Strasblog parte quattro: calcio, i Vosgi e uscite notturne

Il post di questa settimana include lamentele, imbarazzo, sbornie e paesaggi meravigliosi. Solo per voi ragazzi, inizierò con le lamentele!

Lunedì pomeriggio, durante il mio seminario di quattro ore, ho deciso che il metodo di insegnamento della mia tutor fa acqua da tutte le parti e questo principalmente per due motivi. Partiamo dal suo metodo di insegnamento preferito: il test di cronologia! Avendo date e momenti specifici in mente, questo tipo di test può essere utile per dare un contesto al proprio studio, ma con un vago filo conduttore del tipo "concentratevi sulle date dal 1849 al 1890" è totalmente inutile. Potrebbe chiedere qualsiasi cosa, e non importa quando tu ti possa essere impegnato nella ricerca, di sicuro mancherà qualche data all'appello. Essendo straniero poi, quando fa l'elenco delle date parla talmente veloce e senza ripetere che non ci capisco mai niente!

Seconda cosa: è noiosa. Abbiamo lezione con lei il lunedì pomeriggio dalle 15:00 alle 19:00 e tutto quello che fa è darci testi scadenti da analizzare e deprimersi alla sua scrivania. Mi dispiace tesoro, ma non riceverai mai risposta da un gruppo di studenti annoiati se il tuo entusiasmo per l'argomento è pari al mio per la musica popolare lituana. Patetica.

Strasblog parte quattro: calcio, i Vosgi e uscite notturne

Comunque, passiamo all'imbarazzante partita di martedì. Quest'anno sto cercando di ridimensionarmi ed essere un semplice portiere, ma questa settimana la mia abilità e la mia autostima hanno subito un brutto colpo quando ho preso goal facendomi passare la palla proprio in mezzo alle gambe. Non so proprio come sia potuto succedere, ma all'improvviso mi sono ritrovato a guardare la mia vita sgretolarsi mentre la palla mi scivolava tra i piedi. Ora, se qualcosa ricorda come si è sentito l'ex portiere del Manchester United Taibi (cercate "Taibi vs. Southampton" su YouTube), ecco, mi sono sentito proprio così, e non è stata una bella sensazione.

Mercoledì ho avuto la mia prima vera serata, in un posto chiamato Cafè Des Anges. Mi sembra di ricordare che fosse carino, ma mi sembra anche di aver bevuto un Desperados di troppo per dare un giudizio informato! Come potete immaginare giovedì è stata davvero dura, al punto che ho dovuto andarmene a metà della lezione di storia regionale perchè facevo fatica a rimanere sveglio. Tempi duri.

Gli altri momenti salienti della mia settimana hanno coinvolto la mia macchina fotografica; giovedì sera ho fatto un giro per Strasburgo e sabato ho fatto una lunga e faticosa camminata suoi monti Vosgi. Da queste due esperienze ho concluso questo: l'Alsazia è uno dei posti più fotogenici che abbia mai visitato. Davvero, non dovete essere degli esperti per apprezzare la bellezza della Cattedrale di Strasburgo di notte o la vista mozzafiato delle valli circostanti che si può godere dalla cima di una delle tante colline dei Vosgi. Vesciche, piedi doloranti e sbornia devastante a parte (il giovedì ovviamente), ne è davvero valsa la pena!

Per questa settimana è tutto e, come sempre, à plus tard les amis!


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!