Guida ai master in Spagna: i miei consigli | Blog Erasmus Spagna
Advertise here

Guida ai master in Spagna: i miei consigli

Anche tu stai pensando di fare un master all’estero? Ti stai orientando verso un master in Spagna ma hai ancora tanti dubbi? In questa guida ti darò dei consigli su come conseguire un master in Spagna.

Svolgere un master in Spagna dopo la triennale: tutto ciò che devi sapere

Partiamo dalla prima domanda che si pongono tutti… cos’è un master universitario? Un master universitario è un percorso di studi che ha lo scopo di specializzare lo studente in un determinato ambito. È possibile fare un master sia dopo la laurea triennale sia dopo la laurea magistrale.

In Spagna non c’è differenza tra master di primo e secondo livello, ma i corsi si dividono in “másteres oficiales” e “másteres propios”. I primi non sono migliori master rispetto ai secondi ed entrambi sono validi. La differenza risiede nel riconoscimento del titolo, dato che i másteres oficiales sono riconosciuti dalle istituzioni, dal ministero dell’istruzione e dall’Unione Europea. Al contrario, i másteres propios sono riconosciuti solo dall’istituzione che li imparte e potrebbero non essere considerati adatti per accedere ad alcune posizioni accademiche o lavorative.

Essendo in Europa non dovrebbero esserci problemi riguardo al riconoscimento in Italia del master, ma nel dubbio meglio optare per quelli riconosciuti a livello europeo.

1. Un master in Spagna come funziona?

Molti si chiedono come funzionano i master in Spagna… non ti preoccupare, non è affatto difficile.

Innanzitutto bisogna chiarire una piccola differenza sul ciclo di studi spagnolo che è leggermente diverso da quello Italiano. Infatti, è formato dal “grado” della durata di 4 anni (la triennale italiana) e il master di uno o massimo due anni (la magistrale italiana). Quindi fare un master o una magistrale ha praticamente la stessa validità.

Detto questo, passiamo a parlare di come funzionano i master. Innanzitutto i master in Spagna sono solitamente di 60 o 120 ECTS (European Credit Transfer System), quelli che noi in Italia chiamiamo CFU (Crediti Formativi Utili). È possibile frequentare un master a tempo completo o a tempo parziale, opzione che si preferisce quando nel mentre si sta lavorando. I corsi a tempo completo solitamente sono divisi in due semestri: il primo da ottobre a febbraio prevede le lezioni e gli esami; il secondo da febbraio a giugno prevede il tirocinio obbligatorio e la scrittura della tesi in spagnolo. Quindi frequentando il corso completo e stando al passo con gli esami e con le scadenze, è possibile laurearsi in Spagna in meno di un anno avendo fatto esami, tirocinio e tesi. Sembra poco tempo ma in realtà saranno mesi intensi e avrete un’ottima preparazione.

In Spagna le università con accesso libero non ci sono. Infatti, bisogna sempre fare una prova d’accesso. Alcuni master richiedono una seconda prova agli studenti italiani e a quelli stranieri per valutare il loro livello linguistico e capire se sarebbero in grado di seguire i corsi del master. La lingua ufficiale in Spagna è il castellano, ma ci sono master in lingue diverse, come ad esempio i master in inglese o in catalano (nel caso di Barcellona e della Catalogna). Quindi è meglio controllare bene in che lingua sono i corsi del master.

2. Quanto costa un master in Spagna?

Se ti stai chiedendo quanto costa un master in Spagna qui troverai la risposta! I master non sono gratuiti e bisogna pagare le tasse universitarie in Spagna per poter frequentare il corso di studi. I prezzi, comunque, non sono molto distanti da quelli che si pagherebbero per un’università italiana. Infatti, per un anno di studi in un master pubblico il costo si aggira sui 3 000 € all’anno, mentre se si considerano i master privati il prezzo può arrivare anche a 12 000 € all’anno. A questo bisogna aggiungere comunque il prezzo della prova d’accesso che varia molto da master a master ma che solitamente non supera i 100 €.

Per pagare le tasse universitarie si possono scegliere due modalità: una rata unica a inizio anno o una quota mensile durante tutto il corso. Per effettuare il pagamento non è necessario avere un conto bancario spagnolo, ma sarà necessario utilizzare una carta di credito o di debito.

3. Scopri come fare un master in Spagna, senza preoccupazioni

Se ormai non hai più dubbi di voler studiare in Spagna fai ben attenzione ai consigli che sto per darti perché sono certa ti saranno molto utili. Infatti, ci sono alcuni dettagli che potrebbero semplificarti un po’ la vita quando andrai a fare l’università in Spagna.

NIE

Il documento d’identità e il passaporto sono documenti identificativi validi dato che la Spagna e l’Italia fanno parte dell’Unione Europea. Però quando si tratta di svolgere alcune pratiche dell’università è più comodo avere il NIE (“número de identidad de extranjero”, in italiano “numero di identità dello straniero”). In pratica, è un foglietto azzurro plastificato che funge da “carta d’identità spagnola” in cui compaiono i dati identificativi e l’indirizzo di casa spagnolo. Bisogna prendere appuntamento a Extranjeria, ovvero all'ufficio dell’immigrazione della città, dare i propri dati e pagare meno di 15€ per ottenere questo documento. Può sembrare una perdita di tempo ma fidati che ti renderà la vita molto più semplice.

SIM spagnola

Il numero di telefono italiano spesso non riceve le chiamate e gli sms e non è valido per molti dei sistemi informatici spagnoli. Se stai pensando che con la connessione dati risolverai tutti i problemi relativi alla comunicazione ti sbagli. Infatti, quasi nessuna istituzione o negozio usa whatsapp e potresti rischiare di non comunicare con l’università, con il medico, ecc. Esiste sempre la possibilità di dare il numero di un amico o coinquilino spagnolo in caso sia necessario, ma è meglio farsi una SIM spagnola per essere sicuri di riuscire a comunicare ed essere autonomi.

Titolo universitario

Per poterti iscrivere all’università dovrai dimostrare di aver conseguito la laurea triennale e per farlo ti servirà il diploma. Il titolo universitario deve essere tradotto solo se non c’è l’italiano tra le lingue ammesse (essendo in Europa non dovrebbero esserci problemi). Ma sicuramente ti chiederanno il titolo universitario online con la firma digitale dell’università. Attenzione! I programmi delle firme digitali spagnole non sono gli stessi di quelli italiani. Quindi, l’università spagnola potrebbe non accettare quel documento digitale e richiedere una copia cartacea firmata e timbrata dall’università italiana da consegnare in persona. Fai le cose con tempo e preparati per sicurezza un paio di copie firmate e timbrate dalla tua università italiana. Meglio prevenire che curare!

Curriculum Vitae

Il Curriculum Vitae in spagnolo non viene richiesto per l’iscrizione al master ma sicuramente ti verrà richiesto quando dovrai fare il tirocinio. Il CV è il nostro biglietto da visita e farlo bene richiede tempo. Quindi il consiglio che ti posso dare è di prepararlo per bene prima della partenza, così se in un qualsiasi momento ti verrà chiesto non dovrai scriverlo in fretta e furia, ma al massimo dovrai apportare qualche modifica.

Assicurazione sanitaria

Ultimo documento ma non meno importante, è l’assicurazione. L’assicurazione sanitaria viene chiesta nel momento dell’iscrizione all’università. L'università potrebbe consigliarti delle agenzie assicurative ma viene accettata anche l’assicurazione fatta nel tuo paese di origine.

Hai il dubbio se fare un master in un'università italiana o spagnola?

Non temere, dopo tutti questi consigli sono sicura che riuscirai a cavartela alla grande. Fare un master in Spagna sarà una bellissima esperienza. Certo, ci sono molte scadenze e bisogna lavorare sodo, ma i professori e le persone sono molto aperte e ti sentirai a tuo agio fin da subito.

Se non sai quale master scegliere, leggi I migliori Master e corsi post Lauream e se non ti vuoi muovere da casa dai un’occhiata a Quale master ufficiale online posso frequentare in Spagna?.

Se quello che cerchi è un alloggio nella città di destinazione, noi di Erasmusu siamo qui per aiutarti. Sul nostro sito troverai moltissime proposte di camere, monolocali, appartamenti o studentati.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Facebook, Twitter e Instagram!


Galleria foto


Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!