Workshop di cucina portoghese ESN

Ciao a tutti,

in questo post voglio raccontarvi della serata di ieri sera. L'associazione di giovani ESN organizzava infatti una serata di workshop di cucina.

Prometteva di insegnarti a cucinare i piatti tipici portoghesi, e dopo aver cucinato, si sarebbe fatto una cena tutti assieme.

workshop-cucina-portoghese-esn-215d3779a

Il prezzo

Per partecipare a questa serata ci si doveva andare a iscrivere con anticipo all'ufficio di ESN che si trova nella piazza dell'Università di Porto.

Il prezzo per partecipare, se si è in possesso della ESN card, è di cinque euro.

L'evento

Dopo esserci iscritte ci stiamo avviate verso Rua do Braga, dove l'evento stava per cominciare.

L'evento si teneva nelle cucine del ristorante dell'Università di legge, che si trovava li vicino. Avevamo quindi a disposizione un grande spazio, e per fortuna! Infatti eravamo almeno una trentina di persone in totale.

Quando siamo arrivati ci hanno subito dato in mano delle patate da pelare. Avremmo preparato gli ingredienti per la famosissima zuppa tradizionale "caldo verde".

C'erano diversi gruppi di persone che stavano preparando diversi piatti per la cena. A noi purtroppo è toccato quello della zuppa. Ma ora almeno vi posso dire come si fa!

Caldo verde

Il caldo verde è una zuppa tipica tradizionale di Porto.Come saprete qua vanno molto di moda le zuppe, che accompagnano quasi ogni pasto.

Per preparare questo tipo di zuppa vi serviranno delle patate (800gr), dell'aglio, e del cavolo nero (400gr) (in portogallo trovate al supermercato delle buste di questo cavolo già tagliato).

Pelate le patate e tagliate l'aglio in spicchi molto sottili.

workshop-cucina-portoghese-esn-873fbaaf1

Nel frattempo lasciate che, in pentolone, l'acqua calda (1,5 lt) bolla. Una volta che l'acqua bolle, potrete inserire le patate, che intanto avrete dovuto tagliare a pezzi di medie dimensioni.

Quando le patate si saranno cotte e saranno ormai molli, allora sarà il momento di buttare le patate. A questo punto girate per altri venti minuti circa, finché le patate non si sono praticamente sciolte nell'acqua.

workshop-cucina-portoghese-esn-b4de61c09

Dopodichè aggiungete l'aglio e il cavolo nero, e lasciate cuocere per altri dieci minuti.

workshop-cucina-portoghese-esn-1982f7d09

Servite la zuppa con del salame di Choritzo, che verrà posizionato all'interno della zuppa per dare sapore.

Non amo particolarmente questo tipo di zuppa, in generale non amo proprie zuppe! Ma quella di ieri c'è davvero uscita molto bene, e tutti quanti l'hanno apprezzata.

Pao Recheado

Dopo aver finito di preparare la zuppa, e aver lasciato Alessio a girare a girarla sui fornelli, noi siamo andati ad aiutare un altro gruppo. Loro stavano facendo una cosa molto più interessante, il Pao Recheado.

Questo è un pane completamente imbottito di formaggio e qualsiasi altro ingrediente vi venga in mente al momento! Siate creativi!

È il pane che si può mangiare da barbatz, lì ho mangiato il miglior Pao Recheado di sempre.

La ricetta

Per la preparazione prendete una grossa pagnotta, deve essere davvero molto molto grossa! A questo punto tagliate il coperchio.

workshop-cucina-portoghese-esn-96ae725f3

Dopodiché con un cucchiaio, o con le mani, togliete tutta la mollica interna, e lasciate solo la crosta.

workshop-cucina-portoghese-esn-f4591506a

Una volta che avrete tolto tutta la mollica interno non vi resta altro che riempire di cubetti di formaggio.

Questo è l'unico ingrediente obbligatorio, per far si che il tutto si amalgami, per il resto tutti gli altri ingredienti che volete aggiungere sono a vostra discrezione.

Noi abbiamo usato pezzi di Choritzo e pezzi di prosciutto cotto, potete anche aggiungere del rosmarino, che darà un buon sapore.

workshop-cucina-portoghese-esn-23a30aaef

A questo punto richiudete il pane, che deve essere ben imbottito, e posizionatelo in forno preriscaldato a 180°. Lasciatelo in forno per almeno 15-20 minuti, e controllate sempre che il pane non si stia bruciando.

Ogni tanto aprite il coperchio e guardate se il formaggio all'interno si è sciolto, quello è il vostro obiettivo! Quando il formaggio si sarà sciolto sarà il momento di togliere il pane, che nel frattempo sarà diventato anche molto croccante.

Il ripieno di questo pane si mangia con dei crostini. Semplicemente si prende il ripieno di formaggio con dei cucchiani e si mette sopra dei crostini. Quando sarete arrivati quasi alla fine, allora potrete mangiare anche il pane con il ripieno che vi resta!

Questo Pao Recheado è uno dei miei cibi preferiti provati fin'ora in Porotgallo. Ed è anche davvero molto veloce da fare, e di sicura riuscita!

workshop-cucina-portoghese-esn-b8be61f50

Il resto della cena

La cena aveva anche altre portate, ma noi ci siamo occupati solo di queste due.

workshop-cucina-portoghese-esn-c5fb1c7c1

La cena prevedeva anche un baccalà tipico cucinato con le patatine del sacchetto. È una vera e propria ricetta portoghese, non è che abbiamo usato le patatine del pacchetto solo per fare più veloci!

workshop-cucina-portoghese-esn-befa7499d

workshop-cucina-portoghese-esn-c946bba30

Un'altra portata era un secondo di carne lessata cotta in padella a lungo. Assieme alla carne c'erano alcune verdure e fagioli.

workshop-cucina-portoghese-esn-2ca759b08

Come contorno a questo piatto c'era del riso, cotto diversamente da come si cuoce solitamente il riso. Questo tipo di riso si cuoce infatti maniera molto tradizionale.

Si fa un soffritto di aglio e cipolla e allora, con dell'olio, e quando l'aglio e la cipolla cominciano a rosolare, allora si butta la quantità di riso necessaria. Si fa cuocere il riso finché non è completamente dorato.

Una volta che è dorato si aggiunge l'acqua bollente. Si aggiunge due volte la quantità di acqua rispetto alla quantità di riso . Si lascia cuocere per una decina di minuti, fino a quando l'acqua non si sarà completamente assorbita.

A questo punto spegnete il gas al di sotto del riso e coprite la pentola con un coperchio o con un canovaccio. Il riso in questo modo, completerà la sua cottura con il vapore. Lasciate riposare per una decina di minuti, dopodiché assaggiate.

Il riso dovrà risultare fine e croccante. Se è così allora sarà il momento di servirlo.

Aggiungete solo un po' di olio è il gioco è fatto. Questo riso è ottimo per essere servito con i secondi di carne o di pesce. Personalmente lo mangio anche senza nient'altro, come primo.

Infine una ragazza ha cucinato una sobremessa, il dessert in portoghese (mi piace troppo chiamarla così!!). Si trattava di una torta che si chiama Natas de ceu.

workshop-cucina-portoghese-esn-79989a86e

La torta si presentava molto molto liquida. In realtà il problema era che sarebbe dovuta rimanere in freezer per molto più tempo, ma noi non avevamo abbastanza tempo!

Il sapore era comunque ottimo, anche se un po' troppo dolce. Questo tipo di dessert è fatto con panna, uovo crudo, e una base di biscotti.

Come potrete immaginare è molto, molto pesante!!

Alla fine…

Abbiamo imparato a cucinare qualche cosa di tipico portoghese, ed è stata una serata molto interessante. Inoltre abbiamo conosciuto tantissime persone, e abbiamo mangiato specialità del posto.

Per questo la cena di ieri, anche se era organizzata abbastanza male, è stata però un'ottima esperienza.

Il clima che si respirava era un clima estivo, di relax e voglia di divertirsi. Alla fine ci è stato chiesto, com'è giusto, di pulire e aiutare a sistemare, ma per nostra grande sorpresa qualcuno, non si sa chi, aveva già fatto per noi! Quindi meglio di così non poteva andare!

workshop-cucina-portoghese-esn-ae8c4525b

Inoltre per questo evento abbiamo pagato solamente cinque euro, e la cena che c'è stata poi servita era una cena da cinque portate. Quindi direi che è stato un ottimo affare, al di là di tutto! In più ho finalmente passato un'ottima serata, rilassata con i miei amici.

A presto, Alessia


Galleria foto


Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!