Advertise here

La mia esperienza a Galway


Perché hai scelto di fare il tuo Erasmus a Galway, Irlanda?

Ho scelto l'Irlanda perché studio Filologia Inglese e volevo andare in un Paese di lingua inglese per praticare la lingua. Sarei potuta andare nel Regno Unito o a malta, per esempio (o in qualsiasi altro Paese tra i numerosi offerti dalla UGR, già che le lezioni si tenevano in inglese), ma scelsi l'Irlanda perché appartiene alla zona Euro e perché stavo cercando un luogo che avesse un accento più difficile da capire (come l'Irlandese o lo Scozzese) perché così mi risultasse più facile capire gli altri accenti.

Quanto durò il soggiorno? Quanti soldi hai ricevuto di borsa di studio?

La mia borsa di studio è durata 9 mesi, ovvero, l'intero anno accademico. Essendo andalusa e borsista del MEC al corso precedente, la somma della mia borsa salì a 900€/mese più o meno. Il problema è che non ti pagano mensilmente. Mi accreditarono una rata in gennaio, un'altra in febbraio e un'altra ancora in aprile (e sto ancora aspettando l'ultima rata che ci danno una volta tornati), per questo io consiglierei di portarsi dei risparmi da casa prima di iniziare l'Erasmus (sui 3000 € potrebbe essere l'ideale, a maggior ragione se il Paese è caro).

Com'è l'ambiente studentesco a Galway?

Dunque, per me era stupefacente. Galway è una città giovanile piena di studenti della NUIG. Che tu vada a far festa in qualsiasi giorno della settimana, ci sono sempre studenti fuori in giro per la città (anche se il sabato esce gente più grande, visto che gli studenti usano tornare nei propri paesini o città). L'università li è molto importante e si nota dal fatto che nella maggior parte degli stabilimenti ci sono sconti per gli studenti e, se sai cercare bene, ci sono numerosissime attività per giovani e studenti.

Raccomanderesti la città e l'università di Galway ad altri studenti?

Certamente! Lì il sistema era un po' diverso da quello a cui io ero abituata a Granada, per esempio. Le lezioni iniziano la prima/seconda settimana di settembre e finiscono in novembre, in vista degli esami di dicembre. Poi riprendono in gennaio fino ad aprile, quando finiscono per gli esami. In maggio termina il corso. Ma è tutta questione di abitudine.

Credo che li sia già attivato il piano "Bologna" ( almeno nel mio ramo) perché vi sono poche ore di lezione presenziale, cosa che lasciava abbastanza tempo libero ed inoltre, il sistema di valutazione che si utilizzava con gli studenti Erasmus consisteva nella redazione di saggi, non in esami. Mi sembra però che questo fosse valido solo per Filologia Inglese (English Studies) perchè mi è stato detto che in facoltà come Economia, Giurisprudenza e Psicologia sì che c'erano gli esami.

Le mie lezioni spesso erano innumerevoli e alle volte non c'era posto negli auditorium (classi di 200 persone circa), però nei seminari, gli unici nei quali la presenza era obbligatoria, i posti erano 20 al massimo e l'insegnamento più personalizzato.

Com'è il cibo del Paese?

La verità è che ho provato molto poco della cucina tipica irlandese, solo uno stufato d'agnello che sembrava quasi uguale a quello di vitello che fa mia mamma. Si suppone che a Galway sia famoso il salmone, ma non l'ho provato. Per questo non posso consigliare tanto sui piatti tipici.

Una cosa che mi sembrò strana è che non ci sono piccoli supermarket come in Spagna, dovevamo comprare tutto al supermercato. Il latte, per esempio, non durava più di 2 o 3 giorni in frigo, deteriorava molto velocemente, uguale al resto del cibo. Se scrivono che scade il giorno X, stai certo che quel giorno sarà perfettamente incommestibile (non succedeva con il pane, quando invece qui in Spagna va a male una settimana dopo). La Colacao è difficile da trovare e se c'è è Turbo, però c'è il Nesquik (lo dico perché mi è stato chiesto più di una volta). Questo si, il mangiare in Irlanda è molto caro.

Come hai trovato l'alloggio?

Cercando nella pagina web dell'Università. Volevo andare in una residenza di studenti e nella pagina web hanno tutti gli indirizzi delle residenze, da dove si prenota on line. Puoi chiedere che ti mettano con dei tuoi amici o con degli stranieri, a tuo piacimento.

Il problema è che io vivevo in una residenza che era molto lontana dall'università e dal centro (mezz'ora camminando almeno) ed ero in una zona industriale (alle 4 di mattina si sentivano i camion scaricare). Così ci trasferimmo in una casa.

Le case si possono cercare in Internet. Io mi sono trasferita a Laurel Park, che è di fianco a Hazel Park, dove ci sono solitamente tanti studenti (ed è vicino a Corrib Village, una residenza universitaria), però fra gli altri quartieri, quello che si suppone abbia più studenti è Gleann Dara, affianco alla residenza Dunnaras.

Da quello che ho capito, molta gente è andata in Irlanda senza aver cercato niente, si è fermata in hotel qualche giorno e solo chiese all' Accommodation Office dell'università e lì li mettevano in contatto con i proprietari di case in affitto o con residenze (e potevano andare a vederle prima di decidere).

Come sono i prezzi degli alloggi? E i prezzi in generale?

Io pagavo 200€/mese e la maggior parte della gente con cui ho parlato e che vivevano in case pagavano più o meno lo stesso (dipende da se la camera è grande, piccola, dal letto, dalla scrivania, ecc. ). Le residenze erano solite essere un po' più care, però per l'appunto dipende da quella in cui vai. Nelle case, per quello che ho visto io, bisogna pagare la tassa sull'immondizia a parte ( io non dovevo pagarla perché era compito del proprietario) e dovete però pagarvi il riscaldamento (oil) e l'elettricità a parte probabilmente. L'acqua è gratuita. Nella residenza, con il deposito paghi una quota fissa di luce, che se superi, devi pagare poi alla fine del tuo soggiorno.

Com'era la lingua? Hai frequentato qualche corso all'Università?

So che l'Università offriva corsi di Inglese gratuiti in base al livello, però io non ne frequentai nessuno. L'unica complicazione che ha l'Irlanda è l'accento ed espressioni o parole che non hai mai sentito prima perché provengono dall'Irlandese (gaelico). Con questa lingua sì che avevamo dei problemi. Da quanto osservato, si parla solo in alcune zone però in Galway quasi nessuno lo parlava (lo studiano a scuola), però la maggior parte degli edifici o delle strade ha il nome in gaelico e visto che all'inizio non sai come si pronuncia, ti perdi un po'.

Qual'è la maniera più economica di arrivare a Galway dalla tua città?

Da Granada la maniera più economica è andare da Malaga a Shannon, che è ad un'ora e mezza in autobus. Se no, potete fare Madrid-Dublino (anche questo vuol dire farsi 3 ore di autobus fino a Galway) o a Shannon. Galway dispone di un aeroporto, però arrivano pochissimi voli commerciali lì, cosicché non vi consiglio di provare. L'opzione migliore è Shannon perché in più è un aeroporto piccolo ed è impossibile perdersi.

Che luoghi raccomanderesti per uscire la sera a Galway?

Cellar, Roisin Dubh, King's Head, Cuba, Coyote's Bar, 903, Karma, Skeff, Spanish Arch, College Bar (si si, il bar dell'Università), Massimo... e adesso non ricordo più i nomi.

Alcuni sono solo pub e chiudono a mezzanotte, altri sono discoteche e chiudono alle 3 della mattina ( il fine settimana chiudono tutti un'ora dopo). Per le discoteche bisogna pagare a partire dalle 12. 30, però io sono arrivata a pagare 6€ al massimo, normalmente sono 3 o 4€. Sono solite avere delle offerte per ogni giorno della settimana od ospitare le feste Erasmus.

E per mangiare a Galway? Puoi citare i tuoi luoghi preferiti?

McDonald's, hahahaha. Lì hanno la loro propria catena di fast food chiamata SuperMac's e non era poi così male. Anche una catena di pizzerie, il Papa John's (N. B. : le pizze sono care la, in qualsiasi pizzeria). Generalmente non ci sono ristoranti, però nei pub si può mangiare (lì ho provato lo stufato d'agnello). Ci sono anche kebab.

E come visite culturali?

A Galway, quel poco che c'è da vedere lo vedi in una ora. È una città piccola. La cosa più simbolica è lo Spanish Arc, la cattedrale e Trafalgar Square (che io sappia). Però si che potete fare delle escursioni (che partono da Galway). Io raccomando visitare i Cliffs of Moher (impressionanti), Connemara e le Isole Aran e fare un giro in bici.

Qualche consiglio che vorresti dare ai futuri studenti di Galway?

  • Preparatevi per bagnarvi molto. Io sono stata lì in un anno di siccità, ma quando dicevano che avrebbe piovuto, ero sempre fradicia. Compratevi un k-way, anche se dovesse servirvi poco perché quando da quanto pioveva, doveva mettermi il k-way e la giacca a vento. L'ombrello serve poco perché la città è nella costa ed è solito avere molto vento, così gli ombrelli durano poco. Nella maggior parte dei luoghi c'è il riscaldamento, cosicché vi raccomando un buon giubbotto per andare per strada in inverno, senza dovervi portare mille cose. Anche se non fa così freddo lì, la temperatura è solita rimanere uguali durante tutto l'arco dell'anno.
  • In inverno l'imbrunire arriva prima. Alle 4 è già notte fonda (sono arrivata ad andare a letto di notte e svegliarmi di notte.. ), però a maggio, verso le 3-4 di notte il sole sta già sorgendo. Era abbastanza insolito aspettare che facesse notte per uscire a far festa e che fossero ancora le 10 e mezza del giorno.
  • Non spaventatevi perché gli irlandesi sono degli ubriaconi (si, più degli Erasmus) o perché le Irlandesi girano senza pantaloni, in tacchi e vestitino corto.
  • Approfittatene per viaggiare per il resto d'Europa perché i voli di Ryanair sono molto economici dall'Irlanda.
  • Lì non ci sono persiane, quindi o vi abituate alla luce, o vi comprate una mascherina.
  • Non portatevi scarpe a cui tenete tanto perché le strade li ti consumano le suole ad una velocità spaventosa. Il calzolaio mi ha spiegato che questo accade perché lì i marciapiedi e le strade necessitano avere più attrito a causa della pioggia e per questo rovinano velocemente le scarpe.
  • C'è una linea di autobus, che io però non ho mai usato. Al contrario, per spostarsi in un'altra città vi raccomando CityLink. Dispone di offerte nella pagina web dei biglietti dell'autobus (per Dublino, per esempio) a 1 o 5€, se lo prendete in tempo.
  • Gli Irlandesi sono soliti essere molto simpatici in genere e, molto molto educati. Per qualsiasi cosa ti dicono "sorry" e "thank you". Vi raccomando di farlo anche voi.

Ok, non so più che dire, che godiate di questa esperienza e di questa città unica, che ne approfittiate per farvi molti amici fra gli Erasmus (e Irlandesi, se potete) e che pratichiate l'Inglese. All'inizio sarà abbastanza difficile, però poi non vorrete più tornare e vi mancherà da morire quando tornerete a casa perché è un'esperienza irripetibile.

Per me, fu il miglior anno della mia vita, senza dubbio :)



Contenuto disponibile in altre lingue

Condividi la tua esperienza Erasmus su Galway!

Se conosci Galway come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Galway! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!