Advertise here

Memorie di un balcone sul Mediterraneo

Pubblicato da Chiara Barbaro — 3 anni fa

0 Tags: Esperienze Erasmus Tarragona, Tarragona, Spagna


01.02.2017

Buonasera Tarragona. Sto percorrendo la tua Rambla per la prima volta; so già che questa sarà la prima di innumerevoli passeggiate che mi porteranno al mare, ora che è ancora inverno, e tra qualche mese, quando arriverà l'estate.                                         Come sei colorata e pullulante di vita! Sei pulita e pura, come una roccaforte sul mare non ancora invasa e corrotta dal male. Un'isola felice, corrosa solo dal mare che bagna le tue coste dorate.                                                                                              Eh già, dopo tanta attesa e tanti momenti passati ad immaginarti, eccomi qui, Tarragona, città a me tanto sconosciuta quanto familiare.                                             Mi ricordi il mio paese, al sud Italia... e per qualche ragione io già ti riconosco come Casa.                                                                                                                                Ho letto che la Rambla Nova è la via più importante di questa città e che una volta percorsa fino in fondo, si aprirà di fronte ai miei occhi un sipario eclatante. La fine  di questa passeggiata mi riserva una vista impagabile, un affaccio sul mare, un respiro profondo d'aria pulita mista a profumo di libertà. E' il balcone che si affaccia sul Mediterraneo, il balcone dal quale, poggiando le mani sulla balaustra, librerò tutti i miei pensieri e, sopratutto, i miei desideri durante questi miei cinque mesi lontata da casa.   

22.08.2017

Quando vivevo a Tarragona, percorrevo la Rambla almeno due volte al giorno, prima verso il mare, poi verso casa. A volte di corsa, altre volte soffermandomi sui particolari dell'architettura catalana, sulle vetrine dei negozi, o sulle corse dei bambini intenti a far scoppiare le bolle di sapone soffiate in aria da quell'artista di strada, quel mago della mia breve ma intensa favola terrena.                                                                                Sono lontata ora da quell'atmosfera magica. E' paradossale confessarvi che sono tornata a casa lasciando un'altra casa. La mia casa spagnola, la mia città senza rivali, per quanto piccola e talvolta ignota. Quella perla sul Mediterraneo che tante gioie mi ha regalato e sulla quale non posso raccontare altro senza farmi scappare una lacrima.                                                                                                                      Ogni Erasmus amerà per sempre la città che lo ha ospitato, chi per un motivo, chi per un altro. Io credo che amerò per sempre Tarragona per quel balcone in fondo alla via dal quale consiglio chiunque si trovi lì, o vi si troverà presto, di affacciarvisi come farebbe se fosse sulla prua di una nave. Con alle spalle una splendida città, che offre tradizioni, feste,buon cibo e dell'ottimo vermut e di fronte a voi solo il mare e il cielo infinti, alle volte così blu da non scorgere nemmeno l' orizzonte.

Cari futuri erasmus in partenza per Tarragona, vi lascio una foto di questa splendida città, una fotto scattata a pochi metri dal mio caro balcone, senza però svelarvi la vista che vi si prospetterà una volta arrivati lì, alle spalle del monumento che lo precede, così da non rovinarvi la sorpresa di una emozione da vivere in prima persona, in quell'istante unico in cui vi sentirete parte di quella Città.

Hasta pronto Tarragona, el balcon de el Mediterraneo!!!!

 


Galleria foto


Condividi la tua esperienza Erasmus su Tarragona!

Se conosci Tarragona come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Tarragona! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!