Advertise here

Erasmus: Granada con un bambino


Come sono arrivata a Granada...

Mio figlio aveva allora cinque anni ed era al suo penultimo anno di asilo quando sono partita per Granada per sei mesi.

Studiavo Scienze della Formazione, ero al quarto semestre e non avevo ancora mai pensato e nemmeno preso in considerazione che fosse possibile trascorrere un semestre all'estero con mio figlio.

Quando poi una compagna mi ha raccontato del suo programma per l'Erasmus, mi è venuta una voglia pazzesca di un'esperienza all'estero, che non è durata più di un giorno... fino a quando mi sono ritrovata di fronte alla porta dell'ufficio Erasmus dell'Università di Amburgo.

Ho avuto a malapena il tempo di informarmi sulle destinazioni possibili che già dovevo comunicare quali erano le mie preferenze.

Dopo una settimana era già quasi tutto nelle borse e nelle valigie : io e mio figlio saremmo partiti per Granada in meno di 6 settimane!

erasmus-granada-kind-42b44a27e9eb230c66a

Borsa di studio Erasmus e durata del mio soggiorno

Dopo qualche settimana a Granada ho ricevuto anche il pagamento della borsa di studio Erasmus. Era di circa 1400 euro. Quando si va all'estero con un figlio, la borsa di studio è leggermente più alta. Tuttavia, sapevo benissimo che quel denaro da solo non sarebbe bastato per me e mio figlio. Però, visto che mia zia era così entusiasta delle mie buone intenzioni, mi ha mandato del denaro mensilmente come aiuto. Senza il suo aiuto probabilmente ce l'avrei fatta a stento.

Il mio semestre Erasmus è iniziato a febbraio 2013 e sarebbe dovuto terminare a giugno 2013.

Preparazione per il soggiorno

Poiché mio figlio andava all'asilo in Germania (aveva 5 anni), un ulteriore passo era annullare l'iscrizione. Questo l'ho fatto provando sensazioni assai variegate, anche con un po' di rabbia. La direttrice del suo asilo è riuscita per fortuna a comprendere la mia rabbia e mi ha promesso di accettare nuovamente mio figlio nell'asilo nel caso fossimo rientrati prima dalla Spagna. È riuscita a rassicurarmi molto.

Dalla Germania mi sono messa a cercare un asilo in Spagna per mio figlio, però non sono riuscita a trovare niente, perché nel dispositivo di ricerca digitavo solo il termine "Guarderia". Successivamente quando ero già a Granada ho scoperto che avrei dovuto digitare "Educación Infantil".

Chi è già stato più volte in vacanza con i suoi figli sa che la preparazione del viaggio può essere molto faticosa. Bisogna pensare a quali vestiti mettere in valigia, quali giochi, quali protezioni solari ecc.

Quando però si ha più tempo da trascorrere all'estero con il figlio, allora la preparazione è ancora più lunga e complicata.

Bisogna pensare doppiamente a quali vestiti portare, dato che si trascorrono fuori ben due stagioni in un altro paese. Bisogna anche pensare bene a quali giocattoli portare per il bambino, ciò che lui vuole davvero e ciò a cui invece può rinunciare per qualche mese.

E poi bisogna ancora pensare a portare alcuni farmaci da viaggio. Nel nostro caso portare soprattutto farmaci omeopatici. In Spagna la conoscenza e l'uso dell'omeopatia non è ancora così avanzata e, tra l'altro, bisogna strapagare sia per una visita medica alternativa, sia per medicinali alternativi.

Nonostante la mole di cose a cui bisogna pensare e che bisogna portare con sé, è consigliabile portare solo lo stretto necessario. Altrimenti alla fine bisogna nuovamente riportare tutte le cose a casa!

Arrivo sul luogo e altra importante preparazione

Per i primi giorni a Granada ci siamo preoccupati di trovare una sistemazione attraverso Couchsurfing. In realtà avevo già provato a cercare un appartamento a Granada dalla Germania, ma visto che non si conosce bene la zona, è sempre meglio recarsi sul luogo e cercare direttamente lì.

Nel 2013 era ancora facile trovare una stanza o un appartamento a Granada nella parte vecchia "Albaycin". Adesso, per via dell'alta domanda e dato che molti affittano le loro stanze su Airbnb, purtroppo è diventato alquanto difficile per vari motivi.

Io ho trovato dopo una settimana una stanza grande per tutti e due in un appartamento condiviso.

Trovare una scuola adeguata è stato anche più semplice e veloce di come sarebbe stato in Germania. Ho conosciuto velocemente delle persone che mi hanno consigliato una scuola primaria carina nello stesso quartiere della città e già dal giorno dopo l'iscrizione, mio figlio ha potuto cominciare.

Studiare all'università di Granada e la vita da studente

Lo ammetto, la parte più difficile del mio soggiorno a Granada è stato l'inizio del semestre all'università. In realtà, c'è una sorta di associazione Erasmus composta da studenti dell'università, ma trovo che questo supporto e aiuto non è così esaustivo. Non ci viene spiegato bene come si scelgono i corsi e quali corsi bisognerebbe scegliere, ecc.

Prima o poi si scopre tutto da soli, poiché si conoscono altri studenti Erasmus all'università che devono risolvere gli stessi problemi.

Riuscire a seguire le lezioni è stato il problema seguente. Nonostante avesi già seguito alcune lezioni di spagnolo nella mia città, non mi era bastato per capire il veloce accento di Granada. Ho dovuto seguire in aggiunta delle lezioni di spagnolo al Centro de lenguas modernas, una scuola molto valida, riuscendo così a migliorare il mio spagnolo velocemente.

La mia vita da studente Erasmus era diversa da quella di tutti gli altri, perché non potevo mai andare a far festa o a bere qualcosa per via di mio figlio. Tuttavia, ho conosciuto molte persone carine all'università e, in modo particolare, sono venuta anche a conoscenza del fatto che nella scuola di mio figlio si insegnasse in modo alternativo. La mia cerchia di conoscenti si è volta velocemente verso la scuola di mio figlio e verso il quartiere dove abitavo.

Penso addirittura che la mia vita in Granada fosse qualcosa di autentico e più vicino alla vita di lì dato che mio figlio andava a scuola lì e io sono entrata in contatto con persone del posto.

Erasmus: Granada con un bambino

Fonte


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Condividi la tua esperienza Erasmus su Granada!

Se conosci Granada come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Granada! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!