Advertise here

San Pietroburgo


Ciao a tutti!!!

In questo articolo, vi parlerò della bellissima "San Pietroburgo", una delle città più importanti della Russia.

sanpietroburgo-b78cfa11dff236b0c340a5d73

San Pietroburgo era conosciuta con il nome di "Leningrado", fino al 1991. E, prima ancora, era chiamata "Pietrogrado". Fu infatti, fondata da Pietro il Grande, agli inizi del diciottesimo secolo.

Oggigiorno, conta circa cinque milioni di abitanti. 

Com'è il clima, a San Pietroburgo?

San Pietroburgo gode di un clima continentale umido, con inverni freddissimi ed estati abbastanza calde. Le nevicate sono estremamente frequenti durante l'inverno, così come le piogge estive sono estremamente frequenti durante l'estate. La temperatura media nel mese di febbraio è di -5 gradi, mentre la temperatura media nel mese di luglio è di 20 gradi circa.

Qual è il periodo dell'anno migliore, per visitare San Pietroburgo, secondo te?

Secondo me, il periodo migliore per visitare San Pietroburgo è sicuramente l'estate, dal mese di giugno al mese di agosto, quando le temperature sono più elevate. Durante l'inverno, la città è senz'altro molto suggestiva, ricoperta di neve, ma fa troppo freddo, per me!

sanpietroburgo-6aaf4c4d7bc5edd543398ef66

Cosa c'è da vedere, a San Pietroburgo?

San Pietroburgo è una città meravigliosa, piena di cose belle da vedere!!!

Tra le cose più importanti da vedere a San Pietroburgo, c’è sicuramente il “Museo statale Ermitage”, un tempo residenza degli zar, è stato trasformato in museo, ed oggi è considerato uno dei musei più prestigiosi al mondo. Pensate che custodisce oltre tre milioni di opere d’arte realizzate tra l’età della pietra ed il 1900!!! Il museo è aperto tutti i giorni, eccetto il lunedì, il primo gennaio, ed il 9 maggio. Il martedì, il giovedì, il venerdì, il sabato, e la domenica è aperto dalle ore 10:30 alle ore 18:00, mentre il mercoledì è aperto dalle ore 10:30 alle ore 21:00. Il biglietto d’ingresso per gli adulti costa 400 rubli (che sarebbero circa 5,30 euro), mentre il biglietto ridotto per bambini, anziani e studenti costa 150 rubli (che sarebbero circa due euro). Vi informo che l’ingresso è gratuito per tutti, ogni primo giovedì di ogni mese dell’anno.

Un’altra cosa da non perdere a San Pietroburgo è la “Fortezza dei Santi Pietro e Paolo”, progettata dallo zar Pietro il Grande in persona, e fatta costruire sull’isoletta del delta del fiume Neva, per poter difendere bene lo sbocco sul Mar Baltico, dagli attacchi degli avversari svedesi. In realtà, la fortezza non venne mai utilizzata per scopi difensivi. Venne usata, invece, come prigione per gli oppositori politici. Al suo interno furono detenuti numerosi personaggi storici importanti, come, per esempio, tra i tanti, il figlio di Pietro I, il quale venne accusato di complotto e venne condannato a morte, Dostoevskij, il fratello maggiore di Lenin, e Bakunin.

Un'altra cosa che vi consiglio di vedere durante un soggiorno a San Pietroburgo, è l'imponente e sfarzosissima "Cattedrale di Sant’Isacco", la cui storia risale al lontano 1700, quando ne fu costruito il primo progetto, in legno. Intorno al 1850, la Cattedrale venne ingrandita, ed oggi è davvero enorme. Pensate che è lunga oltre centodieci metri e ne è larga quasi cento. E' formata da ben centododici colonne, quattro porticati, e pensate che quasi quattrocento statue sono situate soltanto sul suo tetto. Si estende su un'area di circa quattromila metri quadrati, e può ospitare quasi quindicimila fedeli. La Cattedrale è considerata un vero e proprio museo, ed è senz'altro una delle attrazioni turistiche più visitate di San Pietroburgo. Salendo circa trecento scalini, è possibile ammirare un magnifico panorama su tutta la città, da quasi cinquanta metri di altezza.

Da vedere anche la meravigliosa "Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato", situata sulla riva del canale Gribaedova, vicino al "Parco Michajlovskij" del "Museo Russo". La Chiesa risale al 1880 ed è davvero estremamente sontuosa, con le sue bellissime e caratteristiche cupole coloratissime. Vi consiglio di visitarla anche internamente. Il biglietto d'ingresso, per gli adulti, costa circa 320 rubli, che sarebbero, più o meno, 4,30 euro. Dal primo maggio al primo ottobre, la chiesa è aperta al pubblico dal giovedì al martedì dalle ore 10:00, alle ore 20:00; mentre, dal due ottobre al trenta aprile, è aperta dalle ore 11:00, alle ore 19:00.

Un'altra cosa che vi consiglio di andare a vedere, a San Pietroburgo, è il "Peterhof", uno strabiliante complesso di palazzi, pieno di giardini, fontane, cascate e meravigliosi giochi d’acqua, voluto dallo zar Pietro I, che desiderava avere una residenza simile alla reggia di Versailles, fuori dal centro della città, a cui avrebbe potuto accedere anche via mare.

Da non perdere, anche il "Palazzo d'Inverno", situato nella "Piazza del Popolo". Si tratta dell’edificio più importante della città, utilizzato, anticamente, come la residenza invernale dei vari zar. Venne modificato diverse volte, e la struttura attuale risale al 1762. Oggi, il Palazzo d'Inverno è di proprietà dello Stato, e, molte delle sue oltre mille stanze sono aperte ai visitatori. Non saprei qual è il costo per visitarle, ma posso fornirvi gli orari di apertura del Palazzo. Io non sono potuta entrarci, proprio perchè quando ci sono andata io, l'ho trovato chiuso. Il martedì, il giovedì, il venerdì, il sabato, e la domenica apre alle ore 10:30 e chiude alle ore 18:00; mentre, il mercoledì apre alle ore 10:30 e chiude alle ore 21:00. Inoltre, è chiuso tutti i lunedì, il primo gennaio, ed il 9 maggio. Sappiate che la biglietteria chiude un’ora prima dell'orario di chiusura. 

Vi allego qualche fotografia della città.

sanpietroburgo-ae644dd7b5d6349f0d4d76faa

sanpietroburgo-9e5ed5f80d11151859ad63a3c

sanpietroburgo-f6d110c0fb1a76ee0cbd7e37f

Com'è la cucina tipica, a San Pietroburgo?

La cucina russa non è male e San Pietroburgo è considerata la capitale culinaria della Russia!!! Un pasto tipico russo inizia sempre con degli antipasti, che possono essere dei pesci affumicati, della carne fredda, delle insalate, ecc. Poi, continua con una zuppa calda, e con un secondo piatto a base di pesce o carne. Tra i piatti più famosi, troverete: i "pelmeni”, che sarebbero delle specie di ravioli freschi fatti in casa, ripieni di carne macinata, e ricoperti da panna acida, o sugo di pomodoro, o ancora da salsa ai funghi; i "golubtsi”, che sarebbero delle specie di polpettine di carne macinata, estremamente speziata, e riso, avvolte in grandi foglie di cavolo, e poi stufate nel sugo al pomodoro insieme a prugne, varie verdue e numerose spezie.

Tra i dessert, vi consiglio di assaggiare i "pirozki", che sarebbero delle specie di bombe ripiene di marmellata all'albicocca o ai frutti di bosco; la "torta di Kiev", che sarebbe una torta a base di meringhe, noci, uova, e crema pasticcera; la "sharlotka", che sarebbe un'altra torta a base di pan di Spagna, farcita con un delicato cuore di marmellata di fragole, lamponi, e mele, oppure con crema pasticcera; le deliziosissime "prugne ricoperte di cioccolato"; i "syrniki", che sarebbero delle specie di focacce, a base di farina, ricotta, tantissimo zucchero, ed uova, farcite con miele oppure con marmellata alla frutta; il "Gogol mogol", un dessert semplice, simile al nostro zabaione, molto popolare nelle zone del Caucaso, fatto con tuorli d’uovo, zucchero, miele, vaniglia, cacao, e rum (viene servito a temperatura ambiente, e spesso viene utilizzato come rimedio naturale per le irritazioni alla gola); l' "halva", un dolce duro, da sgranocchiare; i "khvorost", molto simili alle nostre chiacchiere di Carnevale, a base di farina, uova, zucchero, rum, vaniglia e sale, fritti e cosparsi di zucchero a velo; i "pastila", che sarebbero dei particolari biscotti bianchi, a base di albume d'uovo, mele, miele, e tantissimo zucchero.

Per quanto riguarda le cose da bere, oltre alla rinomatissima vodka russa, vi consiglio di assaggiare anche la "kvass", che sarebbe una bibita molto particolare, fermentata, ma non alcolica, a base di grano ed orzo, il "mors", che sarebbe una bevanda a base di bacche (mirtilli, lamponi, ribes e/o ciliegie), il "kissell", che sarebbe uno sciroppo super-denso, a base di avena, il "syt'", una bevanda a base di miele, piena di spezie, che veniva bevuta prima della comparsa del tè; e la "medovucha", che sarebbe una bibita leggermente alcolica ed estremamente zuccherata, al sapore di miele.

Dove consigli di andare a mangiare, a San Pietroburgo?

Uno dei migliori ristoranti di San Pietroburgo è sicuramente il "Katyusha Restaurant", situato, esattamente, sulla Nevsky Avenue, al numero 24. Il numero di telefono per richiedere informazioni oppure effettuare eventuali prenotazioni è il seguente: +7 812 640-16-16. Il menù propone anche opzioni vegetariane, opzioni vegane, ed opzioni senza glutine. Il locale è molto accogliente. Il personale è molto cortese e disponibile. L'atmosfera all'interno del ristorante è molto piacevole. C'è la musica di sottofondo. Da bere vi consiglio di provare il "matrioska doll drink", molto particolare! E, da mangiare, vi consiglio il "beef stroganoff", una vera bontà per il palato!

Un altro ottimo ristorante in cui vi consiglio vivamente di andare a mangiare, per assaggiare la cucina tipica russa, a San Pietroburgo, è il "Russian Vodkaroom No. 1", situato, esattamente, sulla Konnogvardeiskiy Bulevardul, al numero 4. Il numero di telefono per richiedere informazioni oppure effettuare eventuali prenotazioni è il seguente: +7 812 570-64-20. Il menù propone opzioni vegetariane, ma non propone opzioni vegane, nè tanto meno opzioni senza glutine. Il locale è molto bello, ed al suo interno, c'è addirittura un Museo della Vodka, in cui potrete assaggiare numerosi tipi diversi di super-alcolici. I piatti sono presentati in maniera divina ed il cibo è davvero ottimo. Si vede che gli ingredienti sono sicuramente di primissima qualità. Il rapporto qualità/prezzo è molto buono!

Un altro ristorante in cui si mangia molto bene, a San Pietroburgo, è il "Troika", situato, esattamente, sulla Zagorodny Avenue, al numero 27. Il numero di telefono per richiedere informazioni oppure effettuare eventuali prenotazioni è il seguente: +7 812 407-53-43. Il menù propone opzioni vegetariane, ed opzioni vegane, ma non propone opzioni senza glutine. Il locale è molto bello ed estremamente accogliente. Dopo mangiato, è possibile anche ballare! La cucina è deliziosa. Il rapporto qualità/prezzo è fantastico!!!

Quanto dista Mosca, da San Pietroburgo?

Mosca dista circa 700 chilometri da San Pietroburgo. Vi allego un articolo che ho scritto sulla maestosissima capitale russa: https://erasmusu.com/it/erasmus-moscow/erasmus-esperienze/mosca-758633 .

Non mi resta altro che augurarvi un fantastico soggiorno a San Pietroburgo!!!


Galleria foto


Condividi la tua esperienza Erasmus su San Pietroburgo!

Se conosci San Pietroburgo come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su San Pietroburgo! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!