Advertise here

Liegi


  - 2 opinioni

Buona musica, Peket e strane usanze

Tradotto da Gaia Rosato — 3 anni fa

Testo originale di Dănilă Adriana

Una delle prime città che ho visto in Belgio è stata Liegi. Situata nella provincia di Liegi, è conosciuta come la capitale economica della Vallonia (il Belgio è divisa in tre distretti: Fiandre, Vallonia e la regione di Bruxelles-Capitale) e come la regione della lingua francese. Vicino ai confini con Olanda e Germania, ci si può arrivare solo con il treno. Quindi, i vantaggi sono doppi, prima si può vedere Liegi e dopo si può fare un viaggio a visitare i suoi vicini.

Ma basta con gli aspetti geografici della città, è il momento di dipingere in immagini quello che ho detto e fatto lì.

Le strade erano strette, ma si riusciva sentire la gioia nell'aria. Risate sparse nell'etere come la neve durante l'inverno. Liegi stava festeggiando l'evento speciale annuale e chiamato "Foire d 'Octobre", che significa "La celebrazione di ottobre". Macchinine, giocattoli, giochi con la palla sparata verso una porta di calcio, il gioco del cecchino, ruota panoramica, il treno della morte, la casa dell'orrore, volare come gli astronauti hanno fatto sulla Luna, o trovarsi di fronte a morte imminente nel cubo di metallo che ruota più e più volte in aria facendo si che il cervelli colpisca il pavimento, bere birra fino a che non se ne sopporta più il gusto, urlare di paura e essere terrorizzati, ridere e mangiare zucchero filato, scendere con lo scivolo o semplicemente partecipare al gioco di raccolta delle anatre dai piccoli stagni di acqua per vincere premi speciali per i vostri cari... tutto questo e molto di più è possibile al "Foire d 'Octobre".

buona-musica-peket-e-strane-usanze-21566

Questo tipo di festività ha una lunga tradizione e da quello che ho capito, avviene dal 1594, ed è l'evento più antico di questo tipo. Per assicurarsi che tutto andrà bene, il municipio di Liegi dà un sacco di spazio per stabilirsi alla gente di carnevale, e voglio dire un sacco. L'intero festival occupa più di due chilometri, li ho chiamati "Due chilometri di divertimento senza fine" :)). Si può trascorrere un'intera giornata e non annoiarsi, ma per farlo è necessario anche avere soldi in tasca. I prezzi non sono alti, ma se si vogliono provare più attrazioni possibili, si dovrebbe avere qualche soldo. Per esempio un giro sulle macchinine è compreso tra i 3-4 euro, e così è anche per gli altri giochi.

buona-musica-peket-e-strane-usanze-3cb83

Sono stato molto fortunata ad aver avuto modo di vedere il festival. Ero in Belgio, la settimana scorsa dal 9 di novembre fino al 12. Ho beccato gli ultimi giorni di festa e sono veramente grata per questo, mi sono divertita un sacco. Più di tutto mi è piaciuto molto il modo in cui mi sentivo a essere in giro con tutta quella gioia e risate. L'atmosfera era magica, con quella musica del jukebox, persone vestite in costumi, bambini che correvano, un sacco di urla e urla dalle giostre più "pericolose, mi sono sentito come una bambina di nuovo. Come quando ero piccola e mi piaceva fare cose folli, e non dover dare alcuna spiegazione per il mio comportamento sbagliato. Crescere è difficile quando ci si rende conto che non si può far finta di non essere responsabile per le proprie azioni. Ma parliamo di cose allegre.

L'architettura della città è diversa, nel senso che si può vedere l'influenza tedesca sugli edifici. Le strade sono grandi, ma i marciapiedi sono piccoli. Si può vedere, come in tutto il mondo, tutte le marche famose nei negozi. Le persone parlano solo francese quindi meglio non provare a parlare con loro in inglese. La mia amica che sta studiando a Liegi mi ha detto che i belgi magari sanno un po' di inglese, ma preferiscono non usarlo. Per cui sono giunta alla conclusione che sono abbastanza nazionalisti e fieri del loro paese e origini.

Cos'altro? Aaa... quello che sto per dire vi scioccherà un po'. Non allarmatevi, essere diversi non è un crimine.

Mentre stavamo camminando per le strade verso la "Foire d'Octobre" indovinate quello che ho visto? : D

Nessuno? No, non hai indovinato, fidati di me. Non uno, ma tre ragazzi che pisciavano alla fermata, nel mezzo della giornata. La mia faccia era sul punto di cadere :))). Perché questo è strano per me?

Prima di tutto perché era ancora giorno e si poteva vedere quello che stavano facendo, in secondo luogo perché erano con un gruppo di amici, alcuni avevano le loro fidanzate con loro (presumo questo perché c'era questa ragazza che era in attesa che un ragazzo finisse :D) e terzo, perché le persone passavano senza dire nulla o disturbarsi, così ho chiesto alla mia amica qual è il problema con questo tipo di comportamento e lei chiaramente ha risposto "questo è quello che fanno" Ok, credo, alcune cose non possono essere comprese, accettate soltanto.

Passando oltre, devo confessare che non mi piace il casino che ho visto nelle strade di Liegi. La città è un po' sporca, si potevano vedere carte e plastica in tutto gli angoli delle strade, ma credo che è normale se prendo in considerazione che Liegi ha la più grande popolazione di studenti provenienti da tutte le città del Belgio.

Il mix di nazionalità è impressionante, studenti provenienti da tutto il mondo vengono qui, non tanto per studiare, ma per divertirsi. Devo aggiungere che ho visto l'università da Liegi, si trova nella parte centrale della città, ma sembra, non terribile, ma sicuramente non buono, da fuori. Ho visto solo l'esterno dell'edificio, di fronte c'erano un sacco di lavori in corso e macchine speciali, quindi credo che si risolverà presto questo problema. Ho chiesto alla mia amica riguardo l'interno, come'è? Lei mi ha detto che hanno cose tecnologiche, ma che alcune delle aule studio hanno cattive o, meglio dire, mobili scomodi (banchi e sedie).

Camminando in città si potevano vedere bei castelli e chiese. Infatti c'è questa chiesa (non ricordo il nome :D, mi dispiace, aggiornerò il post non appena mi ricordo:D) in cui le persone che regnavano sulla città sono stati bruciati vivi. Perché? Ebbene, la leggenda dice che chiedevano alla popolazione di dar loro sempre più cibo e denaro, così la gente si ribellò.

Mi piace anche che i numerosi ponti che ho visto, di notte si sono colorati in diverse tonalità di blu, rosso, giallo, come se fossero vivi. Di tutte le statue che ho visto, quella che mi è piaciuta di più è quella che rappresenta Georges Simenon, autore riconosciuto a livello internazionale di uno dei bestseller più venduti del mondo, ossia il "Commissario Maigret" - Detective Maigret e le sue avventure, e che ha rapito lettori provenienti da tutto il globo. Sono stato felice di scoprire che Georges Simenon aveva radici belghe, non lo sapevo che prima.

Inoltre, potete immaginare come ho trovato la statua? Beh, diciamo solo che ho avuto mi stavo divertendo all'interno di un club / ristorante chiamato "Masion du Peket" - La casa di Peket e dopo l'uscita ho trovato la statua. Proprio come il detective che è sempre al centro della folla, nel mezzo del trambusto. Ma dal momento che ho detto Peket, che cosa è?

È la versione locale del gin, un bicchiere di Peket costa circa 3-5 euro e ci sono diversi colori, si può bere in blu, giallo, verde e bianco, hanno circa il 40% di alcol, quindi dopo quattro shots che sarete molto felici J). Quasi dimenticavo, per le strade di Liegi si possono vedere vecchie automobili, grottesche direi, ma in ottime condizioni, e che penso siano molto costose oggi. E sì, come potrei dimenticare, i club, un sacco di posti dove poter spendere soldi e scatenarsi. Nel centro di Liegi, i pub sono ogni porta, quindi sono tantissimi. Ne ho visitati molti: D, ma il mio preferito è quello chiamato "Far West". La musica era davvero buona, la mia preferita, rock e la birra era buona, solo 1, 3 euro a bicchiere.

buona-musica-peket-e-strane-usanze-cce6f

Se si vuole andare lì, fatelo, non ve ne pentirete! Per vedere di più della città vi lascio questo link: http: // www. iode2011.be/Documents/MUST-SEES_MUST-DO_S_IN_LIEGE. pdf . Quindi, buon divertimento viaggio!

(Foto fatte dalla mia cara amica, Giorgiana Aştefanei)

Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

OutreMeuse di Liegi

Pubblicato da Elisa Cecchini — un anno fa

Ciao a tutti !!! Ci troviamo oggi nel quartiere oltre Meuse di Liegi, zona storica e dal fascino antico. Sono venuta a trovare una delle mie più grandi amiche in erasmus anche lei in Belgio. Il quartiere ha mantenuto pressoché intatto il suo aspetto originale; camminare tra le sue strade è come un tuffo nel passato di questa città.  Attraversato il ponte degli archi o quello pedonale situato a sud e detto"Passerelle Saucy" del 1949, si arriva nel cuore del quartiere di Outremeuse dove troviamo l'Aquarium Dubuisson e il museo Tchantchès dedicato alle marionette. C'è una netta differenza sociale e linguistica tra i quartieri oltre e entro la Meuse. A livello architettonico potrebbe sembrare un collage di diversi stili; prevalentemente ottocentesco ma costellato da banali e imponenti casermoni novecenteschi. Le viuzze e i luoghi più pittoreschi si concentrano nella zona che va da Saint Pholien. L'oltre Meuse non è fatto per i viaggiatori frettolosi, va scoperta passo passo, spesso bisogna alzare il naso per poter scorgere dei piccoli dettagli architettonici insoliti e ascoltare qualche conversazione tra gli abitanti locali in dialetto vallone. Mentre godete della compagnia di una buona birra! E iniziate la vostra ricerca degli angoli più belli della città!Consiglio, inoltre, a tutti gli appasionati di Simenon di fermarsi a fare tappa nei suoi luoghi. Vi lascio dunque con una sua citazione: "Durante l'infanzia e l'adolescenza che traiano i migliori insegnamenti. A settant'anni io agisco, penso e mi comporto come il bambino che ero in outremeuse."

Galleria foto


Lascia un commento riguardo questo luogo!

Conosci Liegi? Condividi la tua opinione su questo luogo.


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!