Advertise here

Beirut, la Parigi del Medio Oriente

Beirut, la capitale del Libano, è una città a cavallo tra Occidente e Oriente che si divide tra antico e moderno. Sedetevi comodi e preparatevi perché stiamo per partire alla scoperta di questa bellissima e affascinante capitale mediorientale, sono sicura che rimarrete a bocca aperta. Siete pronti? Partiamo!

Per iniziare: Beirut dove si trova?

Dove si trova Beirut? Vi rispondo subito. La città è la capitale del Libano e capoluogo dell’omonimo governatorato situato su una piccola penisola al centro del Paese. Il libano si trova in Medio Oriente e confina con Israele, Siria e a est affaccia sul mar Mediterraneo.

Beirut cartina geografica:

Volete vivere a Beirut? Non perdetevi le informazioni più utili prima del vostro arrivo

Beirut può sembrare una destinazione insolita dove vivere, studiare o lavorare, ma dopo aver letto questo articolo non vedrete l’ora di visitarla!

1. Cose da sapere prima di arrivare a Beirut (Libano)

Prima di partire per Beirut, Lebanon è importante sapere alcune cose:

  1. A Beirut il fuso orario è diverso dal nostro, dovrete portare avanti le lancette dell’orologio di un’ora;
  2. A Beirut la religione non è unica. Da sempre coesistono più religioni: le più importanti sono quella musulmana e cattolica, seguite da quella drusa;
  3. A Beirut la lingua parlata è il libanese, oltre al francese e all’inglese: quasi tutti gli abitanti sono trilingue! L’arabo standard viene utilizzato molto raramente;
  4. Telefono: il prefisso del Libano e di Beirut è +961;
  5. Il cap di Beirut è 01270;
  6. La bandiera di Beirut raffigura il simbolo del Paese, ovvero il cedro;

  7. Gli abitanti di Beirut sono 450.000, infatti si tratta della città più popolosa del Paese. Troverete anche un’abbondante comunità di italiani a Beirut;
  8. Le donne a Beirut, a differenza di altri Paesi arabi, godono di tutte le libertà tipiche dell’occidente. Quindi, se siete ragazze e state per partire per questa città, non avete nulla di cui preoccuparvi!

Se volete saperne di più su Beirut dal punto di vista di uno studente, non perdetevi l’esperienza di Anthony!

2.Come arrivare in città: voli per Beirut

Il metodo più semplice e veloce per raggiungere questa capitale mediorientale è l’aereo. Qualsiasi volo per Beirut atterra al Beirut Hariri Airport, diamo un’occhiata alle varie opzioni. Se partite dall’Italia, potete optare per voli Milano - Beirut o Roma - Beirut low cost o anche scegliere di partire da Venezia. Una buona opzione potrebbe essere il volo Milano Beirut diretto operato da MEA (Middle East Airlines) che vi porterà direttamente a destinazione senza dover fare cambi o aspettare in altri aeroporti e non correrete il rischio di perdere la coincidenza!

Taxi - aeroporto Beirut:

Se non avete contatti in città, l’unica opzione per raggiungere Beirut è il taxi. Una corsa fino in centro città potrebbe costarvi tra i 30$ e i 50$. È un po' costoso per trattarsi di un solo viaggio a Beirut, ma vi assicuro che ne vale la pena.

3.Com’è il meteo a Beirut?

Il clima a Beirut è perfetto per gli amanti del caldo: le temperature non vanno mai sotto i 15°C anche in inverno. I mesi migliori per visitare il Paese sono maggio, giugno, settembre e ottobre, mentre i peggiori sono luglio e agosto. Ricordatevi che le temperature a Beirut possono variare molto rispetto a quelle del resto del Libano!

Una volta arrivati: cosa c’è da vedere a Beirut?

Cosa vedere a Beirut? Beh, è una città piena di contrasti che si divide tra passato e presente e tra Occidente e Oriente. Ce n’è davvero per tutti i gusti: dai musei che raccontano la ricca storia libanese fino alle magnifiche spiagge, passando per la moderna architettura e i monumenti. Ne rimarrete completamente affascinati!

Beirut - città: i quartieri e i musei

Beirut, come tutte le grandi città, è suddivisa in quartieri. Ecco un elenco di quelli più importanti:

  1. Downtown Beirut: è il nucleo storico e geografico, commerciale e amministrativo della città. Distrutto a causa della guerra civile è stato ricostruito con architettura moderna.
  2. Hamra Beirut: è una delle zone più ricche di negozi e locali di tutta Beirut. Si estende dall’Università Americana di Beirut fino ai giardini di Sanayeh e il suo cuore pulsante si trova nell’omonima via, Hamra street. Non è uno dei quartieri più tradizionali, ma qui potrete assaporare la Beirut occidentale!
  3. Saifi Beirut: questo insieme di stradine e piazze curate e colorate si trova in pieno centro, a due passi dalla famosa Beirut Martyrs square.
  4. Gemmayze Beirut: il quartiere perfetto per ammirare l’architettura libanese di giorno e scatenarsi nei locali di notte. Si trova tra il porto di Beirut e Saifi Village.
  5. Mar Mikhael Beirut: quartiere residenziale e commerciale vicino al porto. É la zona dei locali e dei caffè alla moda dove troverete anche gallerie d’arte e negozi vintage. Il quartiere prende il nome dalla chiesa cattolica maronita di San Michele.
  6. Beirut quartiere armeno: fondato dai sopravvissuti armeni emigrati 35 anni fa dopo il genocidio. Oggi ospita la maggior parte dei rifugiati siriani del Paese.
  7. Ouzaï Beirut: si tratta di un sobborgo nella parte meridionale di Beirut, abbandonato dal governo della città. Nel 2017 Ayad Nasser, insieme ad altri artisti, ha dato nuova vita al quartiere con il progetto Ouzville.

Per quanto riguarda i musei, invece, il più importante è il National Museum of Beirut, il museo di archeologia del Libano. Vale la pena visitare anche il Beit Beirut (museo sulla guerra civile libanese), il Sursock Museum (museo di arte moderna e contemporanea) e il Beirut art center (galleria d’arte).

Beirut - Turismo: luoghi di interesse e hotel

Dopo i quartieri e i musei, è il momento di parlare dei luoghi di interesse sparsi per tutta la città. A Beirut il mare non è dei migliori a causa dell’inquinamento, quindi se avete voglia di trascorrere una giornata di relax prendete un Uber da Beirut verso le spiagge della costa (vedi “viaggi nei dintorni della città”).

Come per i quartieri, eccovi un elenco di alcuni dei luoghi turistici e monumenti della città:

  1. Corniche Beirut: una passeggiata sul lungomare di Beirut. Costeggiata da palme, offre una meravigliosa vista sia sul Mar Mediterraneo che sul Monte Libano. Da qui potrete anche ammirare le famosissime “Rocce del piccione” o Raouche Rocks, due formazioni rocciose che emergono dal mare come due sentinelle;
  2. Beirut Zaytuna Bay: la migliore destinazione per il tempo libero di Beirut. Situata presso il porto turistico, comprende vari ristoranti, caffè, negozi e altre attività. Le diverse passeggiate formano un’area pedonale dove mangiare qualcosa, partecipare a eventi, festival culturali, concerti e molto altro;
  3. Beirut Martyrs Square: storicamente conosciuta come “al Burj”. La piazza è nata per commemorare i martiri giustiziati in questo luogo sotto il dominio Ottomano. Durante la guerra civile libanese faceva parte della linea che divideva a metà la città, la cosiddetta linea verde di Beirut;
  4. Moschea Mohammad Al-Amin (Moschea Blu): si tratta di una moschea sunnita in stile monumentale ottomano nel centro di Beirut. La sua costruzione iniziò nel 2002 e fu inaugurata nel 2008.
  5. Beirut Terraces: uno splendido grattacielo costruito da Herzog & de Meuron a Beirut nel 2017. Con i suoi 26 piani e un’altezza di 119,5 m è un’attrazione imperdibile per tutti gli amanti dell’architettura moderna.

Se ancora non avete deciso dove alloggiare durante le vostre vacanze a Beirut, ecco alcuni degli hotel più belli (e anche costosi) presenti in città:

  • Four Season Beirut;
  • Hilton Beirut;
  • Phoenicia Hotel Beirut;
  • Monroe Hotel Beirut;
  • Movenpick Beirut;
  • Mayflower Hotel Beirut;
  • Holiday Inn Beirut;

Per prenotare questi e altri hotel potete andare su Booking Beirut o Airbnb Beirut e cercare i migliori alloggi nei risultati del motore di ricerca. Su Tripadvisor Beirut, invece, troverete altri hotel, monumenti e foto di Beirut!

Beirut - Nightlife: dove uscire la sera a Beirut

Lo so cosa si dice del Medio Oriente, ma fidatevi di me: a Beirut la vita notturna non ha niente da invidiare a quella delle grandi città occidentali. Bar, locali, discoteche e ristoranti sono sparsi per tutta la città, anche se Gemmayze è famoso per essere il centro della movida.

Per non dilungarmi troppo vi parlerò di 4 dei miei locali preferiti:

  1. Skybar Beirut/ ON1E: uno dei locali più belli situato vicino al porto e a Zaytuna Bay. É un edificio affacciato sul mare che comprende sia una discoteca all’aperto (Skybar) che una al chiuso per i mesi invernali (ON1E). La musica è commerciale e spesso vengono organizzate feste a tema come, ad esempio, quella per la festa dell’indipendenza il 22 novembre.

  1. BO18 Beirut: situato nel quartiere di Karantina nel nord- est di Beirut. Nel weekend è il locale perfetto per tutti gli amanti della musica house. Qui si esibiscono Dj internazionali e la location è davvero suggestiva. In settimana si esibiscono anche band dal vivo.
  2. The Gärten Beirut: situato a Downtown è un’oasi al centro della città. I suoi punti forti sono i tantissimi alberi, i giardini (400 mq) e la struttura in acciaio sopra la pista da ballo e che vi stupirà con bellissimi giochi di luci. La musica è house/techno.
  3. Radio Beirut: uno dei locali più caratteristici di Mar Mikhael. É stato il primo radio cafè del Medio Oriente e oggi trasmette in diretta streaming sul web su www.radiobeirut.net o sulla loro app. Venite ad ascoltare ottima musica e a sorseggiare i loro buonissimi cocktail!

Per entrare nei locali c’è sempre un limite d’età e la selezione all’ingresso è molto severa. Ricordatevi di portare sempre un documento e di rispettare il dress code!.

Beirut - Viaggio nei dintorni della città

Se siete stanchi del caos della grande città, potete sempre prendere un Uber (mezzo più comodo con cui spostarsi) e raggiungere una delle diverse mete turistiche del Paese. Se avete voglia di visitare altre città potete dirigervi a nord verso Tripoli o a sud verso Tiro e Sidone. Sono tutte cittadini molto caratteristiche e che valgono la pena di essere visitate. Se invece preferite stare in mezzo alla natura, vi consiglio di partire da Beirut verso Jeita Grotto. Si tratta di un sistema di due caverne calcaree collegate tra loro e visitabili a piedi e in barca. Offrono uno spettacolo davvero unico. Sempre per gli amanti della natura, una gita imperdibile è quella nella foresta dei cedri, albero simbolo del Paese. Fuori da Beirut troverete anche moltissime spiagge che non hanno niente da invidiare a quelle europee. Tra queste Batroun, Byblos (l’unica con la sabbia), Tiro, Saida e molte altre sparse per tutta la costa libanese.

Se ancora non siete convinti di voler partire, leggete il nostro articolo su come l’Erasmus ti cambia la vita!

University of Beirut: è l’unica in città?

Sono molte le università presenti a Beirut, sia arabe che americane e francesi. Le due principali sono l’American University of Beirut o AUB Beirut e l’Universite Saint-Joseph o USJ Beirut. Uno degli ospedali più importanti di Beirut fa parte di questa università, l’Hotel Dieu Beirut.

Non perdetevi l’esperienza di Myriam per scoprire tutto sulla USJ!

Beirut - Notizie: storia, guerra e attentati

A causa di tutti gli eventi bellicosi presenti nella sua storia, molti si chiedono se Beirut è pericolosa, la risposta è no. A Beirut la guerra civile è finita da oltre 20 anni e l’ultimo attentato risale al 2015. Nell’ultimo periodo a causa dell’esplosione al porto di Beirut la preoccupazione è tornata a farsi sentire. Non fatevi ingannare però da tutte queste notizie e dalla grande presenza di militari perché Beirut è una città molto sicura. Qui anche la piccola criminalità è molto rara e donne e uomini possono girare senza problemi sia di giorno che di notte.

Beirut oggi: è sicuro con il Covid?

Come tutto il mondo, anche il Libano e Beirut stanno avendo a che fare con la pandemia da Coronavirus. Dall’8 febbraio, però, è stato messo in atto un piano di graduale riapertura e dal mese scorso è iniziata la campagna vaccinale. Secondo il sito viaggiare sicuri, Beirut si può raggiungere solo in possesso di un tampone negativo. Tenete anche in considerazione che l’aeroporto sta operando con capacità ridotta al 20%. Per maggiori informazioni:

  • Cercate su Google “viaggiare sicuri Beirut”;
  • Visitate la pagina del sito relativa a Beirut della Farnesina;
  • Se vi trovate già nel Paese, recatevi o chiamate l’ambasciata italiana a Beirut;
  • Leggete il nostro articolo sulle app da scaricare per viaggiare sicuri all’estero.

Volete scoprire quali sono le migliori destinazioni Erasmus post-covid? Clicca qui!

E non dimenticatevi che...

Se state cercando un alloggio, noi possiamo aiutarti! Erasmusu vi permette di scegliere tra spaziose camere, monolocali, residenze universitarie e appartamenti. In questo modo, potrete trovare l'alloggio che più vi piace online, prima del vostro arrivo in città.

Se vi è piaciuto l'articolo, non dimenticatevi di seguirci anche su Facebook e Twitter


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!