Advertise here

Il mio Erasmus a Siviglia con il Covid-19

Pubblicato da Carla Scuteri — 2 mesi fa

0 Tags: Esperienze Erasmus Siviglia, Siviglia, Spagna


Nel settembre del 2019 sono partita per iniziare la mia esperienza Erasmus a Siviglia pensando che sarebbe durata solo 5 o 6 mesi. A marzo 2020 è arrivata una pandemia globale che mi ha fatto rimanere in questa meravigliosa città spagnola fino a Luglio e che mi ha permesso di conoscerla silenziosa e senza turisti.

Il mio Erasmus a Siviglia con il Covid-19

Sono una studentessa di lingue proveniente da Torino che a Siviglia ha frequentato la Universidad Pablo de Olavide. L'università in questione si trova fuori dalla città ed è raggiungibile con la metro o con alcune linee di autobus; i più atletici venivano in università in bicicletta (in quanto è perfettamente collegata alla città da pista ciclabile). All'università ho frequentato corsi in spagnolo ed inglese trovando docenti per lo più giovani ma estremamente professionali, umani e che hanno saputo sostenermi e incoraggiarmi.

Durante il primo semstre ho abitato nel quartiere di Los Remedios; poi a febbraio ho traslocato andando a vivere a Triana, famosissimo quartiere sivigliano che un tempo era una piccola città a parte. In entrambi i casi ho convissuto con altre 4 persone (la prima casa era per sole ragazze, la seconda era mista). Il mio affitto si aggirava intorno ai 300-350€ per una stanza ad uso singolo con letto matrimoniale; è facile però trovare stanze più economiche (con letto singolo) il cui prezzo può variare dai 200 ai 250€, soprattutto nella zona di Alameda, San Bernardo o Nervion. Solitamente le stanze vengono affittate per l'intero anno accademico; è un po' più difficile trovare qualcuno che affitti la stanza per il singolo semestre ma non è impossibile. Invece è molto difficile affittare una camera per un periodo di tempo più breve (1-3 mesi).

Il costo della vita non è molto alto: è possibile acquistare 1kg di pasta con 80cent, 1kg di carne di pollo con 6/7€, 1L di acqua con 40/90cent. Mangiare fuori solitamente vuol dire andare nei bar e consumare tapas (piccole porzioni di piatti) che possono avere un costo variabile fra i 3€ per una tapa di patatas bravas e 9-12€ per formaggi, salumi e pesce. Tuttavia in città ci sono tantissime possibilità anche internazionali, molti locali messicani, molte pizzerie (anche a gestione italiana), molti locali di kebab, fastfood e altri piccoli localini da scoprire (come Malvòn, El Tortillòn, Mano De Santo e Buoni).

Il mio Erasmus a Siviglia con il Covid-19

A Siviglia ci si può spostare tranquillamente a piedi, è una città molto sicura nonostante ogni tanto sia possibile imbattersi in quache senzatetto. Comunque è presente un servizio di bikesharing (Sevici), motosharing, la metropolitana con una sola linea, tante linee di autobus e anche un piccolo servizio di tram (non molto utile secondo me). Le maggiori vie della città sono dotate anche di pista ciclabile.

Prima del Covid-19 era estremamente facile divertirsi a Siviglia: in città infatti sono presenti due associazioni per i ragazzi Erasmus. La prima è ESN (Erasmus Student Network, presente con due uffici - il primo nell'universidad Pablo de Olavide, il secondo nell'Universidad de Sevilla facoltà di Economia e Turismo), diffusa a livello europeo e costituita da volontari che organizzano serate a tema, feste in discoteca, tour gratuiti della città ma anche attività sportive e di condivisione. La seconda è ECS (Erasmus Club Sevilla) con sede nel quartiere di Triana ed assimilabile ad un'agenzia che organizza viaggi ed eventi. Entrambe le associazioni organizzano numerosi viaggi (più o meno lunghi) durante entrambi i semestri.

Nonostante la situazione del Covid-19 si è comunque rivelato semplice occupare il tempo libero organizzando picnic lungo il canale Alfonso XIII (che è il canale artificiale che scorre all'interno della città), giornate fuori città, serate in casa o nei moltissimi locali che comunque sono tornati ad aprire le loro porte (seppur con le molte e ovvie restrizioni). 

Siviglia vive h24, il clima è molto mite durante l'autunno e l'inverno concedendo anche giornate in cui è sufficiente indossare il giubbotto di pelle. In inverno il sole sorge tardi (tra le 8:30 e le 9 del mattino), ma questo viene poi ripagato dalle lunghissime giornate già a partire da Aprile. L'estate è estremamente calda e lunga con il sole che sorge molto presto e tramonta intorno alle 22. 

Il mio Erasmus a Siviglia con il Covid-19

Siviglia è una città legata a tantissime leggende e tradizioni, feste religiose e non (come il passaggio dei Re Maggi il 5 di Gennaio, la Feria de Abril, il giorno dell'Andalusia, la Semana Santa), è una città da esplorare senza fretta perdendosi tra le vie di Triana ed i cunicoli del Barrio di Santa cruz per poi arrivare fino alla Cartuja, zona un po' più industriale ma comunque affascinante.


Galleria foto


Condividi la tua esperienza Erasmus su Siviglia!

Se conosci Siviglia come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Siviglia! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!