Viaggiare può essere una delle forme di introspezione più gratificanti

Dopo essere stata per la prima volta a Londra, sono tornata in Spagna per continuare i miei studi. Sentivo di averne ancora voglia e ho deciso di tornarci l'anno successivo. Questo è stato l'inizio di vari viaggi brevi nei quali sentivo l'Europa a portata di mano. Infatti, i viaggi in aereo dalla Spagna a Londra, e più nello specifico Alicante-London Stansted, sono sia economici sia brevi perché durano non più di 2 ore.

Così l'estate successiva ho visitato Londra in libertà, come "solo traveller" ed è stata una delle mie migliori esperienze a livello personale.

Sono arrivata senza sapere dove mi sarei fermata e questa era la parte migliore. Avevo dei contatti e ne ho utilizzati un paio. Ho trascorso la prima notte a casa di un'amico. Poi ho trovato una stanza in una casa di ragazze e avrei condiviso la stanza con una ragazza di Barcellona che lavorava durante la notte. Avevo tutto pronto per andare a vivere con loro e giusto quando stavo arrivando a casa, la ragazza mi ha inviato un messaggio per dirmi che la stanza non era più disponibile. Mi sono sentita un po' disperata, però questo mi ha aiutata a ritrovare me stessa, perché avevo capito di dover fare le cose in un altro modo. Così sono andata nel quartiere Elephant & Castle per mangiare ceviche dato che mi piace tanto, e lì ho conosciuto un ragazzo Colombiano. Lui mi ha aiutata a trovare vari alloggi e, siccome non né avevo fretta né stress, l'ho presa con filosofia. Mi sono sentita super libera. Alla fine ho trovato un posto nella Zona 2, molto vicino alla metro e che mi potevo permettere.

Durante questo viaggio, ho iniziato a uscire di più della volta precedente. Il mio inglese era migliorato molto grazie alle lezioni dell'accademia di Oxford Street prese durante l'estate precedente, per cui ho saputo cavarmela molto meglio e sentirmi sicura.

All'inizio del viaggio ho visitato l'House of Parliament.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Ho avuto tempo di fare tutto con più tranquillità e da un'altra prospettiva rispetto alla volta precedente. Ho scoperto anche che il posto dove mi sono fatta la foto che vedete sopra è il Saint Thomas Hospital che una volta avevo letto in un libro di neurochirurgia.

Ho avuto anche l'opportunità di visitare altri posti come il Regent's Park e lì ho trovato la Little Venice. In questa zona si possono fare piccole uscite in barca lungo il Gran Union Canal, passeggiare piacevolmente lungo i sentieri e godersi un po' di pace lontano dal caos della città.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Durante quei giorni ho provato a farmi un itinerario da seguire per visitare i luoghi che ancora non conoscevo e, allo stesso tempo, ho cercato delle accademie per continuare a perfezionare la lingua. Questa volta ne ho trovata una a Whitechapel e mi è piaciuto il fatto che non fosse tanto in centro come l'altra. In questo modo ho potuto visitare un'altra zona della città, conoscere la gente che viveva in quella zona e imparare nuove combinazioni della metro. La volta precedente avevo comprato la Oyster Card (tessera per il trasporto pubblico) solo per l'autobus, però questa volta l'ho presa anche per la metro con la differenza di dieci pound o sterline. Non mi interessava più salire al secondo piano degli autobus per conoscere il centro. Preferivo l'agilità e la velocità della metro e, devo dire la verità, ho scoperto un'altra Londra sotterranea.

Uno dei luoghi della mia lista era Hyde Park Corner, un immenso parco che si trova nel centro di Londra, abbastanza accessibile e ricco di attività.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Le grandi piazzole piene d'erba sono le protagoniste di questo bellissimo parco, assieme alle piste ciclabili e alle zone per i picnic, molto tipico di Londra. Lì la gente mangia quasi dappertutto.

All'uscita del parco ho visto un maestoso Wellington Arch e non ho potuto perdere l'opportunità di farmi una foto con questo monumento stupendo, combinazione unica di scultura e architettura.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Un'altro dei posti che ho visitato e che ha attirato la mia attenzione per il frammento di muro di Berlino all'entrata è il Imperial War Museum. Si trovava di passaggio al mio alloggio, quindi è stata una fermata nel mio cammino e una scoperta.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Nel mio tentativo di imparare e continuare a scoprire posti nuovi, mi sono proposta di visitare il Museo di storia naturale di Londra, però ho fallito. C'era una coda lunghissima e si stimava un'ora circa di attesa per poter entrare e, per di più, stava piovendo. Quindi mi è passata la voglia di entrare, però per lo meno mi è rimasto il ricordo in questa istantanea.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

C'è tanto altro da raccontare riguardo a questo viaggio e credo che una delle cose che non possono mancare nel mio racconto è una della attrazioni numero uno di Londra: London Eye.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Questa foto l'ho fatta dal ponte di Waterloo. Di notte si possono apprezzare le luci ed è molto bello. Non ho mai avuto voglia di salirci, non per mancanza di occasioni, ma perché non ci trovo il senso dato che ci sono altri posti dove si può avere una vista impressionante della città.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

North Greenwich Arena - The Dome - 02 Arena

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Un'altro dei posti che ho avuto l'opportunità di conoscere durante la mia permanenza di quel periodo a Londra è il North Greenwich Arena, nome dato al The Dome durante i giochi olimpici. Per vederlo, ho preso la metro a Victoria linea azzurra dalla stazione di Oxford Circus e alla Stratfort prendere la linea grigia chiamata Jubilee fino a North greenwich Station giusto dopo la Canary Wharf.

viajar-formas-mas-gratificantes-introspe

Ho preso la teleferica che è stata inaugurata nel duemila dodici di sicuro in occasione dei giochi olimpici di quell'anno. Ho avuto fortuna che quel giorno non stava piovendo come è tipico a Londra (pure in estate) e mi sono goduta un magnifico giorno di sole. Questo spazio è stato patrocinato dalla linea aerea degli Emirati Arabi e finisce sulla riva del Tamigi. Passare all'altro lato è costato quattro euro mostrando la Oyster Card, altrimenti ne sarebbe costati cinque e cinquanta.


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!