Advertise here

Alla scoperta di Berlino (3/4)

Musei

Se visitate Berlino, la Museumsinsel, o Isola dei Musei (stazione di Friedrichstraße o Hackescher Markt), è praticamente una tappa obbligatoria. Si tratta di un'area dove si trovano i musei più importanti della città: il Museo di Pergamo, l'Altes Museum (il museo più antico di Berlino), il Neues Museum (Museo Nuovo), la Vecchia Galleria Nazionale e il Museo Bode, praticamente una zona in cui la cultura è ai massimi livelli.

Ovviamente, oltre al semplice biglietto per ogni museo, c'è la possibilità di comprare un abbonamento che comprende la visita a tutti i musei della zona e può avere una durata di tre giorni (Museum Pass Berlin) oppure di uno solo. Inoltre, ci sono degli sconti per gli studenti. Noi, ad esempio, abbiamo comprato l'abbonamento online per visitare tutti i musei in un'unica giornata e abbiamo pagato 18€ a testa, ma grazie allo sconto studenti il prezzo era la metà, per cui è stato come se avessimo comprato due biglietti al costo di uno. Potete comprare i biglietti direttamente su internet, ma ricordatevi di portare sempre con voi la tessera dello studente perché in alcuni musei vi potrebbe essere chiesto di mostrarla. A noi, ad esempio, ci è capitato all'Altes Museum.

Cosa dire dei musei? I miei preferiti in assoluto sono stati il Museo di Pergamo, l'Altes Museum e il Neues Museum. Il primo mi è piaciuto tantissimo, anche se la sala dell'Altare di Pergamo era temporaneamente chiusa (sembra che non la riapriranno al pubblico fino al 2020), ma ho comunque potuto vedere ricostruzioni uniche, come la Porta di Ishtar o il Mercato di Mileto. D'altra parte, sia l'Altes Museum che il Neues Museum ospitano collezioni di opere bellissime.

Se avete tempo, vi consiglio di fare un salto alla Cattedrale di Berlino che si trova proprio di fronte all'Altes Museum ed è circondata da un bellissimo giardino in cui rilassarsi per cinque minuti, il Lustgarten (in italiano, Giardino del Piacere). Il suo spiazzo veniva usato dal regime nazista per sfilate e discorsi di propaganda durante la Seconda Guerra Mondiale.

A proposito, sapevate che nella Cattedrale di Berlino a volte fanno concerti di musica classica? Se qualcuno di voi fosse interessato, in questo sito trovate la programmazione e tutte le informazioni a riguardo.

descubriendo-berlin-3-57d44009f4339c753d

Facciata della Porta di Ishtar, Museo di Pergamo

descubriendo-berlin-3-0002d7d2e5464edb1c

Cupido e Psique, Altes Museum

descubriendo-berlin-3-754fbb550f210423d6

Sarcofago con maschera femminile egiziana, Neues Museum

Non troppo lontano dalla zona dei musei si trova il Berlin Dungeon (stazione di Hackescher Markt), una visita terrificante nella storia e nelle leggende più oscure di Berlino, esposte in modo teatrale. Io l'ho trovato divertente e per niente spaventoso (gli attori si impegnano per renderlo credibile), però almeno è qualcosa di diverso dal solito. Non posso farvi un paragone con un altro posto simile perché questo è stato il primo in cui sono stata. Il prezzo varia, ma se non mi ricordo male la visita in inglese si aggirava intorno ai 20€. Per cui, se volete passare una notte di terrore, ora conoscete uno dei migliori posti di Berlino per farlo!

Un'altra visita che non posso fare a meno di menzionare è quella alla cupola del Reichstag (stazione di Bundestag) da dove si può godere di una delle più belle viste della città. Ci sono diverse fasce orarie in cui è possibile accedere alla cupola, ma vi consiglio di andarci di sera: non potete perdervi la città illuminata. L'ingresso è gratuito e l'audio guida è compresa nel prezzo (la trovate anche in italiano). Vi consiglio di recarvi qualche giorno prima al punto informazioni vicino al Parlamento per prenotare la vostra visita: non dovete far altro che consegnare il vostro documento e loro vi daranno il biglietto con i vostri dati. Giunto il giorno della visita, dopo aver passato i controlli di sicurezza, entrerete nell'edificio e prenderete un'ascensore. In pochi minuti vi troverete sulla meravigliosa cupola di vetro che, personalmente, mi ha lasciato senza parole.

descubriendo-berlin-3-7362c068c5593246d4

Visita notturna al Reichstag

Un'altra attrazione che ci è piaciuta visitare è stato l'Olympiastadion, lo Stadio Olimpico di Berlino. Ovviamente, è leggermente distante dal centro (la stazione ha lo stesso nome: Olympiastadion), ma ad un prezzo molto economico (abbiamo pagato circa 5€ con lo sconto per gli studenti) potrete accedere allo stadio e visitarne l'interno. Il gigantesco impianto sportivo fu inaugurato dallo stesso Hitler in occasione delle Olimpiadi del '36, ostentando il potere della Germania davanti al mondo intero con un chiaro obiettivo di propaganda del regime nazista.

Sebbene la struttura sia impressionante, consiglio di visitarla se disponete di più giorni in città e se siete dei veri appassionati di calcio, poiché si impiega un po' di tempo per raggiungerlo. Se mi dicessero di scegliere tra una visita del centro della città e una visita dello Stadio, non avrei dubbi a riguardo.

descubriendo-berlin-3-193aeeb1271e007fab

Olympiastadion visto dall'interno

Oggi, è il campo su cui gioca l'Hertha BSC, la squadra di calcio di Berlino. Secondo quanto si dice in giro, ci sono abbastanza somiglianze tra il tetto di questo stadio e quello del Wanda Metropolitano dell'Atletico Madrid, ancora in fase di completamento. Voi cosa ne pensate?


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!