L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

Il nostro arrivo

Quando siamo arrivati a Tokyo abbiamo recuperato le valigie e preso la metro per andare in centro, dove avevo prenotato un hotel. Si pensa che gli hotel siano cari in Giappone, ma secondo me non è così.

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

Tokyo centro

Fonte

Per quanto riguarda i prezzi, si aggirano (o almeno, si aggiravano, ho fatto questo viaggio già due anni fa) sui 25-30€ per dormire in un ostello (dove ci sono anche delle stanze singole o doppie, non solo camerate). Sono quindi i prezzi che si trovano anche in Belgio! E il cibo costa meno, l'unica cosa più cara sono i trasporti.

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

I trasporti

È quello che costa di più. Se volete viaggiare, vi consiglio di comprare un rail-pass, un abbonamento di sette giorni per i turisti che costa minimo 200 euro! Ma conviene rispetto ad acquistare dei biglietti singoli o di andata e ritorno. Programmate bene il vostro viaggio per sapere in quali giorni volete comprare questo abbonamento. Ad esempio nel mio caso, dato che restavamo undici giorni, abbiamo passato prima tre giorni a Tokyo senza questo abbonamento (abbiamo pagato i viaggi con un abbonamento del metro per tre giorni), poi abbiamo comprato il Japan rail-pass. Abbiamo viaggiato per sette giorni e poi siamo tornati a Tokyo e abbiamo fatto la stessa cosa che abbiamo fatto a inizio viaggio. Oppure potete anche comprare il rail-pass per quattordici giorni o anche di più.

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi) Il rail pass

Fonte

Le prime cose che mi hanno colpito mentre eravamo in metro sono stati i cartelloni colorati che erano ovunque. Tutto viene rappresentato con disegni: animaletti con le zampe incastrate fra le porte del metro, che non lasciano sedere le persone anziane... è divertente. Ci sono anche molte pubblicità colorate. E i Giapponesi sono sempre seri o mezzi addormentati.

Ecco alcune foto che ho fatto in metro:

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

Un'altra cosa bizzarra è che c'erano delle file apposta per le donne... Devo dire che i Giapponesi sono molto educati, ci sono delle linee bianche per terra davanti alle porte del metro e la gente si mette in fila senza oltrepassarle e senza superare. Toccano il sedere alle donne solo nelle ore di punta, per questo esistono le file speciali "per le donne"!

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

È molto facile orientarsi in metro, perché tutto è scritto in inglese e le mappe sono simili a quelle che ci sono anche in Europa, solo molto più grandi e piene di linee.

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

L'alloggio

Per quanto riguarda l'alloggio, ripeto, non c'è veramente molta differenza di prezzo rispetto al Belgio, se non cercate necessariamente qualcosa di molto lussuoso. In media si spendono 30€ a notte. Per trovare alberghi e hotel mi sono basata sulla Guida Routard, è importante avere una guida! Petit Futé, Routard, Lonely Planet, scegliete quella che preferite. Secondo me la migliore è la Guida Routard, che propone dei "prezzi medi", mentre la Lonely Planet è più "economica", quindi non propongono le stesse fasce di prezzo e gli stessi luoghi.

Abbiamo provato vari tipi di alloggio: un ostello per backpackers a Tokyo, che vi consiglio vivamente, con bagno privato, camere singole o doppie pulite con televisione che costano una ventina di euro a notte, un ostello molto meno bello che costava lo stesso prezzo nel centro di Tokyo dove la camera era piccolissima, il Koyo Hotel, una casa tradizionale a Kamakura in camerata, che costava 30€ a notte e una casa labirintica puzzolente a Kyoto. In generale i prezzi si aggirano sui 25-30 euro!

Vi consiglio quindi il Backpacker's hostel. Infatti, pagando lo stesso prezzo del Koyo Hostel di Ueno, abbiamo avuto: un letto matrimoniale con bagno privato, una camera grande e luminosa, c'erano anche delle attività previste per i clienti (soprattutto per giovani e backpacker, quindi, secondo me, delle persone potenzialmente interessanti e simpatiche).

Il Koyo Hostel, invece, si trovava in pessimo stato. La camera era piccolissima (sembrava la cella di una prigione) e non sapevamo neanche dove lasciare le nostre cose, infatti il letto occupava tutto lo spazio della camera. Di fronte al letto c'era uno scaffale con due ripiani dove abbiamo appoggiato i bagagli. C'erano delle turche e un box doccia in comune con gli altri ospiti e non ho usato il termine "box" a caso, perché erano due metri quadri che includevano anche la doccia. Insomma, era terribile e inoltre faceva freddo ed era umido. C'era una piccola zona per cucinare, come succede di solito in tutti gli ostelli.

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)

L'arrivo a Tokyo (hotel, trasporti, prezzi)Backpacker's Hostel

Fonte


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!