Piccola assurda disavventura

Buongiorno!

Se avete seguito la mia piccola disavventura, sapete cosa mi è successo a Palermo. Oggi ho deciso di raccontarvi un'altra disavventura, che non ho vissuto personalmente, ma che ha coinvolto alcuni miei conoscenti.

Per evitare che succeda anche a voi, e dato che un avviso vale due, ecco la storia di tre ragazze francesi che una sera hanno vissuto un brutto scherzo.

L'anno accademico all'università cominciava a fine ottobre, io ero arrivata a metà ottobre, mentre tre ragazzi francesi che conosco avevano deciso di partire un po' prima, approfittando così del tempo libero per visitare nuovi posti e fare una mini vacanza.

A ottobre, ve ne accorgerete presto, c'è bel tempo a Palermo, fin troppo bello! Una sera, queste ragazze avevano deciso di uscire con degli italiani con cui avevano fatto amicizia e sono andati a farsi un bagno in piena notte alla spiaggia di Mondello. I ragazzi italiani avevano preso l'auto ed erano andati tutti insieme, con i costumi da bagno, si sono divertiti tantissimo!

Piccola assurda disavventura

Fonte

Tuttavia, subito dopo il bagno, uscendo dall'acqua, si sono accorti che i loro effetti personali, lasciati incustoditi sulla spiaggia, erano stati quasi tutti rubati. Dei buffoni avevano deciso di divertirsi con quello che avevano a portata di mano: un pantalone su due era stato preso, un calzino su due, una maglietta su due, gli occhiali da vista e persino le chiavi e l'auto erano sparite. La cosa peggiore era stata vedere l’auto andare via, ma anche il fatto che l’autobus notturno che passava di lì, non si era fermato vedendo quei ragazzi mezzi nudi.

Solo in seguito, passeggiando per le strade, il ragazzo italiano ha ritrovato l'auto, ma una delle ragazze francesi che portava gli occhiali da vista ha dovuto comprarne un altro paio. Da quella volta, nessuno di loro è più andato a farsi il bagno di mezzanotte!

Questa storiella può far sorridere, ma vi assicuro che in Erasmus siamo molto più rilassati, che non siamo più così vigili e attenti! Mi hanno raccontato questa storia subito, al mio arrivo, la povera ragazza miope non aveva ancora avuto gli occhiali nuovi e non li ricevette per molto tempo, colpa dell'ufficio postale, che aveva rispedito il pacco in cui si trovavano i vecchi occhiali verso una città completamente diversa. Lo stesso pacco era rimasto bloccato lì per non si sa bene quale motivo.

Se avete problemi di vista, è sempre più sicuro portare con voi sia gli occhiali vecchi, sia quelli che indossate quotidianamente. Io non li ho persi, ma i miei una volta si sono rotti all'improvviso, mentre chiacchieravo tranquillamente. Una volta tornata in Francia, li ho fatti rifare e non ci sono stati problemi. Spero che questo consiglio servirà a tutti i miopi, astigmatici e ipermetropi che stanno leggendo!

Piccola assurda disavventura


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!