Advertise here

Il mio Erasmus a Bordeaux

Pubblicato da Davide Minò — 5 anni fa

0 Tags: Esperienze Erasmus Bordeaux, Bordeaux, Francia


Ciao a tutti! Vorrei condividere con voi la mia esperienza Erasmus di 8 mesi nella bellissima Bordeaux, città perfetta per la vita studentesca situata nei pressi della costa occidentale della Francia. Oltre a un semplice obiettivo descrittivo, spero anche di dare informazioni utili a tutti i futuri studenti Erasmus che sceglieranno questa città come meta.

Bordeaux in generale

Prima di iniziare a parlare del mio Erasmus e dei luoghi da visitare, vorrei descrivere la città in generale prendendo in considerazione gli aspetti valutati sopra.

Bordeaux è innzanzitutto una città a misura d'uomo: grazie al tram, principale mezzo di trasporto pubblico cittadino, ci si può spostare velocemente e con comodità in tutti i quartieri, raggiungendo facilmente anche i comuni limitrofi. È una città antica che ha conservato perfettamente i monumenti, le architetture civili medievali e moderne.

Per quanto riguarda i costi, nessuna critica negativa. Si possono trovare benissimo delle offerte di affitto a buon prezzo e si può fare molta spesa alimentare spendendo poco (ne approfitto per consigliarvi l'Auchan ospitato dal centro commerciale Mériadeck; prendendo come esempio la mia esperienza, con poco più di 25 euro riuscivo a riempire il frigorifero per tutti i giorni della settimana). I prezzi sono contenuti anche per quanto riguarda il divertimento; per una birra media, ad esempio, si spendono in generale 3 euro e 50.

Il clima l'ho votato assegnando tre stelle: le piogge e le giornate grigie sono frequenti (soprattutto durante la stagione autunnale/invernale) e l'aria è spesso umida.

Per quanto riguarda la gastronomia, posso ritenermi soddisfatto di tutti i ristoranti in cui ho avuto modo di cenare o pranzare.

L'inizio della mia avventura

Sono arrivato a Bordeaux il 3 settembre 2014 con un'amica che frequentava il mio stesso corso di laurea all'università IULM di Milano.

Se partite dalla Lombardia, Bordeaux è raggiungibile dall'aeroporto Milano Malpensa; con la compagnia Easy jet si possono trovare voli dalla durata di un'ora e mezza circa durante tutti i giorni della settimana.

Il primo mese ho incontrato delle difficoltà per la ricerca dell'alloggio (consiglierei infatti a tutti i futuri studenti Erasmus di iniziare la ricerca almeno un mese prima dell'arrivo); anche quando i corsi universitari avevano già avuto inizio, ero ancora all'auberge de jeunesse (ostello per gli studenti) impegnato nella disperata ricerca di una casa. Tuttavia, nonostante questo unico aspetto negativo, devo ammettere che il primo mese è stato uno dei periodi più divertenti del mio Erasmus. Sembra un paradosso, ma il continuo sentimento di instabilità mi faceva sentire come se stessi vivendo una vera e propria avventura. Ho dormito per alcuni giorni su un divano a casa di un amico italiano conosciuto durante una serata Erasmus, ho soggiornato per altri periodi a casa della mia amica con cui sono arrivato a Bordeaux, e altri giorni ancora sono stato in ostello, conoscendo tantissimi studenti che venivano da tutta l'Europa. Un'avventura a tutti gli effetti. Durante questo primo mese, ho conosciuto tutti gli amici con i quali ho trascorso la maggior parte del tempo nel primo semestre. Ecco una foto di una delle belle serate passate insieme:

il-mio-erasmus-bordeaux-8bca15ab4644f1b1

Per incontrarsi e conoscere nuova gente c'erano varie opportunità: incontri organizzati su Facebook, Erasmus party in locali o discoteche e giornate d'accoglienza per studenti internazionali organizzate dall'università. Verso la fine di settembre, finalmente, ho trovato una stanza disponibile in una bellissima casa nel centro storico della città. Da quel momento, ho potuto trascorrere più tranquillamente le mie giornate.

Una città che vive tutti i giorni della settimana

Fortunatamente, ho fatto l'Erasmus in una città che offre tante opportunità di svago agli studenti. Io ed i miei amici trascorrevamo la maggior parte delle nostre serate in alcuni pub inglesi; a Bordeaux ce ne sono più o meno cinque, sono tutti bellissimi e ognuno di essi organizza delle serate a tema ogni giorno della settimana. La nostra preferita era la serata quiz, al termine della quale si potevano vincere premi come bottiglie di whisky o un minuto da trascorrere dietro al bancone per riempire boccali di birra a volontà. Oltre a questi pub, situati tutti nel centro storico, ci sono tantissimi altri locali sempre pieni di gente e ristoranti bellissimi. Tra tutte le città che ho visitato finora, Bordeaux è quella che, secondo me, può vantare i locali più belli.

Il giovedì notte era la serata dell'Erasmus party. Solitamente si svolgeva una volta ogni due settimane in diverse discoteche della città. Erano le serate perfette per incontrasi con tutti gli altri studenti Erasmus e divertirsi tutta la notte.

Il centro storico e i monumenti, patrimonio dell'UNESCO

Il divertimento non è l'unico passatempo per gli studenti che vivono a Bordeaux; infatti, come potete leggere dal titolo che ho dato a questo paragrafo, la città può vantare dei monumenti bellissimi e un intero centro storico inserito nella lista dei beni protetti dall'UNESCO. Dunque, si potrebbero dedicare interi pomeriggi alla visita di queste bellezze storiche e maestose. Fortunatamente, rimanendo a Bordeaux per 8 mesi, ho avuto modo di visitare con calma ogni angolo della città. Di seguito, posto alcune foto scattate da me dei monumenti che preferisco:

il-mio-erasmus-bordeaux-d388a0dd632208b9

La "Grosse Cloche" (campanile della chiesa di Saint-Éloi).

il-mio-erasmus-bordeaux-c8775d76f41070b5

Il Grand Théâtre.

il-mio-erasmus-bordeaux-07700b099a767ef5

Il Pont de pierre (Ponte di pietra), che attraversa la Garonna.

il-mio-erasmus-bordeaux-04d252e38d323a99

La Torre Pey-Berland (campanile della cattedrale)

il-mio-erasmus-bordeaux-a3b793775608b8d6

Place de la Bourse, a mio avviso, il "fiore all'occhiello" di questa città.

Altri luoghi da visitare

Oltre a questi splendidi monumenti presenti nel centro storico, consiglierei ai futuri studenti Erasmus che andranno a Bordeaux di visitare anche i favolosi castelli che si trovano nei comuni limitrofi della città. Di seguito, posto due foto del castello di Thouars (Château de Thouars) presente in un parco di Talence:

il-mio-erasmus-bordeaux-3bf8ebd36d020e69

il-mio-erasmus-bordeaux-96ef6603b4b6f2e7

In questo paragrafo dedicato ai posti da conoscere, cito anche alcuni parchi cittadini che meritano davvero di essere visitati almeno una volta. Quello che preferisco maggiormente è il giardino pubblico (Jardin Public), perfetto per un picnic o per un pomeriggio di studio all'aperto. Dal giardino è possibile anche accedere ad un orto botanico. Altri due parchi perfetti per distaccarsi dal clima cittadino, o per fare una corsetta, sono il Parc Bordelais e il Parc Palmer, situato a Cenon (comune limitrofo che si estende dall'altra parte del fiume), dalla quale si può godere di un bellissimo panorama di Bordeaux. Se un giorno deciderete di fare un giro in questo parco, vi consiglio di andarci durante le ore del tardo pomeriggio per godere di un bellissimo tramonto che fa da sfondo al panorama. Nella foto seguente, ho immortalato un tramonto sulla città in una serata di novembre:

il-mio-erasmus-bordeaux-253f1659d58891b9

Altro luogo d'interesse che mi ha colpito particolarmente è il Musée d'Aquitaine (Museo d'Aquitania); l'ho visitato tre volte. Dalla preistoria ai giorni nostri, il museo offre un'immersione nella storia di Bordeaux e dell'Aquitania, regione in cui si trova la città.

L'università

La mia esperienza in Francia è stata positiva anche dal punto di vista della formazione universitaria. Bordeaux ospita un buon numero di università; quella che ho frequentato io è l'Université Bordeaux Montaigne, conosciuta anche come Université Bordeaux 3. Il campus universitario di Bordeaux è il più grande d'Europa; si estende su 3 comuni diversi e dispone di tantissime strutture dedicate agli studenti: dormitori, biblioteche, ristoranti, campetti da calcio, ecc. Fatta eccezione per qualche facoltà, come quella di medicina, le sedi si trovano tutte in periferia, ma sono facilmente raggiungibili con il tram. Io, ad esempio, abitando nel centro storico, raggiungevo la facoltà in poco più di 20 minuti.

I corsi che ho frequentato sono stati quasi tutti interessanti; all'inizio è stato un po' difficile adattarsi ai metodi di studio francesi, soprattutto nelle prove scritte dove si dovevano seguire degli schemi e dei procedimenti ben precisi (ne è un esempio la "dissertation"). Comunque nel secondo semestre sono riuscito a comprendere maggiormente il sistema ed è stato tutto più interessante. In generale, i professori sono stati tutti molto disponibili. Posto una foto dell'edificio dove frequentavo alcune lezioni:

il-mio-erasmus-bordeaux-f866c5548067010b

Conclusione

Per concludere la descrizione della mia esperienza, vorrei consigliare questa città a tutti gli studenti che decideranno di trascorrere un periodo di mobilità internazionale in Francia. I consigli principali che darei a tutti i futuri studenti Erasmus sono due: stringere amicizia con più persone possibili per divertirsi e conoscere culture diverse e dedicare una buona parte del tempo del proprio soggiorno nella visita della città e dei suoi monumenti.

A Bordeaux ci sono tante opportunità sia per il divertimento che per la cultura. Un'esperienza positiva a 360°.


Galleria foto



Contenuto disponibile in altre lingue

Condividi la tua esperienza Erasmus su Bordeaux!

Se conosci Bordeaux come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Bordeaux! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!