Perline e lavoro a maglia

Perline e lavoro a maglia

Introduzione

Le perline sono davvero molto carine e, se ti piace fare lavori manuali, sono il passatempo perfetto per te. Ci sono molti posti dove le puoi trovare, insieme a tutte le altre cose che ti servono in un'attività del genere. Mia zia fa sempre questo tipo di acquisti: visto che sa lavorare a maglia, spesso fa shopping per l'occorrente, ed è proprio per questo che che so della loro esistenza, D'altra parte, ha sempre lavorato a maglia di fronte a me e, ovviamente, ho iniziato ad interessarmene: così, lei mi ha insegnato alcune cose, che ricordo ancora oggi da allora e che a volte riprovo a fare. Le sono davvero grata per questo, perché è importante saper lavorare a maglia, perchè può sempre servire e si può realizzare qualcosa di utile per sè o per gli altri: si possono confezionare davvero dei bei regali.

Ero solo una bambina quando mia zia mi ha insegnato alcune nozioni di base del lavoro a maglia: mi sono esercitata molto e posso dire di essere anche diventata abbastanza brava. Non ho mai fatto creazioni tropo complesse, come un calzino o una giacca, ma a forza di fare pratica sono diventata quasi esperta. Inoltre, aiutavo mia zia di tanto in tanto e lavoravo a maglia alcune righe di quello che lei ogni volta stava facendo. La pratica rende perfetti!

beads-knitting-bb215a7aeeecf3cb7cfac3e9e

Un anno fa decisi che volevo fare alcuni vestiti a maglia per me e sono andata a comprare qualcosa che sapessi usare con l'esperienza che avevo e ho iniziato a fare una giacca, una cosa che mi attirava molto. E mentre mettevo in ordine alcune idee, ho deciso di non definire nello specifico anche i dettagli: intanto ne avrei ricavato qualcosa di carino e soltanto successivamente avrei messo a punto il design nei particolari, perchè così sarebbe stato più facile. Infatti, pensare subito esattamente a tutto poteva essere rischioso, visto che era probabile cambiare idea nel corso della produzione.

beads-knitting-b0dccf8552de46e0fbffa7d92

Torvare un negozio di maglieria

La prima cosa che ho fatto è stato trovare un negozio dove potevo comprare l'occorrente: in realtà non ho veramente chiesto in giro, anche se sarebbe stata una buona idea, perchè ci avrei sicuramente messo meno e sarebbe stato più facile. Invece, ho girovagato per le strade di Tbilisi, cercando uno di questi negozi: ovviamente sapevo che ce n'erano molti in giro per la città e io stessa ci ero passata davanti più volte nei miei viaggi in autobus, ma ovviamente ora che mi servivano, non riuscivo a trovarne nemmeno uno. Divertente, non è vero?!

C'era soltanto un negozio di maglieria di cui sapevo esattamente la collocazione: si trova in via Pekini, vicino all'incrocio di Mitskevichi. Questo in particolare è pieno di cose, anche di maglieria, elementi decorativi, perline, bottoni, laccetti, ecc. Tuttavia, ci sono sempre moltissime persone e non c'è spazio per tutti nel locale, quindi, anche se avrei preferito di no, non l'ho potuto evitare e sono andata a dare un'occhiata, anche ai prezzi. Non era male dopo tutto. Ho poi fatto un giro anche in altri negozi simili: due di questi erano vicini al mio appartamento, ma li ho trovati soltanto quando era già tardi ed ero stata in molti altri posti in giro per Tbilisi. Sono persino arrivata alla piazza della stazione, dove ho trovato qualcosa che mi interessava, ma non tutto e non come lo volevo io.

Un altro negozio l'ho trovato nella stazione della metro Baratashvili: in realtà qui ce ne sono due, che vendono moltissime cose che riguardano la maglieria e l'atmosfera è carina. Ne sono rimasta piacevolmente sorpresa, anche perchè i prezzi non erano eccessivi e il proprietario era molto gentile con i clienti.

Poi sono andata in un altro negozio ancora, vicino al mio appartamento, e ho capito che qui c'erano abbastanza cose da comprare per lavorare a maglia e che non avevo bisogno di girare oltre. Così, ho scelto di acquistare tutto in quel negozio, non soltanto quella volta, ma anche tutte le altre successive. Vendono veramente moltissime cose, ad eccezione dei pendenti, e io adoro fare acquisti qui: ci vengo anche per fare collane. Mi piace molto realizzare creazioni a mano in generale: quando le cose le faccio io, mi piacciono persino di più di quelle che compro realizzate da qualcun altro, perchè posso decidere come le voglio, con che dettagli, comprare l'occorrente, ecc, mentre quando le acquisti già fatte, capita che non rispettino perfettamente il tuo gusto. Ovviamente non si può fare proprio tutto, perchè a volte serve una macchina specifica o la mano di un professionista, oppure talvolta a causa dell'inesperienza si fa fatica a rispettare esattamente il disegno che si ha in mente, ma va bene così: a volte si fallisce e a volte si riesce nell'impresa. E' la vita!

Quella volta ho comprato della lana grigia per la mia giacca. In realtà è venuto fuori che l'avrei usata per un'altra giacca, perché non si adattava ad altre maglie che avevo già comprato in precedenza. Alla fine avrei avuto due giacche diverse, ma la cosa non mi preoccupava certo!

Quindi, ho iniziato a lavorare a maglia. La prima cosa è stata stabilire un punto di partenza e questo è stato il passaggio più difficile, perché non l'avevo mai fatto prima: superato questo ostacolo, poi tutto è andato bene e sono andata avanti spedita nella realizzazione della mia giacca e, anzi, sono rimasta scioccata dalla mia stessa velocità. Tuttavia, comunque un po' di tempo ci è voluto per completarla, perchè non ne stavo facendo una per qualcuno di molto piccolo (di età o di statura): avevo bisogno di una giacca abbastanza grande e per realizzarla serve tempo, perchè bisogna lavorare a maglia tutta la schiena, le due parti davanti e poi se si vogliono anche le maniche, vanno realizzate una ad una. Ma poi, quando vedi il risultato finale, la soddisfazione e l'orgoglio per avercela fatta non hanno pari.

Fonte

Beh, a dire la verità, ho lavorato a maglia le mie giacche probabilmente per tutto dicembre e gennaio e non le avevo ancora finite. Con questo non voglio spaventare nessuno: non l'ho fatto ininterrottamente tutto il giorno, ovviamente, perchè ho anche seguito le lezioni all'università e poi dovevo sempre studiare per il giorno successivo. Lavoravo a maglia soltanto nel tempo libero. Visto che le giornate in inverno sono più corte, ed è tutto più noioso a dire il vero, tutte quelle volte che non hai voglia di fare nient'altro, puoi pensare alle tue creazioni. Ora so quello che provano le nonne quando si siedono sulle loro sedie accanto ad un camino e lavorano a maglia per ore ed ore: è rilassante e, quando si ha esperienza, non sembra affatto una lotta (che è invece esattamente la mia sensazione), ma al contrario è un'attività rilassante e allo stesso tempo stai facendo qualcosa di utile.

Ho fatto una giacca senza maniche e ho lavorato i lati davanti dell'altra, che avevo realizzato con la maglia grigia e a questo punto ho iniziato a chiedermi: come sarebbe con la parte posteriore gialla? Quindi sono tornata al negozio e ho iniziato a guardare i materiali per maglieria di quel colore: erano molto vividi e in fondo mi piacevano, quindi ho deciso di utilizzarli e li ho comprati. Per cui, alla fine, ho fatto con la maglia gialla la parte posteriore di quella giacca grigia e poi ho unito tutto ed il risultato mi ha soddisfatta. Ho poi deciso che anche questa aveva bisogno di maniche e così le ho iniziate. Tuttavia il processo è veramente complesso e visto che non ero esperta ho dovuto fare e disfare il tutto molte volte, fino a che ho realizzato, con mia grandissima frustrazione, che avrei potuto lavorarle a parte e poi attaccare anche quelle: ma la voglia di portare a termine questo progetto era ancora tanta e così ho continuato.

Però, stava arrivando il vero inverno, con il freddo e tutto ciò che questa stagione comporta, comprese le vacanze e gli esami: quindi purtroppo ho dovuto smettere di lavorare a maglia, perchè non avevo più tempo per farlo.

Ti stai chiedendo cosa sia successo alle mie giacche? Bene, una aspetta il prossimo inverno per essere indossata e l'altra deve ancora essere finita: ce la farò, prima o poi, ma c'è bisogno di un po' di tempo, che purtroppo al momento non ho. E poi non è il massimo lavorare a maglia d'estate, ma probabilmente un giorno mi sveglierò con la voglia di portare a termina la mia giacca e forse ce la farò: l'adrenalina allora sarà al massimo.

beads-knitting-eac67bfe67bfac025be3d0aa4

C'è anche un'altra cosa che vorrei dirti: ho cercato diversi lavori a maglia su Internet e ce ne sono molti che mi piacevano e che volevo provare, come ad esempio giacche, maglioni, top, ecc. Ma non posso di certo farli tutti, anche se sono molto belli e li vorrei realizzare per me. Se solo non ci volesse tanto tempo, andrei avanti e li farei tutti, visto quanto mi sono piaciuti. E immagino che anche la tecnica del lavoro a maglia non sarebbe poi così difficile: per alcuni dettagli ci sarebbe bisogno di qualcuno che mi aiuti o della mano di un professionista o di un esperto del lavoro a maglia, ma il resto riuscirei a farlo da sola.

E poi a mia madre è piaciuta un'altra giacca che ha visto su Internet e voleva che io facessi la mia giacca sulla base di quel modello. Sinceramente, non so se sia possibile per me farlo, ma lei era piuttosto insistente: era uno stile un po' diverso dalla giacca che stavo facendo e quindi non sapevo davvero come fare per adattarlo a qualcosa di completamente diverso. Forse però è tecnicamente possibile: mia madre riesce sempre in queste imprese, e lo fa anche abbastanza bene. Può essere che ne sia capace: mi ha detto di aspettare che ci penserà lei. In realtà non ho ancora preso una decisione definitiva, ma forse può essere una buona idea finire la giacca come la sto già facendo e iniziarne una nuova come vorrebbe mia madre, in modo che non debba rifarla da capo. Ecco, questa non mi pare una cattiva idea: servirà solo un po' di tempo, ma posso farcela.

Dunque, per concludere, questa è la storia di come ho deciso di iniziare a lavorare a maglia e del mio primo lavoro: credetemi, non mollerò e riuscirò a finire la mia giacca. Sarà bellissima e tutti l'adoreranno!

beads-knitting-db2daddae98d13c1d4af039a1


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!