Strasblog parte otto: di ritorno al Palais Universitaire

Bonjour! Come state?

Parte otto: wow. Il tempo sta davvero volando! La scorsa settimana ha segnato il ritorno alla vita universitaria dopo le vacanze che, come avrete letto la scorsa settimana, ho trascorso a Cognc, una cittadina nel sud della Francia.

Ancora una volta questo post inizia con una lamentela sulla lezione del lunedì pomeriggio. Era iniziato tutto così bene quando, alle due e mezza, la tutor mi è venuta incontro scrivendo le date per il test di cronologia alla lavagna! Ma poi, ancora una volta, la situazione è degenerata in quattro ore e mezza di agonia. Non riuscirò mai a farvi capire quanto inutile l'ultima ora e mezza sia stata per tutta la classe: gli esseri umani non riescono a mantenere la concentrazione alta per tutto quel tempo, quindi perchè cercare di analizzare a tutti i costi uno stupido testo?!

Questa settimana sono andato a due serate di conversazione in lingua, la prima era una serata inglese in un bar irlandese, il che mi fa ridere ogni volta che ci penso. L'idea dietro a queste serate è quella di incoraggiare sconosciuti a parlarsi in lingua straniera, ma devo ammettere di aver parlato per lo più inglese e con i miei amici. Sono state serate interessanti però, anche perchè ho conosciuto due ragazzi inglesi che vivono qui ad Amitel da tanto quanto me: non ce ne eravamo mai nemmeno resi conto!

Anche se ho sprecato l'opportunità di testare il mio vocabolario francese durante le serate di conversazione, ciò non significa che questa settimana non lo abbia parlato del tutto! Venerdì sono andato alla mia prima lezione di francese per stranieri. Parlando, un angolofono tende a enfatizzare la prima parte della frase lasciando scemare il finale, mentre un francofono fa crescere la frase e allunga l'ultima parola. O almeno, così sembrerebbe. Come potrete ben capire questo mi ha portato ad avere uno stressante e imbarazzante battesimo del fuoco nel gruppo, dato che ogni volta che il professore ci chiedeva di ripetere una certa frase io la sbagliavo e mi veniva chiesto di ripeterla per altre tre o quattro volte. Per me e per un'altra ragazza irlandese, che parla francese con un accento irlandese, sono state due lunghe ore in cui siamo stati incessantemente presi di mira per la nostra pronuncia. Potreste pensare che l'abbia detestata, ma in effetti è stata una delle migliori lezioni che ho frequentato qui, sopratutto perchè ho imparato un sacco di cose!

Strasblog parte otto: di ritorno al Palais Universitaire

Oltre a questo la scorsa settimana è passata a rilento mentre cercavo di riabituarmi al metodo di lavoro francese. Ho giocato un'altra partita e mi sono divertito un sacco , ho seguito attentamente le lezioni del giovedì pomeriggio e nel tempo libero ho girovagato per le vie di Strasburgo in compagnia della mia macchina fotografica. È stata una settimana intensa e penso proprio di essermi meritato un bel weekend di relax con una bella serata fuori e un sacco di ottimo sport in TV (beh, sul computer ma sarebbe la TV inglese)!

Per adesso è tutto, à plus tard mes copains!


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!