Advertise here

Consigli per viaggiare nel mondo durante il coronavirus: la guida definitiva 2021

Consigli per viaggiare nel mondo durante il coronavirus: la guida definitiva 2021

Sicuramente con tutto quello che sta succedendo l'ultima cosa che ti passa per la testa è viaggiare, anche se ne hai tantissima voglia. Trovare un alloggio, il mezzo di trasporto ideale, pensare a tutte le cose che possono capitare.. da ora si cambia! Anche se al momento è possibile viaggiare solo in caso di stretta necessità, in questo articolo ti daremo la chiave per viaggiare in tempi di coronavirus in tutto il mondo, in Europa e in Spagna durante la pandemia nel modo più sicuro possibile. In questo modo avrai tutte le informazioni necessarie da poter mettere in pratica appena sarà possibile muoversi con più libertà, o se vuoi organizzare la tua permanenza all'estero per il prossimo anno accademico continua a leggere!

Controlla la mappa attuale del coronavirus nel mondo

Prima di iniziare a programmare il tuo viaggio, l'idea migliore è quella di controllare qual è la situazione del coronavirus nel mondo, dato che oggigiorno è uno dei fattori più importanti da considerare quando si organizza una vacanza. È di vitale importanza essere al corrente di tutte le restrizioni in vigore nel paese nel quale si vuole viaggiare, sia in entrata, sia per muoverti all'interno di esso. Inoltre, è consigliabile rimanere aggiornati sul numero dei casi delle zone più colpite dal virus. Può risultare stressante, ma questo tipo di informazione che varia in fretta e si aggiorna frequentemente, si può trovare in vari siti web, tra i quali anche la pagina web del paese nel quale si desidera viaggiare. Tuttavia, per facilitarti un po' le cose, qui di seguito troverai un riassunto della situazione nei principali paesi del mondo, soprattutto di quelli europei e della Spagna.

Coronavirus per paesi: viaggiare in Spagna ed Europa

Lo stato di allerta sanitaria che sta vivendo tutto il mondo ha obbligato i diversi paesi ad adottare determinate misure per mantenere i propri cittadini al sicuro. Ciò nonostante, queste misure sono relative a ogni paese, quindi sono diverse per ognuno di essi.

Al momento in Spagna è in vigore lo stato di allerta e sarà così fino al 9 maggio (a meno che il Governo non cambi idea). Questo si traduce in chiusura perimetrale della maggior parte delle comunità autonome e coprifuoco stabilito da queste ultime. Per questo, per viaggiare in Spagna bisogna fare attenzione. La chiusura perimetrale permette ai cittadini di viaggiare tra comunità autonome solo in casi giustificati, come per esempio recarsi dal medico o per motivi di lavoro. Un altro motivo giustificato sarebbe il viaggiare. Ossia, se sei della regione delle Asturie e devi recarti all'aeroporto di Madrid per prendere un volo puoi attraversare tutte le comunità autonome necessarie per prendere il tuo volo. Se questo non è il tuo caso, non puoi uscire dalla tua comunità autonoma. E non solo, perché alcune comunità autonome hanno applicato delle restrizioni nella mobilità anche tra le province, come Andalusia, o le zone isolate con maggiore incidenza, come le Asturie e i Paesi Baschi. Tuttavia, ci sono anche comunità che non hanno nessuna chiusura perimetrale in vigore. Ciò significa che si può entrare e uscire liberamente da esse: queste sono le isole Baleari, le Canarie e la Comunità di Madrid. Questo tipo di informazioni si può trovare in fonti ufficiali dato che qualsiasi cambio viene pubblicato nella gazzetta ufficiale spagnola chiamata BOE (Boletín Oficial del Estado).

D'altro canto, uscire dalla Spagna è completamente consentito, sia in una meta europea sia fuori dal continente, purché vengano rispettate le norme e i requisiti del paese nel quale si voglia viaggiare durante la pandemia. Tuttavia, prima di tutto devi informarti in quali paesi è possibile viaggiare partendo dalla Spagna e devi assicurarti di avere tutte le informazioni necessarie per farlo senza avere sorprese. Cioè, se vuoi viaggiare in un paese nel quale l'entrata ai turisti è proibita, non lo puoi fare; però, se vuoi viaggiare in un paese nel quale l'accesso è permesso, lo puoi fare solo rispettando i requisiti richiesti all'arrivo (PCR negativa, quarantena, ecc. ). Per esempio, è sicuro viaggiare in Italia a patto che si compili l'autodichiarazione richiesta, venga presentato il certificato negativo della prova PCR realizzata 48 ore prima del viaggio, e all'arrivo si facciano 5 giorni di quarantena obbligatoria, alla fine dei quali è necessario fare un'altra PCR che deve risultare negativa. C'è anche la possibilità che alcuni paesi diano libero accesso ai turisti senza alcun tipo di requisito.

Scegli il mezzo di trasporto adatto per viaggiare in sicurezza

Consigli per viaggiare nel mondo durante il coronavirus: la guida definitiva 2021

Dopo aver scelto la destinazione del viaggio, sicuramente ti chiederai qual è il mezzo di trasporto più adatto per viaggiare in sicurezza durante la situazione attuale. Di seguito ti presentiamo un elenco di mezzi da poter utilizzare per raggiungere la tua meta, con i pro e contro di ognuno di essi.

  • Aereo

È sicuro viaggiare in aereo? La risposta è sì. I viaggi in aereo sono i più controllati, motivo per cui la maggior parte delle persone che arrivano in aeroporto devono presentare PCR negativa, così che il rischio di contagio sia minimo. Inoltre, negli aeroporti le misure di sicurezza si rispettano al 100%, controllando la capienza in modo che si rispetti la distanza di sicurezza e mettendo a disposizione gel disinfettante in ogni angolo. Per non parlare della mascherina, il cui utilizzo è obbligatorio sia in aeroporto sia in aereo, dove è garantita anche una ventilazione adeguata. L'aspetto negativo è che il distanziamento sociale è quasi impossibile.

  • Auto

Viaggiare in auto durante il coronavirus è una delle opzioni più sicure che ci siano, dato che questo mezzo di trasporto mette in contatto il minor numero di sconosciuti. Tuttavia, è importante dire che è più conveniente per le brevi distanze e che i requisiti per entrare in un paese straniero sono quelli decisi da quest'ultimo. Per questo motivo è probabile trovare controlli ed è dunque necessario assicurarsi di compiere con i requisiti richiesti.

  • Autobus/Treno

Come nel caso dell'aereo, gli autobus e i treni rispettano al 100% le norme di sicurezza, tra cui l'utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale. La maggior parte delle compagnie di autobus e treni ha ridotto il numero dei posti a sedere sugli autobus del 50% e le restanti hanno dato la possibilità di bloccare il sedile affianco per evitare che lo occupi qualcuno. Tuttavia, la circolazione dell'aria è peggiore e non viene richiesta nessuna PCR negativa prima di entrare, dunque il rischio di contagio è maggiore.

Prenota scegliendo una tariffa flessibile durante il coronavirus

È innegabile, con il coronavirus inciampare in qualche inconveniente che ci rende impossibile viaggiare è diventato più che normale. Questo è proprio uno dei fattori che spinge le persone a viaggiare meno, nonostante abbiano la possibilità di farlo. Ecco il motivo per cui alcune compagnie hanno introdotto le tariffe flessibili che permettono di organizzarsi con la certezza che, in caso di inconvenienti, i soldi spesi non vadano persi.

Una di queste compagnie è Iberia. La sua tariffa "volo sicuro e flessibile" ti permette di recuperare i soldi spesi attraverso un buono o di cambiare la data del volo senza costi aggiuntivi durante i 15 giorni precedenti se: vengono chiuse le frontiere nel paese di destinazione del viaggio, viene introdotta la quarantena nel paese di partenza o di destinazione, o in caso di risultato positivo al coronavirus (negli ultimi due casi è necessaria un documento che lo certifichi). Iberia non è l'unica compagnia di volo ad averlo fatto. Infatti, anche Vueling ha creato una tariffa flessibile con le stesse condizioni assieme a molte altre compagnie.

Per facilitare la ricerca di voli con la tariffa flessibile, Skyscanner ha aggiornato il suo sito web introducendo un filtro che permette trovare solo i voli delle compagnie che offrono questo tipo di tariffe.

Però se non vuoi viaggiare in aereo e preferisci utilizzare altri mezzi di trasporto, puoi trovare tariffe flessibili in varie compagnie di autobus (Alsa, Flixbus, ecc. ) e treni (Renfe). La tariffa flessibile di Renfe permette di modificare il tuo biglietto gratuitamente o annullarlo con il costo aggiuntivo del 5% del prezzo d'acquisto.

Anche a Erasmusu abbiamo deciso di applicare questo tipo di tariffe per la prenotazione dell'alloggio in affitto per far si che trasferirti in un nuovo paese sia meno stressante possibile. La Nuova Prenotazione Flessibile di Erasmusu ti permette di annullare la prenotazione di un alloggio in affitto gratuitamente fino a 30 giorni prima della data di arrivo. Questo significa che si rimborsano totalmente i soldi e Erasmusu trattiene solo i costi di gestione che sono utilizzabili per la successiva prenotazione. Gli alloggi che dispongono di questa opzione sono indicati e a breve si introdurrà un filtro che permetterà cercare solamente quelli con la tariffa flessibile.

Utilizza siti web e app per viaggiare nel 2021

Consigli per viaggiare nel mondo durante il coronavirus: la guida definitiva 2021

Ovviamente, tutto il procedimento per organizzare un viaggio, dal trovare un alloggio fino al trovare un mezzo di trasporto ideale per arrivare a destinazione, può essere molto più semplice se si utilizzano dei siti web e delle app che si possono scaricare su Play Store. Come abbiamo già detto, tra queste ci sono Booking, Vueling, Airbnb, ecc. Se hai un'auto, vale la pena parlare di BlaBlaCar, una app per spostarsi in auto con gente viaggia nella tua stessa direzione. Anche se non hai un'auto può essere utile, dato che puoi prenotare viaggi economici e non prevede alcun rischio per la salute, dato che tutti i passeggeri devono indossare la mascherina e l'auto deve essere ben arieggiata. Inoltre, starai in contatto solo un paio di persone a differenza degli altri mezzi di trasporto.

Tuttavia, con la pandemia del coronavirus ci sono alcune app covid che possono essere utili per viaggiare nel modo più sicuro possibile, dai un’occhiata al nostro post Quali App Covid devi scaricare per viaggiare all’estero? se vuoi saperne di più!

Un valido esempio è l'app radar covid. Cuando scarichi questa applicazione e la attivi, questa accede ai tuoi movimenti e in questo modo se una persona che è stata nel tuo stesso posto risulta positiva ti arriva una notifica. Allo stesso modo, puoi far sapere se sei risultato positivo. Un'altra applicazione interessante che può risultare molto utile è Tripset, dove puoi trovare informazioni dettagliate e aggiornate sullo stato delle frontiere, sui requisiti necessari per entrare nei vari paesi e altre informazioni molto utili per viaggiare durante il coronavirus.

Ora devi solo farti coraggio e decidere di viaggiare (sempre nel rispetto delle misure di sicurezza e senza correre rischi). Non aver paura! Con questi strumenti non avrai nessun problema a goderti un piacevole viaggio.

Hai bisogno di trovare un alloggio? Ti aiutiamo noi di Erasmusu!

Se non sai molto bene dove iniziare a cercare un alloggio non preoccuparti! Qui a Erasmusu abbiamo un'infinità di opzioni di stanze in appartamenti condivisi, affitti di un monolocale, appartamenti o residenze universitarie tra le quali poter scegliere quale opzione ti fa sentire come a casa durante la tua permanenza all'estero.

Con il nostro servizio per trovare alloggi per studenti sarà molto facile trovare un alloggio e potrai focalizzarti nel vivere al massimo la tua esperienza universitaria.

Se ti è piaciuto l'articolo e vuoi rimanere aggiornato su tutte le nostre pubblicazioni non scordarti di seguirci in Facebook, Twitter e Instagram!


Galleria foto



Commenti (0 commenti)


Vorresti avere il tuo proprio blog Erasmus?

Se stai vivendo un'esperienza all'estero, sei un viaggiatore incallito o semplicemente ti piacerebbe promuovere la città in cui vivi... crea un tuo proprio blog e condividi la tua esperienza!


Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!