Strasburgo toccata e fuga

Pubblicato da Irene Restivo — 2 anni fa

0 Tags: Esperienze Erasmus Strasburgo, Strasburgo, Francia


Seconda tappa a 0.99€, weekend à Strasburgo! Detta anche capitale d'Europa, il capoluogo della regione francese Alsazia non è affatto vicino a Parigi!
L'ideale è quindi trovare un biglietto che permetta di fare il viaggio in bus durante la notte e arrivare in città 'freschi e riposati' per il nuovo giorno.

Appena scesi dal pullman, la prima cosa che potrete notare è che si tratta di città molto poco francese :siamo infatti al confine con la Germania (il più vicino centro abitato tedesco, Kehl, dista appena 5 chilometri).

Il nome Strasburgo riecheggia di influenza tedesca; il territorio dell'Alsazia infatti è noto per aver visto più volte l'alternarsi della giurisdizione di Francia e Germania, fino alla fine della II guerra mondiale, quando è definitivamente divenuto francese .
Non à caso, il monumento cittadino ai caduti di tutte le guerre - che si trova nella fiorita Place de la République - raffigura una madre che regge i corpi di due figli volutamente nudi, privi di qualsiasi divisa o insegna riconducibile a qualsiasi fazione, francese o tedesca.

Strasburgo toccata e fuga

La città

Niente a che vedere con la '' dimensione Parigi'' alla quale ormai sono abituata: a Strasburgo tutto è raggiungibile a piedi, in pochi minuti, ma volendo potrete utilizzare anche il tram.

Come cominciare la giornata? La mia golosità mi ha portata subito in un'affollata bulangerie (Au pain de mon Grand Père, la raccomando!) per reclamare un buon petit déjeuner: pain au chocolat e café au lait, da sorseggiare sulle rive del fiume Ill, che serpeggia nella città.

Strasburgo toccata e fuga

La maestosa e imponente Cattedrale di Notre Dame - impossibile non notarla - è uno degli edifici più alti al mondo, con i suoi 142 metri. Inizialmente si trattava di un tempio protestante, divenuto successivamente di orientamento cattolico.
Se siete fortunati, e non troverete lavori in corso come mi è capitato, approfittate della possibilità di montare sul campanile!
Strasburgo toccata e fuga

Insieme al quartiere detto Petite France, questo edificio religioso fa parte del patrimonio mondiale UNESCO.
Entrambi sono situati sulla cosiddetta Grande île, nel vero e proprio cuore della città; qui prédominano le cosiddette ''maisons à colombage'', ossia le casette dal tetto spiovente, con impalcature in legno visibili nella struttura che si alternano con parti in muratura. Questo quartiere diventa magico la sera, quando le luci si moltiplicano grzie al riflesso nei corsi d'acqua: dovunque troverete una graziosa inquadratura per una foto ricordo!

Strasburgo toccata e fuga

Strasburgo toccata e fuga

Passeggiare nel centro è davvero piacevole; non serve controllare una cartina per sapere dove andare! Il bello è lasciarsi trasportare dalle viuzze, e sarà facile trovarsi di fronte a altri monumenti interessanti come il Palazzo dei Rohan. Si tratta di un edificio ideato nel '700 come residenza vescovile, che attulmente ospita vari musei:

  • Musée des art decoratifs
  • Musée archéologique, dedicato in particolare alla storia dell'Alsazia;
  • Musée des beaux arts, che ospita tra l'altro interessanti opere di Giotto, Raffaello, Canaletto, ma anche Rubens, Goya, Corot.

Altri musei interessanti sono presenti in città; per motivi di tempo non ho avuto modo di visitarli, anche se si trovano quasi tutti in centro:

  • Museo di arte moderna e contemporanea;
  • Museo alsaziano;
  • Museo di storia della città di Strasburgo.

Per evadere un po' dall'ambiente urbano non potete perdervi una passeggiata lungo uno dei corsi d'acqua che attraversano la città; niente a che vedere con i Quai parisiens, qui si respira quasi un'aria di campagna. In queste acque si specchia la facciata della Chiesa di San Paul, riconoscibile per le sue eleganti guglie gotiche.

Strasburgo toccata e fuga

Questa città è anche una delle più note in Europa per l'uso delle biciclette: quindi, perché non approfittare del noleggio di bici Vel'hop? Non è un servizio pratico quanto a Parigi, in quanto bisogna riportare i mezzi nella stessa stazione dove sono stati presi; tuttavia in bici si può arrivare ancora più rapidamente al Quartiere Europeo, sede del Parlamento Europeo e del Consiglio d'Europa, che meritano di essere viste!
Le piste ciclabili sono perfettamente curate e indicate.

Strasburgo toccata e fuga

Per una pausa rigenerante e un altro tuffo nella natura, consiglio di visitare il Jardin de l'Orangerie, non lontano dal quartiere Europeo; in un weekend soleggiato molte famiglie strasburghesi approfittano del bel tempo per fare un pic nic all'aria aperta; non stupitevi se mentre vi rilassate all'ombra di un ciliegio in fiore troverete una cicogna zampettarvi accanto! Gli alberi di questo giardino infatti ospitano i loro grandi eleganti nidi.

Strasburgo toccata e fuga

Stagione sbagliata?

In realtà, molti conoscono Strasburgo soprattutto per la tradizione dei mercatini natalizi che invadono la città in occasione delle festività - nulla a che vedere con la città che ho visto io, invasa di fiori e di vento di primavera!

La celebre piazza che si riempie di lucine e profumo di biscotti allo zenzero è Place Kléber, sorvegliata nel centro dalla statua del comandante Jean-Baptiste Kléber, a cui è appunto dedicata.

A voi la scelta della stagione migliore per approfittare di questa città!

Golosità

E infine, last but not least: quale la ricetta indimenticabile di questa regione? La tarte flambée, tipica 'recette alsacienne'; si tratta di un sottile impasto lievitato, tradizionalmente guarito con crème fraîche, cipolle, pancetta ma, come per la pizza, si possono scegliere più gusti. Per assaggiare la migliore, l'Académie de la Bière, proprio in centro.

Strasburgo toccata e fuga

Strasburgo toccata e fuga

Imperdibili anche gli spatzles alsaciens, una sorta di pasta fresca (uova, farina, sale), che può essere condita con creme al formaggio, pancetta, o altre varianti. Consigliati insieme a una birra a '' La corde à linge'', anche per la perfetta location!

Strasburgo toccata e fuga

Nell'attesa del bus per ritornare alla mia bella Parigi, nella Place de l'Etoile ho apprezzato anche, all'ultimo minuto, un bel monumento dedicato a Mahatma Gandhi, rappresentato nell'atto di dirigersi verso la Cattedrale.

Strasburgo toccata e fuga

Non restano che sette ore di Flixbus per decidere cosa preferire: Strasburgo o Lione?

Consiglio: Non ho consigli rigardo a dove alloggiare.. in questi viaggi zaino in spalla e quattro soldi sto sperimentando Couchsurfing e, per il momento, considerato che è a zero spese, lo trovo una soluzione straordinaria! è un'ottima opportunità per incontrare persone nuove, e approfittare della loro conoscenza del posto per vivere al meglio una città sconosciuta. Consigliatissimo! (Con l'opportuna prudenza).


Galleria foto


Condividi la tua esperienza Erasmus su Strasburgo!

Se conosci Strasburgo come abitante nativo, viaggiatore o studente in scambio... condividi la tua opinione su Strasburgo! Vota le varie caratteristiche e condividi la tua esperienza.

Commenti (0 commenti)



Non hai un account? Registrati.

Aspetta un attimo, per favore

Girando la manovella!