Vienna: musica per le mie orecchie

Vienna, Austria, è una città piena di musica, moda e oro. I miei amici mi avevano detto che Vienna era una bella città, ma non avevo capito del tutto che cosa intendevano fino a quando non l'ho visitata io stessa. La settimana scorsa ho passato tre giorni e mezzo a Vienna, il mio primo viaggio in Austria (evviva, è il dodicesimo paese che visito!). Ho raggiunto la città in aereo, volando con facilità da Istanbul con la Turkish Airlines (ragazzi, è vero, il cibo dell'aereo è incredibile). Dopo un trasferimento in autobus dall'aeroporto fino al nostro Airbnb (ho viaggiato con la mia famiglia, quindi solo viaggi eleganti e niente ostelli stavolta), sono uscita e ho potuto vedere di persona tutto ciò per cui Vienna è famosa.

Per certi versi, Vienna è stata una città da sogno. Per altri, non mi sono sentita a casa e mi sono trovata a desiderare luoghi a me più famigliari, come Londra o Istanbul. Ma, com'era prevedibile, ho capito viaggiare vale sempre la pena. Come dice la fondazione The Shine Project, ''esplora il mondo e ama le persone''. Mi è piaciuto molto visitare Vienna ed esplorare una città che ha avuto un impatto così significativo sul mondo attraverso i secoli.

Qui di seguito alcune cose che mi sono davvero piaciute di Vienna e spero che possano essere d'ispirazione per voi, se state programmando di fare un viaggio lì (che dovreste fare, solo per dire).

  1. Venendo dall'America, trovo che i palazzi siano stupendi e fuori dal mondo. Per dire, la cosa più vicina che abbiamo a un palazzo è la tenuta Biltmore (residenza storica negli Stati Uniti, ad Asheville, Carolina del Nord). Quindi, mettere piede a Vienna mi ha lasciato a bocca aperta perché c'è un palazzo. No, mi correggo: ci sono più palazzi di quanti ne riesca a contare. Abbiamo visitato il Castello di Schönbrunn, il Castello del Belvedere e il Palazzo Hofburg e ne avrei visti altri se avessimo avuto più tempo. Sono rimasta colpita quando ho scoperto che la famiglia imperiale austriaca ebbe un ruolo così importante nella storia, dal regno di Maria Teresa e della sua più nota figlia Maria Antonietta fino agli intrighi e alla tragedia dell'imperatrice Elisabetta, meglio conosciuta come 'Sissi'. Mentre camminavo lungo le stanze imperiali di questi sovrani e guardavo i cimeli e gli oggetti della loro vita, dovevo costantemente ricordarmi che questa non era finzione: le loro storie sono realmente accadute. Anche loro hanno camminato su questi pavimenti. Anche loro hanno guardato questi bellissimi prati curati. E le mura di questi palazzi molto tempo fa hanno custodito molto di più di semplice bellezza: hanno custodito segreti, prigionia, relazioni amorose e decisioni di importanza globale. Wow!

    vienna-musica-le-mie-orecchie-3cdc63a40f44b38215e18738b35aef2e.jpg

  2. Mentre camminavo per Vienna, ho notato il manifesto di una mostra di Monet e Picasso. Ero così felice di sapere che era una mostra che si stava tenendo proprio in quel momento al Museo dell'Albertina e che questo museo d'arte era incluso nel nostro Vienna Pass (ne parlerò più avanti). Le opere d'arte a Vienna sono meravigliose e, tra il museo dell'Albertina e il Castello del Belvedere, abbiamo visto di persona delle opere che avevamo visto solo sui libri di storia. In più, c'era anche un quadro di Monet (chiamato ''Il cuoco''), che non sapevamo neanche che esistesse (cosa che ci ha sorpreso molto, dato che siamo dei grandi ammiratori e abbiamo visitato molte mostre delle sue opere). Era una versione spensierata e leggermente comica di un cuoco ed è diventato uno dei nostri quadri preferiti del grande artista.

    vienna-musica-le-mie-orecchie-1ff1b072c8ef78944ab8aaf49d61b797.jpg

  3. Qualche volta sono tirchia ed esigente quando si tratta di comprare i biglietti dei musei, ma a Vienna abbiamo deciso di acquistare il Vienna Pass. È stata una grande idea, perché questo Pass all-inclusive ci ha spinto a visitare più palazzi e anche a entrare nelle mostre e luoghi storici mentre passavamo. Per esempio, al Castello di Schönbrunn il nostro Pass ci ha permesso di avere un biglietto dell'autobus hop-on hop-off gratis per il sito, ci ha dato l'accesso a tutti i giardini, al Castello, allo zoo più antico del mondo e ci ha permesso di fare dei giri gratis sul trenino panoramico (che è venuto comodo quando ha iniziato a diluviare dopo pranzo). Se avessimo comprato biglietti singoli, ci avremmo pensato due volte prima di comprare il biglietto di ingresso per ciascuna di queste singole aree del palazzo, ma con il Pass ci siamo divertiti molto approfittando dei nostri biglietti all-inclusive. Più tardi durante il nostro viaggio, abbiamo deciso di dividerci e di fare una pausa per fermarci al Museo dell'Albertina. Anche se normalmente non avremmo comprato un biglietto d'ingresso senza volere visitare tutto il museo, con il Vienna Pass eravamo disposti a fare un salto per vedere cosa c'era dentro senza spendere un patrimonio. È stata una grande idea, dato che ci siamo seduti a vedere un bellissimo quadro di ninfee di Monet e diverse magnifiche opere surrealiste senza la pressione di dover correre attraverso tutte le mostre.

    vienna-musica-le-mie-orecchie-a075f3a0889133907dde11c053568db4.jpg

  4. Vienna è piena di spazi verdi e ci sono piaciuti molto tutti i giardini che circondano i castelli. Ci è piaciuto molto anche lasciarci la città alle spalle e prendere l'autobus hop-on hop-off per Grinzing (un quartiere di Vienna appena fuori dalla città), dove l'autobus ci ha portato attraverso le colline e davanti a splendide vedute sulla città, attraverso melodiosi canti degli uccelli. Raggiunta la nostra destinazione, abbiamo visitato un antico monastero e bevuto vino dei suoi vigneti. Adoro visitare una città che possiede una bellissima natura, sia fuori che dentro.

    vienna-musica-le-mie-orecchie-15a82802334abcb57d5c23df536fb1ec.jpg

Tutto sommato, mi è piaciuto molto girare per Vienna e sono molto contenta di aver avuto un assaggio della vita austriaca. Dai palazzi alla vegetazione, dalla scena artistica alla comodità del Vienna Pass, questo è stato un piccolo grande viaggio in Europa.


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!