E adesso si parte!

Ora sì che siete decisi, andrete via per tre mesi, sei mesi o un anno e starete in questa bella terra che è Palermo. Avete deciso di scoprire la Sicilia... non resterete delusi!

E adesso si parte!

Fonte

Ci sono due aeroporti in cui poter atterrare, se avete la fortuna di trovare un volo diretto da casa vostra a Palermo, cogliete l'occasione! Io, a causa del mio budget ridotto, ho dovuto prendere un volo dall'aeroporto Charleroi fino a Trapani, da lì ho preso un pullman per Palermo che impiega circa un'ora e mezza fino alla Stazione Centrale. Vedrete che vi abituerete in fretta! Una volta arrivati, non fatevi prendere dal panico, le persone parlano piuttosto velocemente e molto probabilmente non ci saranno altri francesi nei dintorni per potervi tranquillizzare. Vi sentirete molto piccoli ed è in quel momento che comincia la sfida che tutti noi dell'Erasmus dobbiamo affrontare: imparare la lingua.

Per imparare bene, la regola d'oro è ascoltare. In alcune situazioni sarà più difficile, rispetto ad altre, capire a pieno i discorsi, l'autobus è un esempio perfetto: durante tutto il tragitto cercavo di comprendere frammenti di frasi, seguire le conversazioni della gente e cercare di capire le fermate. È fantastico, eccitante e frustrante, solo così starete davvero entrando nel vivo di un discorso. Un sacco di gente parlerà intorno a voi, ma dovrete concentrarvi su una sola conversazione alla volta.

E adesso si parte!

Fonte

La gente parla velocemente, anche troppo, pensate a una conversazione con un vostro amico e immaginate la stessa situazione in italiano. Ogni volta che uscirete per incontrare un amico, farete nuove conoscenze e sarà anche peggio rispetto a trovarsi su quell'autobus, ma diventerete anche voi più veloci di quanto pensiate e capire a fondo le conversazioni diventerà una vera sfida! La musica, la gente che parla in contemporanea, il telefono, questi sono solo alcuni dei fattori che entrano in gioco e che diventano degli ostacoli per una buona comprensione. Divertitevi a cercare di capire e riutilizzare le parole che avete imparato, le imparerete davvero soltanto usandole, fino a diventare bilingue, parlando a una velocità pazzesca, vedrete!

La sfida più grande che vi lancio è di riuscire a fare una conversazione in quella lingua al telefono. Sì sì, è proprio quella la cosa più difficile che sono riuscita a fare! Sfida accettata?

E adesso si parte!

Fonte


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!