Visitare Verona in un giorno

Pubblicato da Alessia Boni — 4 anni fa

0 Tags: Esperienze Erasmus Verona, Verona, Italia


Ciao a tutti

se siete in Erasmus a Milano allora prendete un treno regionale che per € 15 massimo vi porterà a Verona in due ore. Verona è la città dell'amore, la città di Romeo e Giulietta, tutto in Verona sembra romantico è molto più magico! Quindi non potete assolutamente perdervi questa piccola cittadina, colma di storia e molto affascinante, che potrete visitare semplicemente in un giorno. L'intera città è stata dichiarata patrimonio dell'Unesco per la sua architettura e per la sua storia, all'interno di sè presenta ancora tutti segni dei suoi dominatori.

A Verona fermatevi alla stazione di "Verona Porta Nuova" e proseguite verso piazza Bra. Potete fare questo pezzettino di strada a piedi, saranno una ventina di minuti di camminata , oppure potete prendere un pullman direttamente dalla stazione.

Se volete fare colazione, sulla vostra strada, in Corso Porta Nuova ci sono tantissimi barettini che offrono ottime brioches e cappuccino. Ovviamente i prezzi non sono proprio dei migliori, in quanto ci troviamo quasi nella piazza principale della città veneta.

Quindi procedete verso piazza Bra. In piazza Bra si trova l'arena di Verona. È chiaramente una delle piazze più famose della città e anche una delle piazze più belle d'Italia.

L'arena di Verona è uno degli edifici più conosciuti dopo il Colosseo. Si tratta di un anfiteatro costruito nel primo secolo che è attualmente ancora utilizzato. Si fanno concerti e opere teatrali all'interno di questa arena, che crea un atmosfera magica. Potrete anche entrare visitarla pagando il biglietto del costo di dieci euro.

A questo punto imboccate via Giuseppe Mazzini, la lunga via dello shopping di Verona. In questa si trovano tutti i classici negozi commerciali e anche qualche negozietto più tipico. L'atmosfera è molto tranquilla e calma soprattuto in bassa stagione.

Arrivate alla famosissima casa di Giulietta. Questa si trova in una delle traverse di via Giuseppe Mazzini, in via Cappello. Qua potrete entrare all'interno di un vecchio edificio. È famoso per essere stato, appunto, la casa all'interno della quale si è svolta la tragedia shakespeariana di Romeo e Giulietta.Prima di entrare dato un' occhiata al muro di ingresso, che è pieno di ogni frase e dedica di innamorati che hanno visistato la casa. All'interno c'è una grande corte con la statua di Giulietta, ma la cosa più famosa è sicuramente il balconcino sul quale Giulietta aspettava il suo Romeo. Pagando il biglietto d'ingresso (sei euro) si può anche salire, visitare la casa e affacciarsi dal balcone.

A Verona esistevano davvero le famiglie Montecchi e  Capuleti. La casa si trova in via Cappello perché lo stemma della famiglia Capuleti, anche detta Cappelletti, era proprio un cappello e questo simbolo è presente anche in questo edificio in cui vi trovate.

Da casa di Giulietta potete raggiungere in pochissimo tempo (giusto due minuti a piedi) la piazza delle Erbe un'altra piazza famosissima a Verona. In questa piazza potrete ammirare la Verona di un tempo. Questo infatti un tempo era il centro storico di Verona dove si svolgevano tutte le attività cittadine, da quelle politiche economiche a quelle sociali, era una specie di foro romano. Qua potreta ammirare anche l'altissima torre. Potrete salire su questa torre usando l'ascensore o fare le scale e farvela a piedi (prezzo d'ingresso di otto euro).

Al centro della piazza ammirate la bellissima fontana della Madonna di Verona, una fontana che risale al trecentottanta avanti Cristo, di epoca romana.

In questa piazza molto spesso vengono fatti dei mercati e quindi probabilmente sarete molto intenti a guardare le bancarelle piuttosto che a guardarvi intorno... ma mi raccomando, dopo aver dato un'occhiata a ciò che vendono le bancarelle alzate la testa e guardate quello che si trova in piazza delle Erbe, perché è davvero una piazza che ha mantenuto tanta della storia veronese.

Infatti su un lato della piazza delle Erbe potrete ammirare delle case affrescate. Sono le case Mazzanti. Sono edifici pubblici affrescati all'esterno, inoltre sull'altro lato della piazza potrete ammirare la casa dei giudici e il palazzo del Comune. Non solo ma anche la casa dei mercanti è il palazzo Maffei.

Sappiate poi che, se andate durante il periodo natalizio, in piazza delle erbe potrete trovare dei mercatini natalizi con bancarelle deliziose.  Nel periodo Natalizio, oltre che il mercatini famosi l'intera Verona è ricoperta da tantissimi luci natalizie. E questo crea ovviamente un'atmosfera che è ancora più magica e che si può tastare in ogni piccola via di Verona, e soprattutto nella piazza Bra dove si trova l'arena. Qua troverete tantissimi innamorati che passano un felice weekend nella città dell'amore.

Dopo aver ammirato tutti questi edifici  storici passate sotto al famoso arco della costa. Si chiama così perché da questo arco pende una costola di balena. O forse di ittiosauro. Rimane tuttora un mistero chi abbia appeso questa costola all'arco, si sa solamente che quando qualcuno di onesto e  puro di cuore passerà sotto la costola questa si staccherà dall'arco e cadrà a terra. (A rischio morte della persona onesta pura di cuore…!)

Dall'arco della costa sarete poi arrivati in piazza dei Signori, qua potrete ammirare la bellissima piazza della loggia del consiglio. Nella strada davanti c'è invece la Chiesa rettoriale di Santa Maria antica, dall'aspetto molto lugubre e tetro dovuto allo smog e all'inquinamento che l'hanno resa particolarmente grigiastra.

In questo complesso ci sono anche le arcate scaligere, delle tombe dei membri della famiglia della Scala di Verona. Una delle famiglie che ha fatto innalzare la città è infatti la famiglia della Scala, con il grande e illuminato Cangrande Primo della Scala. In questo periodo di dominazione Verona ha potuto scoprire un periodo di grande splendore e importanza, espandendosi ben oltre i confini attuali. Il grande poeta Dante, lo ricorderete,  dedicò un'intera cantica del paradiso nella Divina Commedia a questo illustre dominatore.

Qua vicino non poteva mancare la casa di Romeo. Questa casa non è altrettanto conosciuta ma è realmente appartenuta alla famiglia dei Montecchi, ed è in stile gotico rinascimentale romanico.

Se poi avete ancora tempo potete dirigervi verso il ponte di Castelvecchio e ammirare l'arsenale di Verona. Un vecchio arsenale austriaco che si trova sulle rive dell'Adige.

A questo punto non resta altro che ritornare nella stazione di Verona Porta Nuova e tornare a casa.

Verona è una città magica seconda solo forse a Venezia, non perdetevela!

Buona permanenza a Verona!

Alessia



Contenuto disponibile in altre lingue

Condividi la tua esperienza Erasmus su Verona!

Se conosci Verona come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Verona! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!