane, basilico, sale e olio (meglio se buono).

Vi lascio la ricetta.

Ingredienti per quattro persone

-1 kg di polpa di pomodori maturi 

-200 grammi di pane toscano 

-qualche foglia di basilico fresco

-sale quanto basta 

-pepe quanto basta 

-olio extravergine d’oliva

-uno spicchio d’aglio

-tempo di preparazione: 1 ora e 30

-costo: molto basso

-difficoltà: molto facile

Procedimento

Per preparare la pappa al pomodoro fate soffriggere l’olio, qualche foglia di basilico e l’aglio in una pentola con i bordi alti.

Quando il soffritto inizia a sfrigolare aggiungete la polpa di pomodoro schiacciata con la forchetta e condite il tutto con sale e pepe, secondo i vostri gusti. Lasciate il tutto a fuoco moderato per circa venti minuti. Quando il pomodoro avrà iniziato a rapprendersi aggiungete il pane toscano (va bene anche se è raffermo, anzi la ricetta tradizionale vuole proprio che sia pane vecchio di un paio di giorni). A questo punto il composto risulterà molto denso e “panoso”: aggiungete quindi dell’acqua e lasciate che il liquido venga interamente assorbito dal pane.

Coprite la pappa al pomodoro con il coperchio della pentola e lasciatela riposare per circa un’ora.

Prima di servirla date un’ultima energica mescolata, che sarà necessaria nel caso in cui il pane non si sia del tutto disfatto. A quel punto la pappa dovrebbe essere morbida e di colore rosso, con un forte profumo di basilico, ideale per un pranzo estivo in giardino.

Buon appetito!

Ps. La pappa al pomodoro è deliziosa sia mangiata da calda che da fredda. Personalmente, la apprezzo ancora di più il giorno successivo, quando è leggermente più compatta e saporitissima.

Alla prossima ricetta!


Galleria foto


Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!