Granada: la città dell'Alhambra, cosa vedere e dove mangiare | Blog Erasmus Granada, Spagna

Granada: la città dell'Alhambra, cosa vedere e dove mangiare

Granada è una bella città andalusa, con un sacco di storia a causa delle diverse occupazioni che ha vissuto nel corso degli anni. Quindi, è molto interessante ed è solo contemplando la sua famosa Alhambra, che si può vedere cosa intendo.

Oltre alla sua incredibile architettura di tanti stili, la sua atmosfera studentesca e le sue strade strette rendono questa città una meraviglia.

Cosa vedere a Granada

La Plaza de Bib-Rambla è una graziosa piazza risalente all'epoca araba, dove si trova la Fontana dei Giganti. Da qui si può passeggiare per le strade intorno alla Cattedrale di Granada, passando per zone come Alcaicería o l'Antico Mercato della Seta, dove si possono acquistare souvenir di ceramica e apprezzare i diversi luoghi che ci sono intorno, come Piazza di Isabella la Cattolica una bella piazza con la statua di Santa Isabel. Proprio accanto si trova la Plaza de las Descalzas , che prende il nome dal Museo-Monastero dei Carmelitani Scalzi.

Risalendo la strada Gran Vía de Colón, raggiungerete la facciata principale della Cattedrale di Granada. Si tratta di un edificio per lo più di stile rinascimentale, risalente al XVI secolo e che è stato costruito su quella che era la vecchia moschea della città. Nella Cappella Reale della cattedrale si trovano le spoglie dei Re Isabella La Cattolica e Ferdinando di Castiglia. Per accedere alla cattedrale si deve pagare un biglietto d'ingresso di 3,5€ se siete studenti, e comprende un'audioguida, che vale davvero la pena.

Un po' più a nord si trova la Plaza de San Agustín dove si trova il Mercado de Abastos con lo stesso nome. A ovest di questa piazza, abbiamo un'altra piazza sempre molto bella che si chiama Plaza De La Trinidad, ed è circondata da caffetterie e bar, quindi è un buon posto per prendersi una birra e tapas.

Se si continua a nord, proprio accanto all'Università di Granada, si ha il Monastero di Nostra Signora dell'assunzione, o “La Cartuja”, un edificio che mescola stili diversi e che in precedenza serviva come monastero. È possibile noleggiare visite guidate.

Più a sud, si ha la Plaza de Santa Ana, una delle piazze più suggestive della città, che si affaccia su alcune delle strade più importanti. In questa piazza si trovano la Chiesa di Santa Ana, e la Real Chancillería, o attuale Corte Superiore di Giustizia di Granada, un grazioso edificio, e che attira piuttosto l'attenzione. Dalla Plaza de Santa Ana si può vedere il Rio Sarro, e, dalla Cuesta de Gomérez, si può salire direttamente all'Alhambra di Granada.

Il Barrio Albayzin si trova ad est della suddetta area e circonda la Cattedrale. Si può raggiungere a piedi la parte inferiore, ma per quanto riguarda quella superiore, ci si può impiegare davvero molto più tempo, quindi è bene sapere che diversi autobus ogni poco lasciano il centro della città per arrivare proprio nella parte superiore dell'Albayzin.

L'Albayzin, dichiarato Patrimonio Dell'umanità Dall'Unesco, è l'antico quartiere arabo di Granada. È un bellissimo quartiere, con facciate bianche e strade strette che danno un fascino davvero speciale a questo posto. Oltre alle chiese e alle statue in tutto il quartiere, possiamo trovare vari punti panoramici, la cui altezza aumenta sempre di più, ma quello più famoso e più bello, è il Mirador de San Nicolás. Consiglio di sedersi su una terrazza nella zona e contemplare le viste spettacolari che questo posto dell'Alhambra offre. Questo punto panoramico prende il nome dalla parrocchia di San Nicolás, una chiesa in stile mudéjar, molto semplice ma molto bella. Proprio accanto, si trova la moschea principale di Granada. Vale la pena passare per la strada più vicina all'Alhambra, popolarmente conosciuta come "El Paseo de los Tristes", anche se in realtà la strada si chiama Paseo del Padre Manjón. Si tratta di una strada piuttosto stretta, e con un sacco di fascino, dal momento che è possibile vedere da un lato le case che caratterizzano L'Albayzin, e dall'altro, la splendida vista dell'Alhambra.

granada-ciudad-alhambra-que-ver-donde-co

Un po' più lontano, nel quartiere di Sacromonte, vale la pena raggiungere l'Abbazia, un edificio del XVII secolo che costituisce un altro dei punti essenziali da visitare a Granada. Per accedere, è necessario pagare un biglietto d'ingresso di 5€ a persona e comprende una visita guidata del tutto. Al suo interno ospita una Chiesa, un chiostro e unMuseo dove sono esposti diversi oggetti di interesse, in più potrete ammirare le grotte sacre, una serie di aree sotterranee. Inoltre, il quartiere è molto bello per camminare e apprezzare la tipica atmosfera andalusa, con belle case tipiche. In questa zona ci sono diverse case grotta dove è possibile trascorrere la notte.

Naturalmente, il principale punto di interesse e icona della città, è l'Alhambra di Granada. È l'ex residenza del Re durante il periodo Nazarí, e si compone di palazzi, fortezza e giardini. Per visitare l'Alhambra, è meglio acquistare i biglietti in anticipo, dal momento che sono molto richiesti. È inoltre necessario consultare gli orari di visita delle diverse aree che compongono l'Alhambra, poiché quando si entra, potrebbero non essere aperti al pubblico. Possiamo quindi dividere l'Alhambra in diverse aree. Da un lato, ci sono il Palazzo di Carlo V e i suoi dintorni, dove abbiamo la porta del vino, la Torre di Giustizia e la Plaza de los Aljibes. D'altra parte ci sono i Palazzi Nasridi, dove abbiamo molte cose da vedere: il Palazzo Reale, la Camera d'Oro e il Palazzo e il Cortile dei Leoni (uno dei più famosi), il Peinador della regina, che offre viste spettacolari, varie stanze e giardini. È necessario anche fare un giro attorno l'Alhambra per vedere le sue diverse torri, come quella del Mihrab. D'altra parte, abbiamo l'Alcazaba de la Alhambra, una delle parti più antiche, e il Generalife, che ha bellissimi cortili con giardino. Vale la pena visitare questo monumento, ma consiglio vivamente di pianificare bene la vostra visita! In primis a causa dei diversi orari, e poi perché ci sono molte cose da vedere e pensate che non ne ho nominate nemmeno la metà.

granada-città-alhambra-che-vedi-dove-co

granada-città-alhambra-che-vedi-dove-co

Se avete più tempo e volete rilassarvi un po' dopo le vostre lunghe passeggiate, non esitate ad entrare in uno dei diversi Bagni Arabi che possiamo trovare nella città di Granada.

Mangiare tapas a Granada

Per coloro che non lo sanno, a Granada è molto tipico mangiare tapas. Cioè, chiedendo una bevanda (di solito una birra) ti portano direttamente una tapa. Ciò significa che di solito è molto economico uscire per pranzo o per cena e che ci sono molti posti fantastici in tutta la città. Ad ogni modo, ve ne consiglio alcuni qui di seguito, nel caso in cui non abbiate molta voglia di cercare quando arrivate in città.

Los Diamantes potrebbe essere uno dei bar più mitici della città, qui è d'obbligo ordinare del pesce fritto. Ma attenzione, perché di solito è abbastanza affollato.

El Establo è un ottimo bar di tapas per i giovani che vogliono mangiare bene senza spendere molto. Portano un sacco di tapas, e ci si riempie per un ottimo prezzo.

La blanca Paloma è un bar che si può trovare in diverse città (ad esempio Madrid), è abbastanza buono e offre tapas con un buon rapporto qualità-prezzo.

Spero che vi siano piaciuti sia il post che le foto. Alla prossima!


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!