Advertise here

Negozi di seconda mano a Budapest

Devo dire che prima di trasferirmi in Europa non ero mai stata in un negozio di seconda mano in vita mia e non so perché, ma nel paese da cui provengo, non abbiamo questo tipo di abitudine. Prima di tutto ci tengo a dire che in Malesia i vestiti sono abbastanza economici e sono importati dalla Cina. Perciò, non ha molto senso comprare abiti usati da qualcun altro se si possono averne di nuovi molto facilmente. Penso anche che il clima sia così caldo che gli indumenti si distruggono quasi completamente e perciò non sarebbero nelle giuste condizioni per essere rivenduti. Ad ogni modo, non ho mai visto un negozio dell'usato né ho mai comprato qualcosa da lì o mi sono interessata a trovarne uno in Malesia. Per quanto riguarda l'Iran, mamma mia no! Penso quasi sicuramente che per gli iraniani il concetto di negozio di seconda mano sarebbe un tabù o un qualcosa di cui vergognarsi. Nessuna persona che si consideri ricca, sarebbe disposta a comprare qualcosa in un mercatino dell'usato o in un negozio di seconda mano. Lo disapprovano letteralmente, anche se ci sono negozi di questo tipo lì (in Iran e soprattutto a Teheran) non penso che molti iraniani abbiano una mentalità così aperta tanto da andarci e addirittura comprarci qualcosa, a meno che non siano proprio a corto di soldi. Al contrario qui in Europa è molto diverso. Infatti, una delle prime cose che ha attirato la mia attenzione appena mi sono trasferita è stata la quantità di negozi di seconda mano e il fatto che ci fossero mercatini dell'usato: il mio primo pensiero è stato "wow, devono esserci molte persone povere qui! ". Ovviamente mi sbagliavo, ma ciò è dovuto al fatto che ero stata mal informata e presto ho capito che in realtà fare compere in un negozio dell'usato è una specie di stile di vita qui in Europa e non ha assolutamente niente a che fare con l'essere ricchi o poveri. Conosco infatti persone che ne sono ossessionate e riescono addirittura a trovare e comprare i pezzi più belli in negozi di questo tipo.

Dopo essermene resa conto ho pensato fosse arrivato il momento per me di sperimentare questo diverso modo di vivere e chi l'avrebbe immaginato che mi sarebbe piaciuto. Voglio dire, si sa che la situazione economica degli studenti non è sempre delle migliori. Con ciò non intendo che non abbiamo soldi, ma probabilmente abbiamo bisogno di spenderli in cose più importanti rispetto ai vestiti. In ogni caso sì, ho iniziato a cercare online i negozi di seconda mano più famosi di Budapest e li ho visitati uno ad uno: ecco, ora vi racconterò la mia esperienza sperando possa esservi d'aiuto.

1)Cream

Ok, tecnicamente i negozi Cream non sono ungheresi ma britannici ed hanno molti punti vendita in molti paesi, soprattutto dell'est Europa. Qui a Budapest ce ne sono molti, cioè moltissimi! Mi basta dirvi che ce ne sono 2 a 2 minuti di distanza da casa mia e altri 4 o 5 in un raggio di circa 3 chilometri. Comunque è bellissimo perché posso perlustrarli facilmente e tutti offrono articoli diversi, perciò "è tutto Gucci"! No, non significa che vendano solo Gucci, sto usando il modo di dire in inglese "it's all Gucci", che significa che è tutto perfetto. Ok, ora che l'ho spiegato mi sono resa conto di quanto sia stupido, perciò fate finta di niente. Comunque sì, come stavo dicendo, nei negozi Cream potete trovare dei pezzi unici, non direi i migliori, perché non lo sono, ma neanche i peggiori. Di solito trascorro un'oretta all'interno di Cream e provo circa 20 articoli, comprandone 2. Quindi sì, negli ultimi mesi ne ho comprati abbastanza: calzini per il freddo, felpe, dolcevita e anche un maglioncino con il collo alto di Tommy Hilfiger per 1 700 fiorini (poco più di 5 €): come vi ho detto in precedenza, potete trovare qualche affare se cercate bene. I negozi di Cream più famosi sono quelli situati a Corvin e Westend. A me piace quello di Corvin in maniera particolare perché ci sono molti abiti bellissimi ed è gigante. Anche quello a Westend è carino, ma io lì non ho trovato ancora nulla da comprare. Comunque vi basta usare Google per trovare gli altri punti vendita sparsi per la città e scegliere quello più vicino a voi. Vi consiglio di andare in quelli più grandi perché ovviamente l'offerta sarà più ampia.

Negozi di seconda mano a Budapest

Fonte

Negozi di seconda mano a Budapest

Fonte

2)HADA

Hada, al contrario di Cream, è una catena di negozi dell'usato ungherese (o almeno penso che lo sia) che ha molti punti vendita in tutta la città, anche se non tanti quanti Cream. Non vende solo vestiti di seconda mano, ma anche vestiti di marca nuovi che sono considerati "fuori moda" o che non hanno venduto molto, ecco perché è il mio preferito: Hada vende vestiti tanto belli quanto nuovi. L'unica pecca è che ogni tanto i prezzi sono troppo alti considerando che si tratta di un negozio di seconda mano, capite cosa intendo? Una volta ho trovato un vestito che costava circa 6 000 fiorini (quasi 19 €), e a quel prezzo avrei potuto comprarne uno bellissimo e soprattutto nuovo. Forse a volte gli articoli non valgono il loro prezzo. Nonostante questo ad Hada applicano spesso degli sconti convenienti. Ricordo di una volta in cui si pagava al chilo, significa che si poteva prendere ciò che si voleva e alla fine si pagava in base al peso. Era tutto molto economico. Dovete solo tenere d'occhio le offerte! In più hanno anche una pagina web per vendere prodotti online, non ho mai comprato nulla tramite il loro sito web perché preferisco prima provare i vestiti e poi prenderli, ma potete darci un'occhiata se volete per farvi un'idea: Hada webshop. Io di solito vado all'Hada che si trova al piano terra della piazza Corvin, vicino al Decathlon però ce n'è un altro bello ad Oktogon. Assicuratevi di visitarli, anche se ci sono negozi per tutta la città.

Negozi di seconda mano a Budapest

Fonte

3) Humana

Il negozio che mi piace meno è Humana, lo menziono solo per completare la mia lista. Penso sia abbastanza inutile come negozio a dire il vero. Intendo che lo è in Ungheria, dove agli articoli basta dare un'occhiata e non vale la pena passarci il proprio tempo. In Germania, al contrario, è molto meglio. Anche se gli sconti sono convenienti, i vestiti sono fuori moda. Però potrei sbagliarmi perciò andateci e vedete di persona com'è.

Negozi di seconda mano a Budapest

Fonte

Non appena avrò scoperto altri negozi dell'usato, li aggiungerò alla mia lista.

Spero di esservi stata di aiuto e che mi contatterete per qualsiasi dubbio!

Ciao!


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!