Advertise here

Immergersi tra i canali di Amsterdam (2/3)

Musei

La città di Amsterdam ospita molti musei, la maggior parte dei quali prevede sconti per gli studenti. Ce ne sono di ogni tipo, si passa da musei storici o archeologici fino ad arrivare a musei del sesso, dell'erotismo o dell'alcol.

Un museo che non posso non consigliarvi è il Museo Van Loon, dove si può visitare in totale libertà la casa del XVIII secolo della Famiglia Van Loon (in cui vivevano dal 1884), per contemplare le stanze della casa e l'arrendamento tipico di quell'epoca. Il martedì è chiuso e gli studenti pagano solo 6 euro. Di fronte si trova un altro museo, il Museo Geelvinck-Hinlopen, una villa con collezioni d'arte e mostre del XVIII e XIX secolo. Per poter visitare le sale, il biglietto intero costa 8€, ma sono previsti sconti per gli studenti. Dello stesso filone, abbiamo il Museo Willet-Holthuysen, una tenuta di una famiglia del XVIII secolo dove si possono osservare le diverse sale e i loro oggetti personali. Tuttavia, qui non ci sono sconti per gli studenti e il biglietto costa 6 euro. Sono tutti musei carini ed interessanti, ma se state ad Amsterdam solo un weekend o un paio di giorni, forse è meglio visitare tutt'altro tipo di gallerie.

buceando-canales-amsterdam-2-67d6abbc767Orologio a muro del Museo Van Loon

buceando-canales-amsterdam-2-ab4a4414e4dUtensili da cucina del Museo Van Loon

Esiste un museo ad Amsterdam che ti porta alla scoperta delle civiltà antiche (cultura egizia, greca, romana ecc. ). Sto parlando del Museo Archeologico Allard Pierson. È aperto tutta la settimana, eccetto qualche giornata particolare, e il biglietto per gli studenti è economico: pagherete solo 3, 25€. A me è piaciuto abbastanza, anche se, essendo un'appassionata degli studi sul Mondo Antico, devo ammettere che ho visitato mostre decisamente migliori.

Parlando sempre di musei, non posso certo tralasciare il Rijksmuseum o Museo Nazionale di Amsterdam. La visita di questo museo non è facoltativa, chiunque visita la città deve passare da qui per contemplare le opere d'arte dal XV al XVII secolo conservate nel museo. Si tratta di un museo magnifico in cui noi abbiamo trascorso una mattina intera, ammirando opere di artisti olandesi, come Lucas van Leyden, Frans Hals, Jan Vermeer o Rembrandt van Rijn, e stranieri, come Fra Angélico, Pedro Pablo Rubens o Francisco de Goya. Vi assicuro che il museo è affascinante: "La Ronda di notte" di Rembrandt vi lascerà a bocca aperta. Il biglietto intero costa 15 euro, ma vi garantisco che ne vale la pena.

buceando-canales-amsterdam-2-22c5f90c7b7Rijksmuseum

buceando-canales-amsterdam-2-51127d3650bRijksmuseum visto da dentro

Vi racconto un aneddoto. La stessa mattina che giravamo per le sale e per i corridoi del museo abbiamo incontrato dei nostri compagni di classe che stavano viaggiando per l'Europa con un Interrail e, proprio quel giorno, la loro tappa era Amsterdam. È stata una coincidenza, un segno del destino e non volevamo assolutamente farci scappare l'opportunità di parlare delle nostre esperienze. Abbiamo improvvisato un pranzo in casa nostra (visto che, a causa della scarsità di risorse e qualche imprevisto, erano obbligati a fare un pasto al giorno alle 5 del pomeriggio) come dei veri padroni di casa e abbiamo trascorso qualche ora insieme, facendogli da guida in quei luoghi che noi avevamo già avuto modo di vistare.

Ma tralasciamo gli incontri inaspettati, un altro museo in cui si può apprezzare opere d'arte è il Van Gogh Museum, dedicato al famoso artista senza un orecchio. Il biglietto intero costa 15 euro, ma vi posso assicurare che non vi deluderà. Oltre all'esperienza unica di poter ammirare le opere di Van Gogh, nell'atrio del museo c'era un gruppo musicale, dei morbidi divanetti sui quali rilassarsi e un grazioso bar. Come se non bastasse, (e quello che vi sto per dire ci ha sorpreso e non poco) un cartello invitava il pubblico ad entrare in una sala d'Arte dove, una volta dentro, ci hanno fatto indossare una vestaglia e ci hanno dato una tela, una tavolozza e un pennello e.. ci hanno chiesto di ricreare una delle opere di Van Gogh lasciando libera la nostra immaginazione. È stato sicuramente uno dei momenti più divertenti del nostro viaggio dove, per un momento, ci siamo sentiti dei veri e propri artisti in quel di Amsterdam. Ecco qui la mia "incredibile" opera d'arte:

buceando-canales-amsterdam-2-eff6363ef53Tentativo fallimentare di ricreare l'opera di Van Gogh “Campo di grano al Tramonto"

A tutti gli amanti dell'Arte Contemporanea, consiglio un altro luogo fantastico: il Museo Stedelijk, dove trovate esposte opere moderne. Il lunedì è chiuso e il biglietto costa 10 euro.

Vicino a questi musei, si trova un parco molto carino chiamato Vondelpark, in cui ci sono un laghetto e una chiesa, la Vondelkerk. Il parco è una buona alternativa per riposarsi un momento al sole (nel caso in cui non sia nuvoloso). Nella piazza Museumplein, vicina al parco, c'è anche il Museo dei Diamanti che costa circa 6 euro (come vi avevo già detto, ad Amsterdam trovate musei di ogni genere).

Proprio come per il Rijksmuseum, un'altra visita imprescindibile ad Amsterdam è il Museo della Casa di Anna Frank, nascondiglio della famiglia Frank in cui la piccola Anna scriveva il suo diario. La visita è interessante e, come immaginerete, si tratta di un percorso duro in cui si cammina tra le stanze della "Casa nascosta" (così viene chiamata), si osserva parte dell'arredamento e alcuni oggetti personali. Ci sono anche dei documenti storici (giornali, fotografie ecc. ). La visita già di per sì è commovente, ma per me lo è stato ancora di più in quanto la mia amica si era portata con sé il "Diario di Anna Frank" e ci leggeva alcuni frammenti mentre proseguivamo la nostra visita. Il biglietto intero costa 8, 50 euro, ma se mostrate la tessera giovani avrete uno sconto di 4 euro.

Di fianco al museo ci sono la chiesa Westerkerk, nella piazza Westermarkt e il Museo dei Tulipani. Il prezzo di quest'ultimo per gli studenti è di soli 2 euro. Uno dei posti più carini è l'Hortus Botanicus che, per gli studenti, costa solo 3, 50 euro, anche se ci sono migliori alternative, sempre a seconda della durata della vostra permanenza nella città.

Un'altra buona alternativa è il Museo Hermitage Amsterdam in cui viene mostrato com'era la Russia ai tempi degli zar, rievocando l'Hermitage di San Pietroburgo. Il biglietto costa 15 euro e, sebbene sia interessante, come vi ho già detto più volte, se il vostro viaggio dura solo qualche giorno meglio impegnare il proprio tempo visitando altri luoghi.

Un museo molto famoso è il Museo delle cere di Madame Tussaud di Amsterdam, che prende il nome dalla pioniera Marie Grosholz che, nel XVIII secolo, ebbe l'idea di creare un museo di questo tipo. In questo fantastico museo si possono fare foto con celebrità come Nelson Mandela, Marilyn Monroe, Charlie Chaplin, Michael Jackson o la stessa Madame Tussaud. Il biglietto costa 14 euro e la visita è molto divertente. Sapevate che Amsterdam è stata la prima città, dopo il Regno Unito, ad aver ospitato una succursale del celebre museo?

Un museo davvero spaventoso è il Museo della Tortura di Amsterdam, dove si possono vedere i vari strumenti di tortura usati in epoca medievale. La visita costa 5 euro e diciamo che è curioso.

Oltre a tutti questi musei di cui vi ho parlato, ne esistono degli altri, diciamo "più alternativi", come il Museo del Sesso o "Tempio di Venere", il primo museo dedicato a questo tema in tutto il mondo il cui costo è di 3€. Vi posso dire che questo museo ha attirato la nostra attenzione, quindi lo abbiamo visitato, ma a dirla tutta non ne vale molto la pena: vi fate due risate, ma non aspettatevi grandi cose. C'è anche il Museo Erotico di Amsterdam, anche se costa leggermente di più, 5€, ma non abbiamo voluto rischiare, abbiamo pensato fosse più o meno la stessa cosa.

Continuando con i luoghi del "vizio", troverete musei molto curiosi, come il Museo della Marihuana, nel quartiere a luci rosse, dedicato alla storia della cannabis, ai suoi usi, alla sua produzione e così via. Il biglietto intero costa 9 euro, per noi è stato molto interessante. C'è, inoltre, il Museo della Vodka dove gli studenti pagano solo 6 euro. Per chi invece ama la birra come me, potete farvi un giro all'Heineken Experience, spendendo 16 euro. È qualcosa di diverso ed è un museo interattivo che prevede diverse attività e, ovviamente, delle degustazioni. A mio parere, è troppo caro.

Come avete visto, Amsterdam offre una vasta scelta di musei per compiacere ogni gusto e molti sono economici. E poi, sono sempre un'ottima alternativa alla pioggia!


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!