Advertise here

Riga : 4° giorno

Ciao a tutti!

In questo posto vi racconterò il nostro quarto giorno di viaggio!

Mi sono svegliata intorno alle 9:15, senza sveglia… ed ho aspettato che si svegliasse anche Pietro autonomamente, per poi andare in giro per la città. Abbiamo fatto colazione con i biscotti della nostra scorta e con le bevande al latte e cioccolato che avevamo comprato il giorno prima. Ci siamo lavati, ci siamo vestiti, ed abbiamo cominciato il nostro giro.

Arrivare in centro è stato semplicissimo. Non ho dovuto chiedere nemmeno una volta indicazioni ai passanti, né ho dovuto controllare la mappa sul cellulare.

Siamo passati per i giardini Vermanes, poi siamo passati davanti al Monumento alla Libertà, abbiamo proseguito per l’Esplanada in cui abbiamo visto Museo nazionale delle belle arti di Lettonia e La cattedrale della Natività di Cristo. Vi allego qualche fotografia:

4-giorno-d7fe746df237dbbd54c3f8fb03aefa6

4-giorno-588a774c99612421268c92042d4a1fd

4-giorno-1d4da5aafc52710c5f36e7d73e2b456

Abbiamo poi imboccato la strada Skola che ci ha portato fino ad un'altra chiesa, chiamata dagli abitanti del luogo “The Red Church”, la Saint Gertrude Old Church, di cui vi allego una fotografia:

4-giorno-ea62dc7bd4e54a3bf762d707000e832

Erano le 11:00 circa quando siamo arrivati lì e mi era venuto un leggero languorino. Mi sono guardata intorno ed ho visto un negozio di muffins. Vendeva quasi soltanto muffins, sia dolci che salati. Non ho resistito e sono entrata. Ho provato a chiedere quali fossero gli ultimi muffins usciti dal forno, ma qui pare che l’inglese non lo parli quasi nessuno. In passato non veniva insegnato, quindi è chiaro che le persone più anziane non lo conoscano. Ma i ragazzi? A detta di una ragazzina con la quale mi ero intrattenuta a parlare il giorno prima, in Lettonia, a scuola, si impara anche il russo, quindi forse gli studenti si applicano meno nell’inglese. Chi lo sa. La stessa ragazzina mi ha dato un’altra notizia molto particolare: i minorenni non possono fumare, come in Italia… ma qui se un poliziotto ti vede fumare per strada, ti chiede il documento di riconoscimento e se sei minorenne ti porta in questura e chiama la tua famiglia, che sarà costretta a pagare una multa abbastanza salata. Wow! Incredibile! Lei aveva preso già ben quattro multe!

Tornando ai nostri muffins e alla commessa che non parlava inglese. Ho ordinato un brownie (1, 70 euro) ed un mini-muffin al caramello (0, 45 euro), mentre Pietro ha scelto un mega-biscotto (0, 80 euro) ed un muffin al caffè (0, 80 euro). Poi, ho ordinato un cappuccino, che mi è costato ben 2, 30 euro! Se lo avessi saputo, non l’avrei mai preso! Anche se in realtà i prezzi erano affissi, ma la signorina mi ha messo ansia. Sembrava che andasse di fretta, e non ci ho guardato. Anzi… con soli 1, 79 euro avrei potuto prendere una centrifuga di frutta da 250 ml! Mi sono mangiata le mani per tutto il tempo che sono rimasta lì. Vi allego qualche fotografia:

4-giorno-0de993aa77411bccf96eb8dd70018ad

4-giorno-aeda77579f079c7409b986fb89b90ce

4-giorno-fcc6525edb778123929c932ca0c8300

4-giorno-521a17c127c27ecb6d6110ef957e82d

4-giorno-2eeb223a2238fd9663f2569b829eaca

4-giorno-162ece2a3682fb74f23fa2cf5131c6f

Poi abbiamo proseguito per il quartiere degli edifici Art Nouveau, molto bello. Vi allego una fotografia di uno dei tanti bellissimi edifici in questo stile:

4-giorno-25b4bedb632c3d06905a6d29e16b3eb

Ci siamo fermati in un parco a giocare e poi ci siamo diretti verso il Castello di Riga, che è stata una vera delusione, in quanto si tratta di un edificio recentemente ristrutturato e rimodernato che ha perso la sua magia, al punto da non sembrare nemmeno più un castello. Io ero ferma davanti a lui quando ho chiesto indicazioni per raggiungerlo. Quando me l’hanno indicato, ci sono rimasta malissimo. Giudicate da soli:

4-giorno-8f157b814a8105e2bb69f109e6152e7

A pochi metri dal castello… il mare… ci siamo fermati un poco a contemplarlo e poi ci siamo diretti di nuovo verso il centro storico della città.

Abbiamo pranzato in un localino chiamato Queens, scelto tra i tanti perché, a giudicare dal menù esposto, mi era sembrato un giusto compromesso qualità-prezzo. Abbiamo ordinato una bella fetta di entrecôte di vitello da 250 gr (11, 50 euro), e delle patate al forno con funghi e crema di funghi (7 euro). Tutto buonissimo e ben presentato. Non ho ordinato niente da bere perché una bottiglina piccola d’acqua costava 2, 50 euro, ed io ne avevo una con me, nel passeggino, da 1 litro e mezzo, pagata il giorno prima al supermercato soltanto 0, 52 euro.

4-giorno-590d502604037aaf77fe7b55fd7624a

4-giorno-3d8b932b30d5b82ae08b57c396833b1

4-giorno-e0587d0f8a9b33f881616688db1a620

4-giorno-e3e0105375915b13154d1d2c0ece0a0

Dopo pranzo abbiamo fatto un altro giro per il centro, poi siamo andati al centro commerciale a comprare la nostra cena e ci siamo rintanati in albergo, anche perché sapevamo che avrebbe cominciato a piovere da li a poco.

4-giorno-1ba3148962679e4bd6bc9cd7a6f34eb

Abbiamo fatto la doccia, ho lavato i vestiti sporchi, abbiamo cenato allo stesso identico modo della sera prima, ovvero con un'insalata greca confezionata (1, 59 euro), formaggini, e prosciutto cotto.

Dopo cena… tutti a nanna, nel nostro lettino singolo, stretti stretti, vicini vicini…


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!