10 motivi per cui fare l'Erasmus a Madrid! | Blog Erasmus Madrid, Spagna

10 motivi per cui fare l'Erasmus a Madrid!

L’Erasmus è una delle migliori esperienze che si possano fare all’università, qualsiasi sia l’indirizzo che frequenti. Questo perché vivere all’estero per un periodo completa il tuo percorso di studi e ti arricchisce come persona.

Perciò se stai pensando di partire ma c’è qualcosa che ti frena, leggi questo articolo! Non solo non avrai più alcun dubbio, ma in più scoprirai perché vale la pena andare in Erasmus proprio a Madrid! Quanto scommetti?

Ecco 10 motivi per cui scegliere Madrid come meta del tuo Erasmus

Molti studenti si chiedono spesso in quale città della Spagna partire, se andare in Erasmus a Madrid o a Barcellona o in qualche città del sud. Qui di seguito vi spiegherò perché Madrid, la capitale spagnola, è il miglior posto per andare a fare l’Erasmus.

1. Le persone hanno una mentalità aperta

Gli spagnoli sono per definizione una popolazione molto aperta e accogliente. Sono capaci di farti sentire subito a tuo agio e sono molto disponibili a coinvolgere gli altri nelle loro attività. Diciamo che sono meno formali rispetto agli italiani e i madrileni non sono da meno! La popolazione è molto variegata e accoglie persone da tutto il mondo. Sarà molto facile fare nuove amicizie e sentirsi completamente parte della comunità.

2. La lingua non sarà un ostacolo

Lo spagnolo è una lingua abbastanza semplice da imparare per un italiano, dato che la radice linguistica è la stessa. Questo significa che la struttura delle frasi è la stessa (soggetto + verbo + complemento oggetto) e anche i tempi verbali si usano in modo simile all’italiano. Potresti avere qualche difficoltà con le preposizioni, i famosi "por" e "para" che in italiano traduciamo con “per” vengono confusi anche dalle persone che studiano spagnolo da anni. Ancora, bisogna fare attenzione ai falsi amici. Ad esempio: “burro” in spagnolo va tradotto come "mantequilla", perché altrimenti significa “asino". Insomma, ci sono dei dettagli che potrebbero sembrare complicati, ma in linea generale non avrai problemi a farti capire. Concentrati sul fatto che è molto utile imparare questa lingua se consideri che si parla non solo in Spagna ma anche in tutta l’America Latina. Comunque, se non parli la lingua in maniera eccellente sappi che gli spagnoli sono disposti a venirti in contro e cercare di capirti.

3. È un valore aggiunto per il tuo CV

Qualsiasi sia il tuo indirizzo di studi trovare scritto che hai fatto l’Erasmus a Madrid, in una capitale europea, è sicuramente un dettaglio che il datore di lavoro o il responsabile delle risorse umane noterà. Potrebbe essere un motivo di conversazione e un elemento che farà in modo di farti ricordare. Se hai qualche dubbio su come scrivere un CV leggi Come scrivere un curriculum: i migliori consigli passo per passo, per non restare indietro.

4. Il sistema universitario è davvero comodo

Il sistema universitario spagnolo è strutturato in modo diverso e ci sono molti dettagli che potrebbero risultare interessanti per il tuo percorso di apprendimento. Innanzitutto i professori sono molto informali, si fanno chiamare per nome e con loro puoi parlare apertamente di qualsiasi cosa. Non devi temere di fare domande e puoi parlare di loro dei problemi che hai con la materia o chiedere dei consigli. I voti vanno da 1 a 10 e il 5 corrisponde al nostro 18. Solitamente i professori non si concentrano sul livello linguistico e sulla correttezza grammaticale (a meno che il tuo indirizzo non sia il linguistico) e ti valutano solo per le conoscenze, motivo per cui non si limitano nel dare dei voti alti. Infine, gli studenti non vengono valutati sono con l’esame di fine anno ma molto spesso attraverso degli esercizi o progetti da svolgere, quindi se studi un po’ tutte le settimane non avrai molte difficoltà a passare l’esame e avrai occasione di dimostrare ai professori che stai dando il tuo meglio (il tutto ovviamente avendo tempo di goderti al massimo il tuo periodo all’estero).

5. La cultura è diversa ma simile

La cultura spagnola è diversa ma simile a quella italiana, quindi non avrai alcun problema ad adattarti. Non ci saranno shock culturali particolari ma solo piccole abitudini a cui abituarti. Per esempio, è normale organizzarsi all’ultimo minuto per trovarsi o decidere di vedersi “nel pomeriggio”, senza stabilire un orario preciso. Poi c’è la questione degli orari che in Spagna sono spostati in avanti rispetto all’Italia: si pranza tra le 14.00 e le 16:00 e si cena tra le 21:00 e le 23:00.

6. La sua cucina ti farà innamorare

La cucina spagnola e quella madrilena sono buonissime! Ti innamorerai subito della "tortilla de patatas" (frittata spessa con patate e cipolla), della "paella" (riso con pesce, carne o verdure), delle "tapas" (assaggi appoggiati su delle fette di pane), il "cocido madrileño" (uno stufato di carne e verdure), i "callos" a la "madrileña" (insaccato di carne e verdure)... ci sono un’infinità di prelibatezze da assaggiare! Se siete degli amanti della cucina internazionale a Madrid avrete la possibilità di mangiare anche in molti ristoranti internazionali: americano, messicano, filippino, indiano, thai... ce n’è per tutti i gusti!

7. Non ci si annoia mai

Erasmus a Madrid è un sinonimo di zero noia. Ci sono decine di musei, spettacoli teatrali, cinema, eventi, feste, esposizioni. Insomma, moltissime attività da fare e cose da vedere. Per esempio ci sono il museo Nazionale del Prado, il Museo di Arte moderna e Contemporanea Reina Sofia, la pinacoteca e centro culturale Thyssen-Bornemisza, solo per nominarne alcuni. Puoi scegliere tra una infinità di monumenti da vedere come il Templo de Debod, il Circulo de Bellas Artes, il Templo de Cristal del Parque Retiro, il Palazzo delle Comunicazioni, ecc. Oppure puoi dirigerti in una delle cittadine vicine, da visitare anche in giornata: Alcalá de Henares, Toledo, Segovia, Ávila, ecc.

8. Si trova in una posizione perfetta e ben collegata

Partire per l’Erasmus è anche un’occasione per viaggiare e visitare il più possibile altre città. Per questo Madrid è la città perfetta dove andare in Erasmus. La sua posizione è centrale, quindi raggiungere le grandi città del nord, come Bilbao, Saragozza, Valladolid, oppure quelle del sud come Toledo, Valencia, Salamanca, Cordoba, non sarà difficile. Inoltre, in Spagna la rete di autobus e treni è vasta e quindi spostarsi e viaggiare con i mezzi pubblici è comodo e facile.

9. Il clima è ottimo

Madrid come dicevamo è posizionata al centro della Spagna. In questa città, quindi, l’inverno non è eccessivamente freddo e l’estate non è troppo calda. Quando arriva il momento di preparare la valigia per partire per l’Erasmus a Madrid non servirà mettere in valigia vestiti troppo pesanti e molto voluminosi.

10. Il costo della vita è conveniente

Sicuramente una delle cose che vorrete sapere prima di andare in Erasmus a Madrid sono i costi. Gli affitti non sono bassi a Madrid, ma tutta la città è ben collegata con la metro quindi è possibile trovare un appartamento o una stanza poco costosi e comunque essere in pieno centro in 30 minuti di metro.

Su Erasmusu puoi trovare moltissime proposte di camere, monolocali, appartamenti o studentati. Affitto a parte, fare la spesa non è per niente caro, come non lo è nemmeno mangiare fuori o uscire a bere con gli amici. Quindi, fare l’Erasmus a Madrid con un budget da studenti è fattibile, soprattutto se si parte con la borsa di studio.

Erasmus a Madrid in pandemia, perché non rinunciare

Se ancora non sei convinto di partire per questa magnifica città a causa della situazione pandemica, ti spiego perché andare in Erasmus a Madrid, covid permettendo, sia l’idea migliore. Molti studenti hanno rinunciato all'Erasmus per paura di rimanere bloccati all’estero o di non potersi godere davvero l’esperienza, perdendo questa grande occasione. Beh, ti svelo un segreto: Madrid è stata una delle poche città europee a portare avanti uno stile di vita quasi normale durante la pandemia. Con questo voglio dire che il Governo della Comunità Autonoma di Madrid non ha mai chiuso le attività dei bar e dei ristoranti ed è sempre stato piuttosto permissivo, pur mettendo in atto delle restrizioni. Ovviamente le discoteche e gli eventi che raggruppavano molta gente non si sono svolti, ma è rimasto sempre tutto aperto, dai bar e ristoranti, ai musei, alle università, agli spostamenti. Inoltre, la situazione sta migliorando e sarebbe una pessima decisione rinunciare all’esperienza Erasmus perché la tua occasione di partire è adesso e devi coglierla al volo!

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Facebook, Twitter e Instagram!


Galleria foto


Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!

Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!