Advertise here

La pagoda Shwesandaw

La pagoda Shwesandaw è in assoluto una delle più alte di Bagan, e soprattutto una delle più frequentate per la sua pozione privilegiata e la possibilità che offre una vista a trecentossessanta gradi su tutta la valle di Bagan. 

La pagoda, alta 328 piedi, fu edificata nel 1057 dalre Anawrahta, fondatore dell’antico regno di Bagan, il che ne fa anche una delle più antiche non solo di Bagan ma di tutto il Myanmar. 

La pagoda Shwesandaw

Secondo la leggenda legata alla costruzione della pagoda, il sovrano voleva portare nel suo regno la religione buddista. Per questo, chiese al re Manuha, che regnava nel regno di Thaton nello statoMon (lo stesso dove si trova la roccia d’oro), che gli donasse una copia del Tripitaka, il canone con gli insegnamenti di Buddha.

Al suo rifiuto il sovrano di Bagan invase il regno di Thaton e scofisse Manuha. Al suo ritorno dalla campagna di conquista, per celebrare la vittoria, Anawrahta fece edificare la Pagoda Shwesandaw, che doveva essere la più maestosa di tutt la valle. Inoltre essa dovevafungere da contenitore protettivo per le reliquie di Buddha, che aveva sottratto al re Manuha. 

La struttura

La pagodaShwesandaw è costituita da uno stupa a forma di cmpana posto sopra ad una base con cinque terrazze concentriche. La struttura è quasi interamente dipinta di bianco, mentre l’apice dello stupa è ornato da una spirale dorata, visibile per altezza e luminosità da molti chilometri di distanza. 

La pagoda Shwesandaw

Purtroppo però l’originale fu distrutto da un terremoto che nel 1975 danneggiò molte pagode della valle di Bagan. Ad ogni modo esso è ancora visibile, sul terreno adiacente alla pagoda e quasi del tutto intatto.

Gli angoli delle cinque terrazze sono ornati da statue di Ganesha, la divinitàindu con la testa di elefante, che in birmania è nota con il nome di Maha Peinne.Per questo la pagoda è nota anche con il nome di Pagoda di Ganesha o di Maha Peinne.

Inoltre, una volta nelle terrazze si trovavano anche numerose tavolette di terracotta decorate con le immagini dei racconti di Jataka, che narrano le storie delle vite passate di Buddha.

 

La pagoda Shwesandaw

In più durante l’opera di restauro furono rinvenute decine di statue in bronzo e pietra raffiguranti Buddha, che oggi sono conservate nel museo archeologico di Bagan.

 

La pagoda Shwesandaw

La pagoda è nota soprattutto per essere il punto ideale per ammirare tutta la valle di Bagan, in particolare al tramonto e all’alba, quando moltissime mongolfiere si alzano in volo, rendendo tutto lo scenario ancora più suggestivo.


Galleria foto


Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!