Advertise here

Clermont-Ferrand: origine del nome e dello stemma

Come ho già detto nell'introduzione al mio blog, amo fare ricerche culturali sui luoghi, le persone e il patrimonio delle città in cui vivo o che ho visitato.

Grazie al programma Erasmus, ho avuto la possibilità di vivere nella città di Clermont-Ferrand per un anno. Attraverso questo blog, vorrei rendervi partecipi delle mie ricerche e spero vivamente che i miei articoli vi piacciano.

Con il mio primo articolo su Clermont-Ferrand, scoprirete l'origine del nome della città e del suo stemma. Buona lettura!

La città di Clermont-Ferrand

clermont-ferrand-origine-nom-de-blason-6

Il nome di questa graziosa città risale all'inizio del I secolo, come lo testimonia l'opera del geografo greco Strabone, la città si chiamava "Nemossos". Si tratta di un termine di origine gallica che indica un bosco sacro.

Durante l'epoca gallo-romana, il nome della città era "Augustonemetum", latinizzazione del nome formato partendo da quello dell'imperatore Augusto.

A partire dal III secolo, la città prende il nome di "Arvernis" e solo nell'848 quello di "Clairmont", in riferimento alla roccaforte di Clarus Mons.

In seguito, all'inizio del XII secolo, il conte d'Alvernia Guglielmo VI, per contrariare il potere dei vescovi, decise di costruire una città rivale su una collina, esattamente nel 1120, fondando così la città di Montferrand.

Durante tutto il Medioevo, e fino all'epoca moderna, Clairmont e l'attuale quartiere di Montferrand sono state due città distinte: Clairmont era la città episcopale e Montferrand quella comitale.

Torniamo ora all'origine del nome. La città moderna si chiama "Clermont-Ferrand", nome nato dall'unione di queste due vecchie città: Clairmont e Montferrand. Questa unione è stata imposta dal re Luigi XIII con l'Editto di Troyes e successivamente confermata dal re Luigi XV. Nel 1731, l'unione è stata resa definitiva sotto il nome di Clermont-Ferrand.

clermont-ferrand-origine-nom-de-blason-f

Stemma della città di Clermont-Ferrand

Azzurro con una croce d'oro piena di bocche, contornato da quattro gigli (fleurs-de-lys) dorati.

Questo stemma risale al periodo del vescovo di Clairmont. Analizzandolo, si possono notare la croce e i gigli.

Per quanto riguarda la croce, essa è probabilmente usata come un ricordo della prima crociata, indetta a Clairmont nel 1095. I gigli, invece, sono simbolo dei legami esistenti tra la diocesi di Clairmont e i re francesi.

clermont-ferrand-origine-nom-de-blason-2

La città di Montferrand, in seguito alla separazione dal vescovo di Clairmont, aveva il proprio stemma figurante un leone, come mostrano il sigillo e il controsigillo di Montferrand, datati 1226.

clermont-ferrand-origine-nom-de-blason-7

Infine, nel 1960, il consiglio municipale di Clermont-Ferrand ha deciso di adottare ufficialmente le "Grandi Armi di Clermont", che aggiungono degli elementi araldici allo stemma originale.

Nell'attuale stemma, si vedono uno scudo, che rappresenta le armi di Clermont e una corona muraria circondata da merli, che ricorda le origini gallo-romane della città. Ci sono due leoni ai lati dello scudo, i quali evocano l'emblema araldico di Montferrand. Sulla punta dello scudo, infine, è sospesa la croce di guerra (1939-45).

I due leoni sono rappresentati armati con una lancia il cui pennone è colorato coi colori del gonfalone degli antichi conti d'Alvernia, che dopo i vescovi, furono i signori di Clermont.

I rami di albero della gomma che sostengono il nome della città indicano l'importanza dell'industria del caucciù.

Il motto della città è "Averna civitas nobilissima" (la nobile città di Alvernia).


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!